Keystone
PREMIER LEAGUE
10.01.18 - 18:430
Aggiornamento : 11.01.18 - 09:15

Via dall'Everton per un rito voodoo? Lukaku pensa a un'azione legale

Farhad Moshiri, azionista di maggioranza dell'Everton: «Era intenzionato a rinnovare, ma dopo una telefonata con la madre decise di andare via. Il suo cervello era sparito»

LIVERPOOL (GBR) - Non sono piaciute per niente a Romelu Lukaku le parole del patron dell'Everton, Farhad Moshiri, che aveva parlato di riti voodoo alla base del bomber di lasciare il suo ex club.

Si pensa anche ad adire le vie legali come ha detto l'agente del giocatore alla BBC: «La decisione di andar via non ha nulla a che fare con il voodoo, lui è lontano da queste credenze. Romelu è molto cattolico e il voodoo non fa parte né della sua vita né delle cose in cui crede. Semplicemente non aveva più fiducia nell'Everton e nel progetto del sig.Moshiri, ecco perchè non ha continuato l'avventura lì e ha firmato un nuovo contratto. Ora vedremo quali decisioni legali potranno essere prese contro di loro».

Moshiri, con delle dichiarazioni decisamente curiose, aveva giustificato davanti ai soci la cessione del bomber, a un passo dal Chelsea e oggi al Manchester United (che ha pagato 85 milioni di euro+17 di bonus). «Ho passato due estati cercando di tenerlo», ha riferito Farhad Moshiri. «La prima estate mi ci sono voluti tre mesi e siamo riusciti a tenerlo un anno in più. L'estate scorsa, gli abbiamo offerto una proposta migliore rispetto a quella del Chelsea, ma lui voleva andarsene... Inizialmente stava per firmare, poi però, improvvisamente, nel corso della riunione, Romelu ha chiamato sua madre che era in pellegrinaggio in Africa. Al telefono la madre gli disse di aver visto un rito voodoo che consigliava di scegliere la via di Londra. In quel momento ha deciso che doveva firmare per il Chelsea. Cosa potevo fare? In seguito ho parlato con lui, con il suo agente e con la madre, ma non c’è stato nulla da fare – ha concluso Moshiri – Era andato a Los Angeles e non voleva tornare. Il suo cervello era sparito».

Commenti
 
TOP NEWS Sport
HCAP
49 min

«Non siamo preoccupati, le vittorie arriveranno»

Noele Trisconi ha analizzato l'inizio complicato dell'Ambrì: «Non parlerei di momento difficile, siamo consapevoli delle nostre forze»

NATIONAL LEAGUE
3 ore

«L’Ambrì è un esempio, non siamo una comparsa»

Il Rappi di Profico, capace di mantenere la porta inviolata negli ultimi due incontri, ha iniziato col piede giusto: «C’è stato un cambiamento a livello mentale: abbiamo sorpreso un po' tutti»

NATIONAL LEAGUE
6 ore

Cereda prova Plastino-Fischer, ma potrebbe confermare l'Ambrì di Berna

Nel tentativo di raccogliere i primi punti del campionato, contro il Ginevra Luca Cereda potrebbe dare spazio al 33enne difensore canadese. Confermate le linee d'attacco

EUROPA LEAGUE
10 ore

A Copenaghen per scacciare la crisi: esordio del Lugano in Europa

In terra danese i bianconeri proveranno a invertire la tendenza negativa a livello di risultati. In campo anche Inler, Fernandes, Sow, Xhaka, Mehmedi, Steffen, Mbabu, Sommer, Embolo, Elvedi e Zakaria

CHAMPIONS LEAGUE
18 ore

Uno scatenato Di Maria stende il Real, Juve raggiunta nel finale

PSG esagerato e capace di battere le merengues per 3-0, grazie a una doppietta dell'ex. Juve dallo 0-2 al 2-2 al Wanda Metropolitano, vittorie anche per City e Bayern. Atalanta maltrattata

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile