Sampdoria
0
Inter
1
fine
(0-0)
Federer R. (SUI)
0
KYRGIOS N. (AUS)
0
1 set
(4-1)
Berna
3
Langnau
0
fine
(2-0 : 0-0 : 1-0)
Ginevra
3
Friborgo
1
fine
(1-0 : 1-0 : 1-1)
Davos
2
Ambrì
5
fine
(1-1 : 1-3 : 0-1)
Lakers
1
Zurigo
2
fine
(0-1 : 1-0 : 0-1)
Losanna
1
Bienne
4
fine
(1-0 : 0-1 : 0-3)
Zugo
6
Lugano
5
fine
(4-2 : 1-3 : 1-0)
Ajoie
4
Visp
1
fine
(1-0 : 1-1 : 2-0)
Sampdoria
SERIE A
0 - 1
fine
0-0
Inter
0-0
LINETTY KAROL
6'
 
 
 
 
20'
MIRANDA JOAO
 
 
90'
VALERO BORJA
DEFREL GREGOIRE
90'
 
 
 
 
90'
0-1 BROZOVIC MARCELO
TONELLI LORENZO
90'
 
 
6' LINETTY KAROL
MIRANDA JOAO 20'
VALERO BORJA 90'
90' DEFREL GREGOIRE
BROZOVIC MARCELO 0-1 90'
90' TONELLI LORENZO
The goals for INTER at 43rd min.
and 87th min.
were disallowed on VAR rule.
Venue: Stadio Luigi Ferraris.
Turf: Natural.
Capacity: 36,685.
Distance: 140km.
Sidelined Players: SAMPDORIA - REGINI VASCO (Injured).
Ultimo aggiornamento: 22.09.2018 22:37
Federer R. (SUI)
0 - 0
1 set
4-1
KYRGIOS N. (AUS)
4-1
LAVER CUP
LAVER CUP MEN SINGLES
Team Europe - Team World 5-1.
Match 6.
Ultimo aggiornamento: 22.09.2018 22:37
Berna
LNA
3 - 0
fine
2-0
0-0
1-0
Langnau
2-0
0-0
1-0
1-0 EBBETT
2'
 
 
2-0 RUEFENACHT
20'
 
 
3-0 HAAS
60'
 
 
2' 1-0 EBBETT
20' 2-0 RUEFENACHT
60' 3-0 HAAS
Ultimo aggiornamento: 22.09.2018 22:37
Ginevra
LNA
3 - 1
fine
1-0
1-0
1-1
Friborgo
1-0
1-0
1-1
1-0 ALMOND
16'
 
 
2-0 ALMOND
31'
 
 
 
 
52'
2-1 MOTTET
3-1 TOMMERNES
60'
 
 
16' 1-0 ALMOND
31' 2-0 ALMOND
MOTTET 2-1 52'
60' 3-1 TOMMERNES
Ultimo aggiornamento: 22.09.2018 22:37
Davos
LNA
2 - 5
fine
1-1
1-3
0-1
Ambrì
1-1
1-3
0-1
 
 
7'
0-1 DAGOSTINI
1-1 PESTONI
15'
 
 
 
 
26'
1-2 KUBALIK
 
 
28'
1-3 MULLER
 
 
31'
1-4 LAUPER
2-4 MEYER
34'
 
 
 
 
45'
2-5 KUBALIK
DAGOSTINI 0-1 7'
15' 1-1 PESTONI
KUBALIK 1-2 26'
MULLER 1-3 28'
LAUPER 1-4 31'
34' 2-4 MEYER
KUBALIK 2-5 45'
Ultimo aggiornamento: 22.09.2018 22:37
Lakers
LNA
1 - 2
fine
0-1
1-0
0-1
Zurigo
0-1
1-0
0-1
 
 
5'
0-1 HOLLENSTEIN
1-1 SCHLAGENHAUF
28'
 
 
 
 
53'
1-2 NOREAU
HOLLENSTEIN 0-1 5'
28' 1-1 SCHLAGENHAUF
NOREAU 1-2 53'
Ultimo aggiornamento: 22.09.2018 22:37
Losanna
LNA
1 - 4
fine
1-0
0-1
0-3
Bienne
1-0
0-1
0-3
1-0 VERMIN
13'
 
 
 
 
27'
1-1 RIAT
 
 
52'
1-2 POULIOT
 
 
59'
1-3 KUNZLE
 
 
60'
1-4 NEUENSCHWANDER
13' 1-0 VERMIN
RIAT 1-1 27'
POULIOT 1-2 52'
KUNZLE 1-3 59'
NEUENSCHWANDER 1-4 60'
Ultimo aggiornamento: 22.09.2018 22:37
Zugo
LNA
6 - 5
fine
4-2
1-3
1-0
Lugano
4-2
1-3
1-0
1-0 MCINTYRE
1'
 
 
 
 
6'
1-1 WALKER
2-1 SIMION
8'
 
 
 
 
13'
2-2 CUNTI
3-2 MARTSCHINI
16'
 
 
4-2 LAMMER
20'
 
 
 
 
22'
4-3 LAPIERRE
5-3 ALBRECHT
26'
 
 
 
 
29'
5-4 MORINI
 
 
32'
5-5 FAZZINI
6-5 STALBERG
51'
 
 
1' 1-0 MCINTYRE
WALKER 1-1 6'
8' 2-1 SIMION
CUNTI 2-2 13'
16' 3-2 MARTSCHINI
20' 4-2 LAMMER
LAPIERRE 4-3 22'
26' 5-3 ALBRECHT
MORINI 5-4 29'
FAZZINI 5-5 32'
51' 6-5 STALBERG
Ultimo aggiornamento: 22.09.2018 22:37
Ajoie
LNB
4 - 1
fine
1-0
1-1
2-0
Visp
1-0
1-1
2-0
1-0 CASSERINI
5'
 
 
 
 
26'
1-1 FURRER
2-1 CASSERINI
34'
 
 
3-1 MACQUAT
43'
 
 
4-1 DEVOS
54'
 
 
5' 1-0 CASSERINI
FURRER 1-1 26'
34' 2-1 CASSERINI
43' 3-1 MACQUAT
54' 4-1 DEVOS
Ultimo aggiornamento: 22.09.2018 22:37
Keystone
SERIE A
15.04.18 - 12:480
Aggiornamento 15:22

Immondizia e Sprite, Buffon non arretra: «Io no ipocrita»

Il portiere bianconero ha difeso la sua posizione dopo le uscite post Champions: «Pensieri che avevano una logica, che ridirei, magari con un altro tipo di linguaggio»

TORINO (Italia) – Le scuse da tutti attese o un nuovo carico da calare sul tavolo della polemica, quale sarà il nuovo passo di Gigi Buffon dopo le esternazioni post Champions? Il portiere dalla Juve non ha fatto passi indietro, ribadendo la tesi già sostenuta a caldo, dopo il match contro il Real Madrid, ma ammettendo che avrebbe potuto usare un altro tipo di linguaggio. Il 40enne – intercettato dalla Iene (l'intervista integrale verrà trasmessa questa sera) – ha poi ammesso di non portar rancore nei confronti dell'arbitro «Giovane e trovatosi in una situazione troppo complessa, troppo ingarbugliata e troppo grande». Tutti d'accordo o c'è materiale per una nuova polemica?

«Io non devo rimediare perché sono un essere umano che ha passione, sentimenti, arrabbiature – ha commentato Buffon - Trovo modi di parlare, giusti o sbagliati che siano, alcune volte eccessivi, ma sono questo, sono Gigi Buffon. L’altra sera la partita era finita da un'ora e mezza, di conseguenza quello che uno esterna sono sentimenti, pensieri forti, per certi aspetti ineducati, ma sono i sentimenti di un uomo che non si trincera dietro a un velo di ipocrisia e butta fuori quello che le viscere gli dicono. Lì per lì tu non puoi chiedere a uno che vive lo sport con una pienezza come lo vivo io di accettare, essere equilibrato. Perché alla fine, seppur esternando in maniera eccessiva determinati pensieri, questi erano pensieri che avevano una logica, che ridirei, magari con un altro tipo di linguaggio, più civile diciamo. Però rimane che il contenuto di ciò che ho detto lo riconfermo in pieno: l'altra sera non doveva fischiare. Un arbitro con più esperienza non avrebbe fischiato ergendosi a protagonista di una partita. Avrebbe lasciato correre, si sarebbe girato dall’altra parte, e lasciato che le squadre se la giocassero ai supplementari. Che fosse il campo a parlare. È un ragazzo che farà una gran carriera, che è stato sfortunato. Secondo me è stato mandato un arbitro già consolidato, già forte ma troppo giovane per arbitrare una partita importante. Quindi, alla fine non porto rancore, neanche sono arrabbiato, è finito tutto, però è normale che lì per lì uno si senta, non dico penalizzato, ma proprio defraudato. Quella è stata una partita irripetibile. Avremmo potuto scrivere una pagina di calcio memorabile per la Juve, per l’Italia: la nostra vittoria si sarebbe abbinata a quella della Roma, che ha fatto un'impresa pazzesca e che io ho seguito con un trasporto incredibile. Poi ho visto la Juve che va a Madrid e recupera tre gol di scarto: è un qualcosa di impareggiabile, di pazzesco. Ne ho perse anche di più importanti, però quella, per come era nata e per come si stava evolvendo, era la partita più bella e più emozionante che avessi vissuto con la Juventus. Penso anche per i tifosi e anche per i miei compagni. Quella non è una situazione in cui puoi dire “secondo me quello è rigore con certezza”. Non dico che non fosse rigore, dico che era una cosa dubbia. E per una cosa dubbia in una partita simile, a 20 secondi dalla fine, un arbitro di esperienza, che ha già solcato determinati campi, secondo me fa un altro tipo di valutazione. Datemi almeno la legittimità di difendere in quel modo esasperato e passionale i miei compagni e quei cinquemila venuti a sostenerci».

Commenti
 
moma 5 mesi fa su tio
Certo che una parte del mulino bianco Buffon è andata a farsi benedire. Peccato.
francox 5 mesi fa su tio
Che figuraccia che insiste a fare Buffon. Verrà ricordato come il portiere pirla.
RubenDF 5 mesi fa su tio
Effettivamente questa storia a stufato. È andata così, pace amen. Alla fine si parla di calcio.
lord7874 5 mesi fa su tio
Ma basta!! adesso basta con queste ridicole sceneggiate che non fanno altro che danneggiare noi juventini e la nostra squadra.Buffon é stato un grande ma ultimamente mi sembra che stia uscendo di senno.Prima la telenovela lascio non lascio.Adesso questi deliri in diretta tv.Basta! Buffon ti prego grazie di tutto ma vattene adesso che é ora.E Chiellini che fa dei gesti assurdi.Questo non é stile Juve,é stile indecente. Era rigore,punto! E non si pente neanche.Vergogna.
Potrebbe interessarti anche
Tags
partita
buffon
arbitro
pensieri
altro tipo
tipo
secondo me
juve
sera
sentimenti
TOP NEWS Sport
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report