CICLISMO
24.09.16 - 10:100
Aggiornamento : 12:11

Altro che doping, «Cancellara curato per la puntura di api»

La Trek ha fatto chiarezza sull'uso di prednisolone e di metilprednisolone come emerso tramite gli hacker Fancy Bears

BERNA - Dura reazione della Trek-Segafredo dopo i documenti tirati fuori dagli hacker che avevano rivelato che Fabian Cancellara aveva assunto sostanze dopanti. Il team americano ha spiegato con un comunicato stampa i motivi per i quali il ciclista svizzero ha assunto antinfiammatori proibiti con delle esenzioni terapeutiche. Nell'agosto 2011 e nel maggio 2013, come avevano già riportato i media, Spartacus era stato punto da delle api ed aveva dovuto far ricorso con autorizzazione medica alle sostanze vietate. I medicamenti erano stati somministrati al pronto soccorso nel pieno rispetto delle regole. «I documenti che vengono pubblicati in questi giorni fuori da ogni contesto - si legge nel comunicato della Trek - sono dannosi per le immagini degli atleti e delle loro squadre».

Nella lista pubblicata dagli hacker c'è anche il campione serbo di basket Milos Teodosic, a cui sarebbe stato permesso di usare del desametasone nel gennaio 2016. Particolarmente nutrita la flotta di nuotatori coinvolti, tra cui spiccano i nomi di Cate Campbell e Rachele Bruni. Della lista fa parte anche Nino Schurter (mountain bike).

Cancellara comunque è di fatto un ex ciclista. L'annunciato ritiro a fine stagione prevedeva la possibilità di partecipare ai Mondiali di Doha a ottobre, dopo l'oro ai Giochi Olimpici a Rio, ma alla fine il calendario è stato ribaltato. Il campione olimpico della cronometro non sarà presente in Qatar e, dunque, quella in Brasile è stata la sua ultima recita in maglia rosso crociata, visto che appenderà la bici al chiodo. L’ufficialità è arrivata con le convocazioni da parte del ct svizzero: al via della prova iridata ci saranno Silvan Dillier, Michael Schär e Stefan Küng della BMC, Martin Elmiger, Reto Hollenstein e Pirmin Lang della IAM Cycling, Fabian Lienhard della BMC Development Team e Gregory Rast della Trek Segafredo.

Commenti
 
TOP NEWS Sport
CHAMPIONS LEAGUE
6 ore

Basilea che peccato: i renani sognano, ma cadono nel finale

La formazione elvetica è stata sconfitta 3-2 in trasferta dal PSV, ma all'89' vinceva 2-1. Nello stesso tempo sorridono anche l'APOEL di Tramezzani e Mihajlovic, così come la Dinamo di Gavranovic

LIGUE 1
8 ore

La follia del PSG: i francesi sono pronti a offrire 50 milioni all'anno a Mbappé

La formazione francese è disposta a coprire d'oro il giovane talento transalpino con il rinnovo del contratto

SWISS LEAGUE
11 ore

«Bartko? Buon pattinaggio e visione di gioco: sarà importante anche in powerplay»

Hnat Domenichelli, GM del Lugano, ha commentato l’arrivo di Jan Bartko, difensore ceco che rinforzerà i Rockets: «Avrà un ruolo di primo piano, è un giovane ambizioso»

NATIONAL LEAGUE
13 ore

Kevin Romy si ritira: «Troppi infortuni, chiudo questo capitolo della mia vita»

L'attaccante 34enne, nonostante un contratto ancora valido per le prossime due stagioni, appende i pattini al chiodo: «Decisione molto difficile, ma...»

SUPER LEAGUE
15 ore

Rapp, gol e sguardo al Lugano: «Spero sia un punto di partenza»

Simone Rapp, ticinese in forza al Thun (in prestito dal Losanna), ha bagnato con una rete il suo esordio in campionato: «Qui sono sempre stato bene. Lugano? A Cornaredo non sono mai partite facili»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile