TiPress
SUPER LEAGUE
13.10.20 - 13:040
Aggiornamento : 17:05

«Non tutti si fidano a venire allo stadio»

ll presidente del Lugano si è espresso anche sugli innesti di Facchinetti e Monzialo

LUGANO - Una vittoria e due pareggi: il campionato del Lugano è iniziato tutto sommato bene. Quello bianconero è un gruppo sempre più affiatato e cementato, un gruppo che ormai da 12 mesi ha come timoniere Maurizio Jacobacci.

Da ieri nel team sottocenerino si sono aggiunte due nuove pedine: il difensore Mickaël Facchinetti e l'attaccante esterno Kevin Monzialo, in arrivo rispettivamente da Sion e Juve. Il primo non rientrava nei piani del tecnico dei vallesani Fabio Grosso, mentre il secondo - proveniente dalla Juventus U23 - cercherà di ritagliarsi il suo spazio.

«Facchinetti era libero e visto che ci mancava un elemento in quel reparto ne abbiamo prontamente approfittato - le parole del presidente Angelo Renzetti - Per quanto riguarda Monzialo è un giocatore che conosco ben poco. Ce lo ha dato la Juventus nell'ambito dell'operazione che ha portato Christopher Lungoyi a Torino. È sicuramente un elemento acerbo, ma che potrà crescere da noi. Difficile dire se potrà ritagliarsi uno spazio, con le cinque sostituzioni però sarà un po' più facile per tutti guadagnare minuti di gioco». 

Dal campo alla... pandemia. Una situazione, in continuo peggioramento, che sta tenendo sul chi vive anche le squadre di calcio: «Sono seriamente preoccupato. Noi continuiamo a giocare e a divertirci, ma attorno a noi c'è una situazione sicuramente difficile. Non so cosa accadrà. Non tutti si fidano a venire allo stadio: sui 2'400 posti che possiamo occupare a Cornaredo, contro il Sion avevamo solo 1'300 spettatori. Non è facile. È sicuramente il periodo più complicato da quando sono al timone di questa società, ma siamo tutti sulla stessa barca...». 

CALCIO: Risultati e classifiche

TiPress
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Indira69 1 mese fa su tio
Purtroppo la situazione generale non é buona a livello aggregativo,società calcistiche come quelle elvetiche che contano molto sull'affluenza negli stadi(ticketing+abbonamenti),avendo pochi denari dai diritti tv,sono in grossa difficoltà.L'augurio é che questo periodo storico finisca al più presto.Forza Lugano.
albertolupo 1 mese fa su tio
“... un gruppo che ormai da 12 mesi ha come timoniere Maurizio Jacobacci.” Ah certo che se questo è il metro di misura per impostare un lavoro ben fatto... che tristezza. In ogni caso chapeau a Jacobacci.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
COPPA SVIZZERA
1 ora
Poca grinta, poca gloria: Ambrì eliminato
Dragoni più incisivi; i biancoblù sono caduti 1-2 alla Valascia.
BUENOS AIRES
4 ore
Premonitore e (un po') macabro, spunta l’ultimo audio di Maradona
Diego ha contattato il compagno della sua ex.
ARGENTINA
7 ore
«Maradona aveva battuto la testa a terra, ma nessuno l'ha portato in ospedale»
L'avvocato dell'infermiera che si occupava di Diego: «Rimasto chiuso nella sua stanza tre giorni».
HCL
8 ore
Covid-19: seconda quarantena per il Lugano
Diversi giocatori bianconeri sono risultati positivi al coronavirus. Le prossime tre partite sono state rinviate.
SUPER LEAGUE
10 ore
Il Lugano continua a correre e... non si ferma più
In questa stagione i bianconeri hanno colto otto risultati utili consecutivi: quattro vittorie e quattro pareggi
HCAP - COPPA SVIZZERA
13 ore
Ambrì, in palio c'è la semifinale
La formazione leventinese sfiderà il Friborgo alla Valascia per il penultimo atto della coppa nazionale
HCL - L'ANALISI
16 ore
Bienne & Zurigo: weekend da zero punti per il Lugano
I bianconeri sono stati sopraffatti in casa dai Lions e in trasferta dai seelanders
CARNET NOIR
1 gior
Il calcio piange Papa Bouba Diop: aveva 42 anni
Nella sua carriera il centrocampista senegalese ha militato anche nello Xamax e nel Grasshoppers
SERIE A
1 gior
Napoli: quattro sberle alla Roma nel segno di Diego
I partenopei si sono imposti nettamente: 4-0 il risultato finale. Qualche ora prima Cagliari-Spezia era terminata 2-2
SUPER LEAGUE
1 gior
«Facciamo 39 punti», «Guardiamo avanti», a Lugano l’incertezza è dolce
Ambizione e pragmatismo in casa bianconera.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile