Keystone
UDINE
08.06.18 - 17:040
Aggiornamento : 20:01

Davide Astori non è morto nel sonno: si sarebbe potuto salvare

Una nuova perizia ha raccontato una verità diversa sul decesso dello sfortunato calciatore

UDINE (Italia) - «Davide Astori è morto nel sonno per una bradiaritmia», questo è stato raccontato dopo le prime perizie effettuate sul corpo dello sfortunato calciatore, deceduto in hotel la notte del 4 marzo scorso mentre con la sua Fiorentina era in trasferta a Udine.

Quella "sentenza" è stata ribaltata dai professori Carlo Moreschi e Gaetano Thiene i quali, incaricati dal Pubblico minister Barbara Loffredo, hanno effettuato nuove e più accurate analisi.

Come riportato dal Corriere della Sera, i due esperti hanno indicato una tachiaritmia, un'accelerazione improvvisa dei battiti, come causa del decesso.
«Non posso anticipare nulla — si è affrettato a sottolineare Antonio De Nicolo, Procuratore a Udine — se non che il caso è ancora aperto. Non appena il lavoro sarà terminato decideremo se proseguire l’indagine o chiedere l’archiviazione».

Secondo lo studio dei due periti Davide Astori si sarebbe potuto salvare. Se avesse condiviso la camera di albergo con un compagno, un intervento d'emergenza sarebbe stato possibile.

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
1 ora
Il Lugano inizia domenica 21... nella città di Calvino
Sono stati pubblicati i calendari: i bianconeri giocheranno invece la prima gara casalinga il 24 giugno con il Lucerna
SUPER LEAGUE
3 ore
Lugano: Obexer ai box, interesse per Pavlovic?
Il difensore dei bianconeri si è fratturato un metatarso. Già pronto un sostituto?
UNIHOCKEY
5 ore
«Potremo continuare a giocare a unihockey»
Alcune ragazze della SUM ripartiranno dalla seconda lega con tanto entusiasmo: parola a Chantal Del Pietro
FORMULA 1
9 ore
«Non sarà un Mondiale vero e proprio, i danni restano enormi»
Fissati i primi 8 appuntamenti post emergenza Covid-19. La parola a Jarno Trulli, ex pilota di F1 con alle spalle 256 GP
FORMULA 1
18 ore
«Non ci fermeremo in caso di contagio»
Chase Carey ha spiegato le linee guida in vista della partenza della Formula 1 prevista per il 5 luglio
SUPER LEAGUE
20 ore
Il Sion non ci sta: i vallesani vogliono impedire la ripresa
Christian Constantin ha chiesto alla COMCO di aprire un'inchiesta contro la SFL per abuso di posizione dominante
CHAMPIONS LEAGUE
23 ore
Gasperini e le confessioni shock: il Valencia si rivolge all'UEFA
Il Valencia, dopo le dichiarazioni del tecnico («Il giorno prima della partita stavo male») vuole l'intervento dell'UEFA
SUPER LEAGUE
1 gior
Tramezzani-Sion: è fatta
Firmato un accordo valido fino al termine della corrente stagione
SUPER LEAGUE
1 gior
Missione salvezza: «Così ci sarà vera competizione»
Il dado è tratto: nel weekend del 19-21 giugno riparte la Super League. Rapp: «Giochiamo, caldo e orari non preoccupano»
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
1 gior
L’Icardi scontato e le vetrine di Wanda Nara
50 milioni (più bonus): poco o tanto per l’attaccante argentino?
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile