MOTO GP
02.11.15 - 09:000

"Sto meglio e non credo a un complotto Marquez-Lorenzo"

Alex De Angelis è tornato a casa e si è espresso in merito alla lotta per il titolo

SAN MARINO - Tornato a casa per proseguire la convalescenza, a 20 giorni dal terribile incidente di Motegi, Alex De Angelis ha parlato alla Tv di San Marino RTV:

"Ho ricevuto un affetto incredibile, che mi dà ancora più carica per lavorare, allenarmi e cercare di risalire in sella al più presto. Ringrazio tutti, da mio padre e mio fratello al Console di San Marino, sono stati di grande sostegno. So bene che questo è un lavoro pericoloso, ma lo facciamo tutti con passione e non mi vedo diversamente da pilota: l'obiettivo è recuperare al 100% per essere pronto per i test di febbraio. Ho dimenticato i tre giorni, il sabato dell'incidente e i due successivi. È una fortuna. Non ho visto il filmato, pare non sia possibile, ma non credo sia stato un high side perché sennò avrei almeno un livido o un graffio da qualche parte sulla pelle. Credo, invece, di aver sbattuto sul guard rail ancora in sella alla moto, e questo mi avrebbe portato tutte le fratture da compressione che ho rimediato".

Il pilota vorrebbe essere presente a Valencia, come spettatore: "Se i medici mi danno l'ok cercherò di assistere all'ultima gara di Valencia anche per parlare con i ragazzi della Clinica Mobile. Rossi? Può farcela, glielo auguro, in una gara con così tanta tensione può sempre succedere di tutto. Non ho visto le immagini dell'incidente con Marquez, ma sentir parlare di complotto, nel nostro ambiente, mi pare molto strano, come che possa esserci un'alleanza fra Marquez e Lorenzo, due spagnoli che sono molto rivali. Ma è solo la mia opinione".

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
marquez
complotto
marino
san marino
moto
incidente
TOP NEWS Sport
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report