Lugano
Young Boys
18:00
 
S.Gallo
Vaduz
18:00
 
Udinese
1
Atalanta
1
fine
(1-1)
Keystone
CANTONE
15.04.20 - 06:000
Aggiornamento : 21:12

«Gli sportivi? In questo periodo non devono smarrire certe sensazioni...»

Chiacchierata con Giada Besomi, psicologa sportiva: «Dipende come ognuno di noi sceglie di affrontare questo periodo»

BELLINZONA - È la testa a dettare i ritmi della vita di ognuno di noi. Parte praticamente tutto da lì. Mai come in questo periodo il nostro cervello e in generale la nostra psiche sono stati messi a durissima prova: l'attuale situazione ha insomma riscritto la vita di tanti di noi, abituati ad altri ritmi e a una quotidianità diversa. Per cancellare quelle sensazioni di panico (cosa ne sarà di me tra qualche settimana?) bisogna cercare di occupare il proprio tempo in altro modo, "creandosi" dei riempitivi che possano perlomeno alleviare quel vuoto con il quale ognuno di noi in questo periodo sta convivendo. E poi ci sono gli sportivi, la maggior parte dei quali alle prese con allenamenti individuali. Senza sapere se e quando potranno tornare a gareggiare...

Abbiamo discusso di tutto questo con Giada Besomi, laureata in psicologia sportiva ed esperta di attività fisica e sportiva per persone disabili, in qualità di mental coach. «Anche tra le mura di casa si possono fare tantissime cose - le sue parole - Il mio consiglio è quello di organizzare la giornata inserendo diverse attività, svolgendo qualche esercizio fisico, leggendo qualcosa che si è lasciato in sospeso, cucinando oppure chiamando le persone a noi care. La cosa peggiore da fare è mettersi tutto il giorno sul divano a guardare la TV. È proprio così che i pensieri e le ansie bussano alla nostra porta. Potersi organizzare la propria giornata può regalare un po' di tranquillità in più a ogni singola persona».

Mai come in questo periodo molti si sono ritrovati a camminare nel buio... «Proprio così. Ogni persona è diversa, ognuno di noi gestisce le emozioni a modo suo. Ce ne sono alcune che nei momenti di noia hanno più inventiva e riescono a gestirli senza nessun problema. C'è poi chi, già abituato a convivere con ansie e paure, fa molta più fatica. Se poi pensiamo a quelle persone che già prima della crisi convivevano con delle problematiche in casa, ecco che la situazione attuale non può che accentuare il problema».

Tante persone hanno "scoperto" l'ansia e il panico proprio per colpa del coronavirus... «È un processo molto individuale. Dipende come ognuno di noi sceglie di affrontare questo periodo: tanti vedono soltanto il lato negativo - e quindi fanno molta fatica ad accettarlo - mentre altri riescono a reinventarsi riuscendo a trascorrere le giornate in maniera positiva, senza dar troppo peso a ciò che ci sta attorno. Come ho detto, ognuno ha la propria forza mentale».

In campo sportivo, ci sono tanti atleti che si stanno allenando senza sapere quando potranno tornare in azione... «Tanti sportivi d'élite hanno la loro palestra in casa e questo li aiuta a mantenere uno stato di forma accettabile. In questo periodo devono cercare di ricreare nella loro testa gli allenamenti, pensando alle sensazioni che vivono quando sono in campo. Non devono smarrire quell'abitudine mentale a cui erano abituati negli scorsi mesi, ecco perché dico che devono vivere molto d'immaginazione».

Prendiamo il numero 1 dello sport elvetico. Da quattro anni Federer lavorava sapendo che nell'estate del 2020 ci sarebbero state le Olimpiadi... «Roger ha così tante abilità che sono convinta sia in grado di metabolizzare una cosa del genere. Forse altri atleti hanno subito ancor di più il contraccolpo. In un batter d'occhio vedi anni e anni di duro lavoro e sacrifici svanire nel nulla. Non è facile gestire una delusione simile, ma bisogna saperlo fare. Come in tutti campi della vita...».

CALCIO: Risultati e classifiche

Keystone
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Alessandro Ferrari 9 mesi fa su fb
🏋️
Baftijari Enver 9 mesi fa su fb
Baftijari Enver 9 mesi fa su fb
M
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SERIE A
31 min
La Dea fallisce l'assalto al terzo posto
Muriel risponde a Pereyra, ma l'Atalanta non va oltre l'1-1 a Udine
CALCIO
1 ora
Nuova squadra per Joel Untersee
L'ex Lugano si è accordato con l'HJK Helsinki fino al prossimo mese di dicembre
SUPER LEAGUE
4 ore
«Una volta c’era Salah...», requiem del nostro calcio
Arno Rossini: «Partono i giovani migliori e arrivano stranieri economici».
BERNA
8 ore
«YB squadra faro, Lugano bella realtà cresciuta negli anni»
Il ticinese Alessandro Mangiarratti, tecnico della U21 dell'YB, ci ha parlato del suo lavoro e della sfida di Cornaredo.
BOXE
10 ore
Un "pugno" a un 2020 difficile: «Titolo inaspettato»
A fine anno il 41enne si è tolto una bella soddisfazione ottenendo il titolo UBF di valenza internazionale.
HCL
19 ore
Erroracci e sfortuna, il Lugano piange ancora
Bianconeri regolati da un Rapperswil solido: 4-2 il risultato finale.
HCAP
19 ore
Doppio Kostner: l'Ambrì torna al successo
Gli uomini di Cereda ritrovano la via del gol e la vittoria: Langnau battuto 2-1 all’overtime.
TENNIS
21 ore
«Djokovic è una marionetta»
Nick Kyrgios non le manda a dire al collega, dopo che è stato pizzicato senza mascherina su un bus navetta
SPAGNA
23 ore
Video erotico: due anni di prigione a due calciatori
Sergi Enrich dell'Eibar e Antonio Luna del Girona sono stati condannati a due anni di prigione
SUPER LEAGUE
1 gior
Il Lugano è pronto, c'è Abubakar
La truppa di Jacobacci ospiterà la capolista YB: «Se scendessimo in campo con paura avremmo già perso dall’inizio»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile