Keystone (foto d'archivio)
+1
EUROPA LEAGUE
06.08.20 - 07:000
Aggiornamento : 16:04

Lo 0-3 dell'andata, un'assicurazione

I renani sono vicini alla qualificazione alla final eight.

Questa sera, al Sankt Jakob-Park, non sono attesi ribaltoni.

BASILEA - Questa sera il Basilea staccherà il biglietto per le final eight di Europa League.

Per pensare che i renani possano farsi sorprendere in casa dall’Eintracht Francoforte (dalle ore 21) serve infatti molta fantasia. Certo, nel calcio tutto è possibile; fin qui ottima quando ha giocato nella manifestazione continentale, la compagine rossoblù si è in ogni caso meritata fiducia quasi illimitata.

Sono i numeri a premiare la truppa di Marcel Koller, tanto discontinua e distratta in campionato quanto concreta in Europa. I sette successi centrati nei nove match disputati, tra gironi e fase a eliminazione diretta, dicono infatti che, a livello internazionale, i rossoblù hanno trovato la loro dimensione. Non era scontato vincere il raggruppamento che comprendeva Getafe, Krasnodar e Trabzonspor. Non era facile riuscire a blindare una difesa che in campionato non è sempre stata perfetta. E proprio sulla retroguardia, un reparto imbattuto in Europa negli ultimi 378’ e capace di concedere appena due reti nelle ultime sette uscite, Riveros Galeano e soci hanno costruito le loro fortune. Insuperabili, nei sedicesimi hanno fatto a fette l'ambizioso APOEL (3-0, 1-0) e nell’andata degli ottavi hanno zittito l'Eintracht. Il 3-0 dal quale ripartiranno questa sera è un’assicurazione molto solida, tanto più che di fronte si troveranno un avversario che in questa travagliatissima stagione non ha saputo lasciare il segno.

A Francoforte hanno vissuto una Bundesliga modesta, mancando la qualificazione alle prossime coppe, e consumato un'Europa League solo sufficiente. Si sono qualificati “benino” nel girone vinto dall’Arsenal e nei sedicesimi di finale hanno piegato con autorità il Red Bull Salisburgo, è vero; hanno però mostrato limiti evidenti. Soprattutto nella loro area. Troppo grandi per sperare di vivere da protagonisti la final eight di casa.

CALCIO: Risultati e classifiche

Keystone (foto d'archivio)
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
ARGENTINA
6 ore
Una persona ancora non sa che Maradona è morto
Il fratello di Bilardo: «A Carlos è stato detto che il cavo del televisore si è rotto».
SCI ALPINO
9 ore
Lara Gut-Behrami sul podio nel parallelo
Sulle nevi di Lech-Zürs secondo posto per l'americana Paula Moltzan
ARGENTINA
12 ore
«Maradona? Ambulanza in ritardo, un'idiozia criminale»
L'avvocato dell'argentino punta il dito nei confronti dei soccorsi, a suo dire giunti sul posto con estremo ritardo.
ARGENTINA
14 ore
«Diego non è stato curato bene, doveva restare in ospedale»
Il Pibe de Oro è stato stroncato da un'insufficienza cardiaca acuta che ha generato un esteso edema polmonare
NAPOLI
17 ore
«Lo stadio di Napoli si chiamerà Diego Armando Maradona»
Il popolo partenopeo ha deciso di onorare il più grande giocatore della storia del Napoli, deceduto ieri in Argentina.
FORMULA 1
20 ore
Hamilton-Schumi, Re e leggende: «Campioni con macchine imbattibili»
Dal dominio di Lewis alla crisi Ferrari: il Mondiale sotto la lente di Jarno Trulli: «Vettel? Un conto alla rovescia».
ARGENTINA
1 gior
«Con la palla era Dio, senza era umano»
Il mondo dello sport è in lutto e sotto shock per la scomparsa di Maradona: «Diego è eterno. Ci lascia, ma non se ne va»
ARGENTINA
1 gior
Maradona, le parole che voleva sulla lapide
Ecco ciò che disse l'asso argentino nel corso di un programma televisivo
ARGENTINA
1 gior
Add10 Diego: «Stiamo piangendo per te»
La leggenda del calcio si è spenta a 60 anni. Non si contano i messaggi dedicati al giocatore del secolo
ARGENTINA
1 gior
«Un giorno giocheremo a calcio insieme in cielo» 
La scomparsa dell'ex campione argentino ha scosso il mondo del calcio e non solo.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile