TiPress
SUPER LEAGUE
29.10.18 - 07:010
Aggiornamento : 13:49

Lugano, tre (sofferti) punti d'oro: la classifica si fa interessante

I bianconeri di Celestini, prima pungenti e poi capaci di stringere i denti, hanno superato 2-1 il Thun centrando il secondo successo filato

LUGANO - Autoritario e pungente nel primo tempo, capace di soffrire e difendersi con il coltello tra i denti nel secondo: il Lugano - bello a metà - ha acciuffato tre punti preziosissimi nel match valido per il 12esimo turno di Super League. Per i bianconeri, vittoriosi 2-1 contro il Thun su un campo reso davvero pesante dalle forti piogge (l'incontro è stato anche a rischio rinvio), si tratta del secondo successo filato nella gestione Celestini.

I punti raccolti, sono ora 16 in totale, consegnano ai ticinesi una classifica che inizia a farsi interessante: il secondo posto è lontano quattro lunghezze, la quarta piazza dista un sol punto.

L'incontro con i bernesi ha visto il Lugano iniziare al meglio e sbloccare il punteggio già al 2' sull'asse Bottani-Junior, con il brasiliano lesto nel finalizzare una rapida ripartenza. Incassato il pari ad opera dell'ex Tosetti, al primo gol stagionale, i bianconeri hanno piazzato una nuova zampata al 37' con Gerndt, bravo nel finalizzare un'azione insistita dopo un’iniziativa di Junior e una prima conclusione di Bottani.

Detto del bel primo tempo, nel secondo - senza Junior, costretto a uscire al 51’ - il Lugano ha colpevolmente lasciato troppo spazio e libertà di manovra ai biancorossi, più volte insidiosi dalle parti di Da Costa, bravo in alcune occasioni e salvato anche dai ferri. Sabbatini - tornato arruolabile dopo la squalifica - e compagni hanno arretrato troppo il loro raggio d’azione, ma i tre punti conquistati sono il dato che più conta. Come squadra, come gruppo unito, il Lugano ha lottato e infine gioito per un successo che scava anche un margine di 5 punti sul nono posto. Da oggi tutti di nuovo al lavoro: mercoledì c’è già il match di Coppa, sempre a Cornaredo, contro lo Xamax.

Commenti
 
cle72 6 mesi fa su tio
Conta chi vince questo è lo sport! Il resto è fuffa! Negli albi si ricorda solo il primo...dunque avanti così lavoro lavoro e lavoro.
cle72 6 mesi fa su tio
Grandiiiiiiiiii!!!
cambiamainagota 6 mesi fa su tio
piendi ben piantati per terra classifica cortissima ed il gioco si vede solo a "sprazzi" bisogna lavorare e non guardare la classifica.....tutto il resto è "fuffa"
cambiamainagota 6 mesi fa su tio
@cambiamainagota piedi.....
Zarco 6 mesi fa su tio
@cambiamainagota Appunto ! Finalmente ti sei svegliato dal tuo torpore decennale
Evry 6 mesi fa su tio
Bravi, avanti cosi.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
QATAR
5 ore

Dietrofront FIFA: «In Qatar sarà un Mondiale a 32 squadre»

I Mondiali del 2022, che si giocheranno dal 21 novembre al 18 dicembre, non saranno a 48 squadre

SUPER LEAGUE
6 ore

Il Lugano frena, pari alla Maladière: Xamax condannato allo spareggio

I bianconeri di Celestini, fermati sull'1-1 dai neocastellani, vengono superati in classifica dal Lucerna (terzo). Successi preziosi per San Gallo (4-1 sull’YB) e Sion (3-0 sul GC). Ok il Basilea

HCAP
9 ore

«In Champions l'obiettivo è di non sfigurare. Conz? Cerchiamo un sostituto svizzero, ma...»

Paolo Duca, ds biancoblù, ha parlato del sorteggio di CHL e della ricerca di un nuovo estremo difensore: «Vogliamo giocarcela al massimo delle nostre possibilità»

CHAMPIONS HOCKEY LEAGUE
12 ore

Ambrì con Banska Bystrica, Red Bull Monaco e Färjestad

In Champions League i biancoblù sono stati inseriti nel Gruppo G

SLOVACCHIA 2019
14 ore

«È arrivata la grande opportunità, starà a me sfruttarla. Zurkirchen? Il Lugano è in buone mani»

Elvis Merzlikins a tutto tondo: «Era doveroso andare al Mondiale, ma ora sono scarico. È stata una stagione lunghissima, ho bisogno di staccare»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report