TiPress
SUPER LEAGUE
14.02.20 - 07:000

Arriva lo Young Boys: il Lugano è pronto a svoltare?

Contro i campioni svizzeri in carica, domenica il Lugano cercherà il primo successo del 2020.

LUGANO - Non propriamente l'avversario migliore per tornare a sorridere. Nel pomeriggio di domenica lo Young Boys – in piena lotta per la conquista del titolo – farà visita al Lugano. Il compito che attende il team ticinese, all'asciutto di vittorie dall'1. dicembre per un totale di cinque incontri, è di quelli tosti. Nel 2020 i bianconeri hanno raccolto solo un punto (1-1 con lo Xamax) e alcune certezze sono iniziate a vacillare per Bottani e compagni. Sì perché la formazione bianconera non può dormire sonni tranquilli: la zona retrocessione è distante soltanto sette lunghezze. Urgono punti per non venir risucchiati nel fondo della graduatoria e per evitare di vivere una primavera di sofferenza. 

I gialloneri scenderanno in Ticino senza gli squalificati Ngameleu e di Nsamé i quali, insieme, hanno messo a segno metà delle reti realizzate in questa stagione dall'YB (21 su 42). In particolare il secondo – capocannoniere del campionato – è l'elemento più pericoloso dell'intera Super League. Un pensiero in meno per la retroguardia sottocenerina, apparsa alquanto ballerina nell'ultima gara persa a Thun. Attenzione però: il team di Gerardo Seoane dispone di tante altre frecce al proprio arco...

Dal suo ritorno nella massima serie il Lugano ha battuto soltanto tre volte i bernesi in diciotto incontri, l'ultima volta il 23 aprile 2017 sotto la guida di Paolo Tramezzani. Quale occasione migliore per ribaltare questa spirale negativa? 

In Challenge League il Chiasso – a -10 dallo Sciaffusa penultimo e ormai a un passo dalla retrocessione – domenica renderà visita al Vaduz, seconda forza del campionato cadetto. 

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (DANIEL TEUSCHER)
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
cle72 8 mesi fa su tio
Io fiducioso! Forza Lugano sempre!
Zarco 8 mesi fa su tio
Purtroppo sono pessimista ! Renzetti decisamente allo sbando ...
Corri 8 mesi fa su tio
Pronostico 0 - 3
GI 8 mesi fa su tio
@Corri sarebbe già un successo.....
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
BASKET
1 ora
Covid, dopo il calcio si ferma anche il basket
Il Comitato di Ticino Basket ha deciso di sospendere le attività fino all'8 novembre. Restano possibili gli allenamenti.
HCL
5 ore
Covid, Bertaggia ancora positivo
L'attaccante bianconero si allenerà a domicilio e non avrà contatti con la squadra.
BERNA
7 ore
Sport "pro" indispensabile, una luce nel "buio" che ci attende
Presto tribune vuote ovunque? Che il Governo si attivi per permettere alle società di andare avanti.
CHAMPIONS LEAGUE
15 ore
Inter distratta, frittata (quasi) fatta
Nerazzurri fermati dal Borussia Mönchengladbach. Bayern e Atalanta travolgenti.
NATIONAL LEAGUE
19 ore
«Protocolli e protezioni, ma il Covid può stravolgere i piani»
La morsa del coronavirus sta mettendo sotto pressione il campionato. La parola a Raeto Raffainer, ds del Davos.
CALCIO REGIONALE
19 ore
Si ferma il calcio regionale
I vari campionati sono stati congelati almeno fino al 12 novembre.
SUPER LEAGUE
21 ore
«Non ha senso continuare così»
Il Sion non potrà accogliere tifosi al Tourbillon. Dal Canton Vallese altra mazzata per lo sport elvetico
NL/HCL
1 gior
«Stop al campionato? Non è l'opinione di tutti i club»
Il CEO dell'HCL è tornato anche sulla decisione del Canton Berna (riduzione a 1'000 tifosi): «Capisco l'arrabbiatura...»
NAZIONALE
1 gior
Emergenza Covid, le Nazionali annullano gli impegni di novembre
Swiss Ice Hockey ha preso questa decisione dopo aver valutato attentamente l'evolversi della pandemia.
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
1 gior
«O fa il botto o lo prendono a botte»
«Inter grande ma obbligata a vincere. Antonio bravo, ma solo le montagne non si muovono».
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile