Stefano Dias e Massimo Bartolini
LUGANO
31.03.21 - 15:540

Mobilità lenta a Lugano con incentivi creativi

Stefano Dias (21) e Massimo Bartolini (5) candidati Verdi Liberali a Lugano

LUGANO - La marcia delle biciclette continua inesorabile, nel 2020 in Svizzera, anche durante la pandemia, si è registrato un vero boom delle vendite con 502’000 biciclette vendute, ben il 38% in più dell’anno precedente ed una su tre (171’000 +29%) era elettrica.

La città di Lugano si sta adoperando nella realizzazione di nuove piste ciclabili procedendo alla demarcazione di nuove linee gialle che, secondo noi, in alcuni tratti mancano di sicurezza, mentre le infrastrutture dovrebbero proporre maggiore qualità agli utenti. Per poter intervenire nei punti pericolosi proponiamo la creazione di un portale online, dove i cittadini possono segnalare tutte le criticità al comune e condividere la passione per la mobilità lenta.

A Lugano gli incentivi per l’acquisto delle bici elettriche al momento prevedono il rimborso del 10% del prezzo di acquisto per una e-bike (max. Frs. 250.-) e il 10% del prezzo di acquisto di una batteria sostitutiva (max. frs. 100.-). A fronte del notevole aumento della richiesta di questo mezzo di trasporto, pensiamo che sia arrivato il momento di trovare altre soluzioni che incoraggiano all’uso della bicicletta, magari attraverso la creatività. La nostra proposta è quella di introdurre un incentivo più strutturato, più divertente e che possa coinvolgere tutti.

Per gli smartphone è disponibile un’app, chiamata biketowork (www.biketowork.ch), si tratta di un progetto di Pro Velo Svizzera, che ha l’obiettivo di motivare maggiormente l’uso della bicicletta quale mezzo di trasporto salutare. Il funzionamento è semplice, l’azienda versando una tassa di adesione si iscrive a delle sfide, i propri dipendenti/collaboratori formano delle squadre e utilizzando il più sovente possibile la bicicletta nel tragitto casa-lavoro, registrano nell’app i chilometri percorsi per poi vincere dei premi.

Poco tempo fa è nata l’app My Lugano accompagnata dal lancio dei LVGA points, una sorta di “moneta virtuale” da utilizzare nei commerci cittadini. All’interno di questa applicazione si potrebbe integrare un sistema simile a quello di biketowork menzionato in precedenza, magari con la tecnologia di un’altra ’app, MobAlt, elaborata con il sostengo del Dipartimento del territorio del Canton Ticino, della Confederazione e della Città di Lugano. Un sistema moderno e divertente di incentivare i cittadini ad utilizzare la bici e allo stesso tempo raccogliere LVGA points per ogni chilometro percorso. Il “bottino” finale accumulato sarà visibile tramite delle classifiche e i più virtuosi a fine anno potranno partecipare a un’estrazione con dei premi messi a disposizione da sponsor della regione, senza poi dimenticare la possibilità di spendere i loro LVGA points nei commerci cittadini a beneficio dell’economia.

Un’iniziativa non troppo difficile da implementare con il livello tecnologico disponibile, divertente e dal forte impatto comunicativo e che ci permette di rafforzare l'immagine della città verso una transizione alla mobilità sostenibile. Speriamo di poter proporre in dettaglio questa idea al prossimo Municipio appena terminate le elezioni del 18 Aprile in sede di consiglio comunale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Elezioni 2021
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile