keystone-sda.ch/ (GIAN EHRENZELLER)
+17
SUPER LEAGUE
25.08.19 - 17:580
Aggiornamento : 23:03

Il Lugano dura un tempo, poi è triplo ribaltone del San Gallo

Avanti 0-1 al 45', dopo essere rimasti in dieci i bianconeri sono stati ripresi e superati dai biancoverdi, alla fine impostisi 3-2. Vittorie per Sion e Servette

SAN GALLO - Buono solo finché ha giocato in 11 contro 11, nella quinta giornata di campionato il Lugano ha incassato un doloroso 3-2 a San Gallo.

«Dobbiamo essere bravi a capire che siamo in un momento buono ma dobbiamo fare risultato. Subito. Non dobbiamo aspettare che arrivino i periodi delicati per far scattare la molla». Alla vigilia del match del Kybunpark Fabio Celestini auspicava che i suoi ragazzi, bravi a creare ma non a concludere, potessero finalmente svoltare. Sperava che la sua truppa, a tratti bella e convincente ma raramente cinica, potesse chiudere il digiuno (di gol) e tornare al successo.

Le preghiere, se queste ci sono state, del mister non sono state ascoltate da chi di dovere: il Lugano ha infatti retto un tempo prima di naufragare.

Nella tana degli ambiziosi biancoverdi, i bianconeri hanno cominciato lenti ma poi, come spesso è già capitato in stagione, hanno preso il comando delle operazioni. Questo è stato possibile anche perché – dopo 5' – Baumann ha sventato un rigore calciato (male) da Itten e concesso per fallo di Sulmoni. Scampato il pericolo i ticinesi sono passati con Holender e, a lungo, hanno scherzato davanti al 4-3-3 disegnato da Zeidler. La nuova svolta del match è arrivata a inizio ripresa quando, per un giallo discutibile (il suo secondo), Custodio è finito anzitempo sotto la doccia. Già tornato in campo pensando a spingere per il recupero, a quel punto il San Gallo ha preso il sopravvento. Sabbatini e compagni hanno a lungo occupato bene gli spazi, è vero, non sono tuttavia stati in grado di offrire una resistenza convincente alle offensive dei padroni di casa, riusciti a trovare il pari al 54' con Hefti e, sulle ali dell'entusiasmo, a chiudere i conti nei 20' successivi. Prima Babic (64') e poi Itten (73') hanno infatti trovato la via del gol, rendendo inutile il punto finale di Holender (94') e costringendo i bianconeri al terzo rovescio consecutivo e al penultimo posto della graduatoria. Il momento non è felice e domenica è in programma la trasferta di Basilea...

Nelle altre partite di Super League in programma domenica hanno raccolto punti importanti il Sion e il Servette. I biancorossi hanno piegato 2-1 il Lucerna (Grgic, Toma e Ndiaye) e sono saliti al terzo posto della classifica, i granata hanno espugnato 4-0 Thun (Stevanovic, Rouiller, Wüthrich e Schalk) e hanno messo le mani sul quarto posto.

SAN GALLO-LUGANO 3-2 (0-1)
Reti: 10' Holender 0-1; 54' Hefti 1-1; 64' Babic 2-1; 73' Itten 3-1, 94' Holender 3-2.
LUGANO: Baumann; Kecskes, Sulmoni, Daprelà; Aratore (61' Lovric), Sabbatini, Custodio, Rodriguez (61' Gerndt), Lavanchy; Junior (51' Vecsei), Holender. 

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch/ (GIAN EHRENZELLER)
Guarda tutte le 20 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Zarco 7 mesi fa su tio
Arbitraggio fiscale ? No , per me parziale
cambiamainagota 7 mesi fa su tio
sono preoccupato adesso che gli squalificano un suo pupillo come farà a fare la squadra.....magari trova un altro "fenomeno" ex losanna da far giocare visto che fa giocare sempre i giocatori che ha voluto lui e che dove erano prima non giocavano mai....
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
DIVERSI
5 ore
Nonna Lina da lacrime: a 102 anni sconfigge il Covid-19 e realizza il suo sogno!
La donna - guarita dal coronavirus - realizzerà il suo sogno: incontrare il campione italiano
TENNIS
8 ore
«Stiamo perdendo le ultime possibilità di vedere Federer»
L'ex tennista svedese: «In questa situazione lo sconfitto numero 1 è però Djokovic...»
TENNIS
12 ore
«Scrivetemi! Questo è il mio numero...»
L'ex tennista russa ha pubblicato un numero di telefono, sul quale poterle scrivere
FORMULA 1
15 ore
Per Seb i milioni non contano
Un eventuale rinnovo con la Ferrari? Per Vettel non dipende dall'offerta economica
LAS VEGAS
19 ore
Scatti sexy nei giorni del coronavirus: valanga di insulti
La canadese ha interpretato in maniera bizzarra il concetto del “social distancing”.
HCAP
1 gior
«Ad Ambrì, con Cereda, solo perché sono molto veloce»
Il 38enne si gode il presente, guardando al futuro senza paura: «Due anni fa ero pronto a chiudere, ero sereno».
HCAP
1 gior
Ancora Ambrì per Ngoy
Il 38enne rimarrà alla Valascia almeno per un altro anno
SERIE A
1 gior
«Per mettere tutti in quarantena è stato necessario che fosse positivo uno della Juve»
L'attaccante dell'Inter Romelu Lukaku, in una diretta su Instagram, è tornato sulla sospensione del campionato
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Il calvario di Grassi: «Mi sono operato di nuovo. Covid-19? A Berna ora c'è consapevolezza»
SI vocifera che l'attaccante degli Orsi potrebbe tornare ad Ambrì: «Futuro? Vedremo con il tempo»
CANTONE
1 gior
«Abbiamo evitato un vero disastro»
Tamponi, squadre blindate e isolamento ad Abu Dhabi: la testimonianza di Mauro Gianetti, dirigente della Uae Emirates.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile