TiPress
SUPER LEAGUE
10.02.18 - 20:520
Aggiornamento : 11.02.18 - 08:45

Il Lugano si divora anche il Sion: decide Gerndt

Dopo l'exploit di Basilea arriva un'altra vittoria per i bianconeri: vallesani, sempre più ultimi, battuti con il risultato di 1-0. La squadra di Tami è momentaneamente quarta

LUGANO - Erano tanti i motivi di interesse della sfida di Cornaredo tra il Lugano e il Sion. Da una parte c'era una squadra reduce dall'exploit di Basilea - con un Janko in più nel motore -, mentre dall'altra c'era una compagine in piena crisi e che in settimana ha promosso Maurizio Jacobacci sulla panchina al posto di Gabri.

Ad avere la meglio sono stati i ticinesi, capaci di imporsi con il minimo degli scarti: 1-0 il punteggio finale. Ha deciso la sfida una conclusione di Gerndt al 14'. 

L'unico cambiamento nell'11 titolare rispetto alla formazione scesa in campo domenica al St. Jakob è stato l'inserimento di Mihajlovic per Daprelà. Janko si è invece accomodato in panchina, per il suo esordio ufficiale bisognerà attendere ancora. 

Al 12' Gerndt ha fallito una buona occasione, la prima del confronto, su ottimo lavoro preparatorio di Bottani e Rouiller. Poco dopo l'attaccante svedese si è comunque rifatto alla grande, grazie a un mancino velenoso partito dal suo piede. L'ex YB, scatenato più che mai e forse "pungolato" dall'arrivo di Janko, è andato a segno per la terza gara di fila.

In seguito i vallesani hanno faticato maledettamente a reagire, anzi sono stati nuovamente i padroni di casa a farsi preferire con un paio di conclusioni interessanti confezionate da Mariani e Sabbatini. 

Ad inizio ripresa un incontenibile Gerndt ha colpito ben due traverse nel giro di una decina di minuti. Lo svedese, al 67', ha poi dovuto abbandonare acciaccato il campo. Al suo posto Pier Tami ha fatto entrare Vecsei.

Nell'ultimo spezzone di gara gli ospiti ci hanno provato, ma sono state fiammate piuttosto sporadiche che non hanno impensierito più di tanto Da Costa. 

In classifica i bianconeri - in attesa delle altre partite - si sono portati momentaneamente al quarto posto a quota 28 punti, a +11 su un Sion ultimissimo e sempre più in crisi. Insomma la graduatoria per Piccinocchi e compagni sta diventando sempre più "appetitosa"...

I bianconeri, brillanti e raramente in affanno questa sera contro il Sion, torneranno in campo sabato prossimo in casa contro il Grasshopper. 

LUGANO - SION 1-0 (1-0)
Reti: 14' Gerndt 1-0; 
Lugano: Da Costa; Rouiller, Sulmoni, Golemic, Mihajlovic; Sabbatini; Piccinocchi, Mariani; Crnigoj (86' Krasniqi), Gerndt (67' Vecsei); Bottani (79' Manicone). 

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
NATIONAL LEAGUE
6 ore

«A Davos dopo una stagione frustrante, ma con l'Ambrì mi sono lasciato bene»

Lorenz Kienzle riparte dai grigionesi: «Wohlwend mi ha voluto a Davos, sa cosa aspettarsi da me. Famiglia? Resta in Ticino, farò avanti e indietro insieme al mio cane»

SUPER LEAGUE
9 ore

L'ultimo arrivato è carico: «Lugano? Ho trovato una mentalità vincente»

Filip Holender si è espresso in merito al suo esordio con i bianconeri: «Il mio motto è dare il massimo per il club»

TENNIS
12 ore

Va al bar a vedere Federer-Djokovic, ora rischia il carcere

Ai domiciliari per una condanna di quattro mesi, il 58enne si è recato al bar per gustarsi il quinto set della finale: «Ho fatto una stupidaggine»

SAN PAOLO
15 ore

Cafu sommerso dai debiti: già perse cinque proprietà

«È un mio problema personale», le parole dell'ex capitano del Brasile. Pignorate altre 15 proprietà

TENNIS - LE CIFRE
18 ore

Novak & Roger: Titani-show tra feste e occasioni perse

Djokovic è il numero uno al mondo. Federer è, probabilmente, il migliore di sempre

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report