Keystone
UDINE
08.06.18 - 17:040
Aggiornamento : 20:01

Davide Astori non è morto nel sonno: si sarebbe potuto salvare

Una nuova perizia ha raccontato una verità diversa sul decesso dello sfortunato calciatore

UDINE (Italia) - «Davide Astori è morto nel sonno per una bradiaritmia», questo è stato raccontato dopo le prime perizie effettuate sul corpo dello sfortunato calciatore, deceduto in hotel la notte del 4 marzo scorso mentre con la sua Fiorentina era in trasferta a Udine.

Quella "sentenza" è stata ribaltata dai professori Carlo Moreschi e Gaetano Thiene i quali, incaricati dal Pubblico minister Barbara Loffredo, hanno effettuato nuove e più accurate analisi.

Come riportato dal Corriere della Sera, i due esperti hanno indicato una tachiaritmia, un'accelerazione improvvisa dei battiti, come causa del decesso.
«Non posso anticipare nulla — si è affrettato a sottolineare Antonio De Nicolo, Procuratore a Udine — se non che il caso è ancora aperto. Non appena il lavoro sarà terminato decideremo se proseguire l’indagine o chiedere l’archiviazione».

Secondo lo studio dei due periti Davide Astori si sarebbe potuto salvare. Se avesse condiviso la camera di albergo con un compagno, un intervento d'emergenza sarebbe stato possibile.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
VIDEP
MOTO 3
2 ore
Terribile caduta a Valencia: ecco il video
Sono stati cinque i piloti coinvolti nel maxi crash: Foggia (che ha avuto la peggio), Antonelli, Tatay, Yurchenko e Alcoba
PREMIER LEAGUE
3 ore
Granit Xhaka il reietto è ostaggio dell'Arsenal
Praticamente chiusa la sua avventura da Gunner, il centrocampista rossocrociato sogna la Serie A. A Londra però, per non perdere troppi soldi, potrebbero spedirlo al Newcastle
MOTOGP
6 ore
Marquez-Marquez, la Honda pensa ai fratelli-coltelli
Via Jorge Lorenzo, sarà Alex a diventare compagno di squadra di Marc? «Più svantaggi che vantaggi»
HCAP
16 ore
Ambrì punito ai supplementari, alla Valascia passa il Losanna
I biancoblù sono usciti sconfitti di misura al termine di una sfida combattuta e decisa solo all’overtime. 2-1 il risultato finale
HCL
16 ore
Il Lugano piange ancora
Velocemente avanti con Sannitz, alla Cornèr Arena i bianconeri – alla quinta sconfitta consecutiva - si sono fatti riprendere e superare dal Langnau, che si è imposto 2-1
FORMULA 1
18 ore
Verstappen, non solo lingua lunga: è pole in Brasile
L'olandese della Red Bull scatterà davanti a tutti a Interlagos. Preceduti Vettel, Hamilton e Leclerc
TENNIS
21 ore
Federer sprecone, Tsitsipas lo infilza
Capace di trasformare solo una delle dodici palle break avute, Roger si è inchinato 3-6, 4-6 al greco, volato così all'ultimo atto delle ATP Finals
MOTOGP
23 ore
Quartararo sprinta, Marquez tiene, Rossi affonda
Il francese scatterà in pole a Valencia. Preceduti il campione del mondo e Jack Miller. Dovizioso sesto, Vale Rossi addirittura dodicesimo
FORMULA 1
1 gior
Verstappen sulla Rossa: «Le Ferrari come prima di Austin? Vedremo»
Il pilota olandese è carico in vista del Gran Premio del Brasile
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Niente ritorno sul ghiaccio: Robert Nilsson pronto al ritiro
Il 34enne svedese dello Zurigo non ha superato l'ultima commozione cerebrale: «Voglio solo poter condurre una vita normale»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile