Tio/20Minuti
+ 1
SUPER LEAGUE
08.03.19 - 15:580
Aggiornamento : 23:46

«Giusta mentalità e umiltà: anche col Basilea voglio vedere una squadra vera»

Fabio Celestini, mister del Lugano, ha lanciato la sfida in programma domenica a Cornaredo contro i renani: «Abbiamo raccolto 7 punti nelle ultime 4 partite: vogliamo continuare il nostro percorso»

LUGANO - Reduce dal preziosissimo successo del Letzigrund, dove - seppur in 10 dal 44' - ha piegato lo Zurigo 0-1, il Lugano si prepara al match di Cornaredo contro il Basilea. Saliti a quota 26 punti - +7 sullo Xamax, +8 sul GC (ultimo) - i bianconeri hanno lavorato con intensità e serenità in settimana, preparandosi al duello in programma domenica (16.00).

Contro i renani, secondi della classe e imbattuti nel 2019, i ticinesi non avranno certo vita facile, ma andranno a caccia di un successo interno che - in campionato - manca dal 28 ottobre. «In questo momento il Basilea è la squadra più in forma, ha trovato la sua identità e una buona solidità: giocheremo contro una grande squadra - spiega mister Celestini in conferenza stampa - Sarà una gara difficilissima, senza un'ottima prestazione non porteremo a casa nulla. Poi certo, un risultato matura da un insieme di episodi e piccoli dettagli: voglio vedere una squadra vera come nelle ultime partite».

 A Zurigo il Lugano ha mantenuto la porta inviolata e ha colto un successo importantissimo. «Nelle ultime tre partite di campionato abbiamo preso solo 1 gol, incassato in pieno recupero contro l'YB.  Sono contento di quando proposto in fase difensiva. Nelle ultime 4 partite abbiamo raccolto 7 punti e lavoriamo ogni giorno per essere sempre squadra vera. Lottare e “morire” in campo tutti insieme. A livello di spirito e di risultati arriviamo da un buon momento. Si può dire che stiamo recuperando il terreno perso: speriamo di non perderne altro».

Contro i forti renani potrebbero arrivare conferme importanti. «Dopo 3-4 partite buone a livello mentale vogliamo continuare il nostro percorso. Il successo di Zurigo non è un punto d’arrivo, ma di partenza. A livello di possesso palla si deve fare qualcosa in più per facilitare il lavoro difensivo e doversi di conseguenza difendere meno. A Zurigo è andata bene, con un bel gol trovato su azione e una difesa che, anche quando siamo rimasti in 10, non ha concesso molto. Ora mi aspetto di continuare con questo spirito, con sacrificio, con la giusta umiltà e mentalità».

Nel 2019 il Lugano ha conquistato punti solo in trasferta: a Cornaredo sono arrivati 2 ko contro Thun e YB. «Ci teniamo quelli raccolti in trasferta, dove abbiamo giocato più partite, ma certamente vogliamo farne anche in casa. Vogliamo dare una gioia anche ai nostri tifosi a Cornaredo. Contro l’YB ci abbiamo provato fino alla fine e abbiamo anche sentito la spinta del pubblico. Vuol dire che abbiamo trasmesso qualcosa ai nostri tifosi. Il pubblico di Lugano, per certi aspetti, è simile a quello di Losanna: quando si trasmettono sensazioni positive risponde subito e ti viene dietro. Quando si fa bene ci premia e ci spinge: cercheremo di fare in modo che sia sempre così. Quando si sbaglia "rumoreggia": il nostro termometro sono loro. Cercheremo di regalargli delle gioie».

A Zurigo Celestini ha proposto dall'inizio Gerndt, Bottani, Carlinhos e Sadiku. Scelta coraggiosa. «È stata una sfida che ho voluto impostare così, perché ho deciso di non schierare dall'inizio Covilo e dovevamo giocare più la palla. Il 4-2-3-1 l’avevo già pensato. A volte non avevo potuto proporlo, ma è un’opzione validissima. Ho la possibilità di avere più spinta offensiva in più ed è qualcosa che, come sapete, mi piace. Si è dimostrato che con lo spirito giusto si possono interpretare diversi sistemi con buoni risultati».

Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
Indira69 4 mesi fa su tio
Preoccupa la difesa:fuori Maric,Covilo,Kecskes e Mihailovic;giocheranno Sulmoni e Daprelà centrali,Yao e Lavanchy terzini,sempre Numa sia a disposizione...speriamo in uno schieramento equilibrato,i renani sono parecchio in forma e Koller sembra aver trovato la quadratura del cerchio,al minimo errore ti castigano,mi auguro di vedere un Lugano che faccia pressing alto e non lasci costruire i basilesi.Forza ragazzi.
cle72 4 mesi fa su tio
@Indira69 Condivido al 100% speriamo vada tutto bene e che arrivino ancora i 3 punti. Fiducioso allo stadio a tifare Lugano. Forza ragazzi!
Michele Dotta 4 mesi fa su fb
vedremo il risultato ....... sicuri che festeggerà la Pasqua ancora in Ticino?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
UN DISCO PER L'ESTATE
2 ore

Eterno DiPietro: reti storiche, imprese Olimpiche e mille emozioni

Una Stanley Cup vinta con Montréal, una tappa in Germania e poi la lunghissima avventura in Svizzera, iniziata ad Ambrì prima di legarsi profondamente allo Zugo. DiPietro nel cuore degli appassionati

SUPER LEAGUE
5 ore

Si torna a danzare in Super League: Lugano di scena a Zurigo

Questa sera scatta il massimo campionato elvetico, bianconeri in campo domenica al Letzigrund

DEL
15 ore

«Lapierre? Era entusiasta di venire a Berlino»

Il direttore sportivo della compagine tedesca - Stéphane Richer - si è espresso in merito al trasferimento dell'attaccante canadese in Germania

TENNIS
16 ore

Teichmann vince un altro derby

A Losanna Jil Teichmann, dopo il successo contro Timea Bacsinszky, ha superato anche la giovane Simona Waltert. Nei quarti sfiderà Tamara Korpatsch

CICLISMO
18 ore

Zampata di Simon Yates sui Pirenei

Il 26enne britannico ha vinto la 12esima tappa del Tour de France. Alaphilippe resta in giallo: invariata la classifica dei "big"

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile