keystone-sda.ch/ (Alessandro Crinari)
+ 4
SUPER LEAGUE
11.11.19 - 10:000
Aggiornamento : 13:57

Cornaredo non esplode: il Lugano non riesce a vincere in casa

La formazione bianconera non è ancora stata in grado di regalare un successo casalingo ai propri tifosi

LUGANO - Il Lugano è stato battuto a Cornaredo dal Basilea: 3-0 il risultato finale in favore dei renani.

Dopo l'importante successo esterno ottenuto all'esordio sul campo del Lucerna e il pareggio casalingo in Europa League con il Malmö, il tecnico dei bianconeri Maurizio Jacobacci ha così incassato la prima battuta d'arresto da quando siede sulla nuova panchina. Per la formazione ticinese si tratta invece della settima sconfitta dopo 14 turni di campionato: la squadra occupa sempre la terzultima posizione in classifica (13 punti), ma – visto il successo del Thun sul campo del Neuchâtel Xamax (3-2) – l'ultima piazza occupata dai bernesi dista soltanto quattro lunghezze (9).

Per l'occasione il tecnico bianconero ha optato per l'innesto di Gerndt in qualità di terminale offensivo, supportato da Aratore, Junior e Dalmonte, con quest'ultimo che ha preso il posto dello squalificato Bottani. Dal canto loro i renani hanno risposto con Zhegrova, Stocker e Bua schierati dietro all'unica punta Ademi. La mossa si è rivelata felice poiché al 13' gli ospiti sono già passati in vantaggio proprio con il loro centravanti. I padroni di casa hanno provato a rispondere, ma il Basilea si è dimostrato troppo forte: al 32' Frei ha siglato il 2-0, dopodiché gli avversari si sono limitati a controllare il risultato e hanno chiuso poi le pratiche con Cabral nel recupero.

I renani tornano così al successo dopo due turni (un pari e un ko), mentre il Lugano dovrà ancora attendere per festeggiare la prima vittoria casalinga stagionale. In classifica il Basilea è secondo con 30 punti, dietro alla capolista Young Boys che ha vinto a sua volta 4-3 contro il San Gallo (doppietta di Zesiger, reti di Fassnacht e Nsamé da una parte, gol di Babic, Itten e Demirovic dall'altra). Da notare anche la segnatura di Marchesano nel match Zurigo-Sion 4-2.

keystone-sda.ch/ (Alessandro Crinari)
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
El Jardinero 1 mese fa su tio
Io sono tra i pochissimi ad aver preso molto male il cambio di allenatore perchè seppure con i suoi errori Celestini sa il fatto suo e ha dimostrato buone cose a Lugano. Ha fatto confusione di pari passo con la società. Ora c'è Jacobacci e poveraccio non è che ha la bacchetta magica. Difficoltà caratteriali (che non significa impegno o cavolate varie) d'identità di squadra, salute (infortuni) e fiducia costituiranno dei tasselli per ritrovare almeno parte dello smalto dello scorso anno positivissimo col tecnico ex Losanna. Difficile ad oggi stilare l'11 chiaro titolare. FORZA LUGANO!
Angelo Michele Maiorano 1 mese fa su fb
e da quando sarebbe una prassi vincere in casa?....i punti se li deve fare con squadre sue pari, non certamente con il Basilea o lo Young Boys.
Mushroom 1 mese fa su tio
In Monte Bré,ieri,il biglietto per la partita costava,alla cassa,50 franchi.Con questi prezzi si pretende di incrementare il pubblico?marketing senza senso.
eliogilda3 1 mese fa su tio
Nemmeno 4’000 spettatori per una partita così importante e con un avversario di prestigio. Lugano non merita altro, è già un miracolo rimanere in SL.
maribiancoblu 1 mese fa su tio
È meglio che cominci ad allenarti ieri nessun Ticinese.....dove sono i fenomeni del Team Ticino
Diablo 1 mese fa su tio
la maglia ed i colori..contano solo questi....ho sposi la causa o te ne vai.......ne piu ne meno...Bravo Indira sono con te
Diablo 1 mese fa su tio
@Diablo senza H senza HHHHHH
mats70 1 mese fa su tio
Jacobacci arriverà a mangiare il panettone?
GI 1 mese fa su tio
Per il nuovo allenatore: tre punti a Lucerna.....uno contro il Malmö e zero contro i Bebbies....wow che "scalata a rovescio"....
Indira69 1 mese fa su tio
Mancano 4 partite alla sosta invernale,bisogna cercare di arrivarci il più dignitosamente possibile,poi durante la pausa va fatta una considerazione di base:chi é attaccato a maglia e causa resta,gli altri fanno le valigie,basta mercenari senza arte né parte,alla fine di gennaio devono essere rimasti in rosa solo giocatori legati ai nostri colori.Non si pretende la luna,il cuore e la voglia di soffrire per la maglia sì.
Alessandro Milani 1 mese fa su fb
Fanculo almeno 1 goal potevano farlo mi ha trombato la schedina..1misero goal
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
HCL
24 min
«McIntyre? Me lo aspetto voglioso di dimostrare che è ancora valido»
Hnat Domenichelli, GM del Lugano, ha commentato l'ingaggio dell'attaccante canadese: «Felici di questa soluzione. 3+1? Ora, l'unica cosa che conta, sono i punti»
HCL
3 ore
McIntyre è del Lugano
L'attaccante canadese, liberato ieri dallo Zugo, si è legato ai bianconeri fino al termine della stagione
NATIONAL LEAGUE
5 ore
«Arcobello parla un ottimo italiano...»
Inti Pestoni, out da fine ottobre per infortunio, è prossimo al rientro. «Berna in crisi? Alcuni cambiamenti hanno portato una ventata di ottimismo. Ambrì? La classifica non dice la verità»
SUPER LEAGUE
7 ore
Lugano e Chiasso, lingua di fuori
Stanchi dopo la fatica europea, in campionato i bianconeri ospiteranno l'YB. Fiacchi e distratti, i rossoblù andranno a far visita all'Aarau
NAZIONALE
16 ore
Svizzera troppo forte per la Norvegia
Secco 5-0 elvetico a Visp, reti di Moser (doppietta), Rod, Furrer e Andrighetto
EUROPA LEAGUE
17 ore
Lugano: è un'uscita di scena con beffa
In avanti 1-0 fino al 94' - grazie al punto di Aratore al 45' - i bianconeri hanno gettato alle ortiche la possibilità di salutare l'Europa con un successo
HCAP
19 ore
«Manzato? Un peccato, ma è sempre stato onesto»
Il portiere, legatosi al Ginevra, saluterà i biancoblù a fine stagione. Paolo Duca, ds dell’Ambrì: «Avremmo voluto tenerlo, ma rispettiamo la sua scelta»
NATIONAL LEAGUE
21 ore
Divorzio McIntyre-Zugo, ora il Lugano?
Risolto consensualmente il contratto che legava l'attaccante canadese - pronto a firmare con i bianconeri - e i Tori
HCAP
1 gior
«Orgoglioso dei ragazzi. Rinforzi per la Spengler? Non è così semplice»
L'Ambrì di Cereda, sempre capace di stringere i denti e far fronte ai tanti infortuni, è arrivato alla sosta per la Nazionale con un bottino di 32 punti (-3 dall'ottavo posto)
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Manzato lascerà l'Ambrì: accordo col Ginevra
Il portiere 35enne ha firmato un contratto annuale (più opzione) con le Aquile
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile