SVIZZERA
30.10.10 - 15:000
Aggiornamento : 04.11.14 - 07:10

Motivi per cui oggi il matrimonio scoppia

Non è solo la colpa della legge: oggi il matrimonio scoppia soprattutto per altri motivi. La comprensione di questi mutamenti sociali è essenziale.

  1. Emancipazione femminile malintesa: le donne si sentono ormai libere di decidere quando por termine ad un matrimonio che non è più così gradito e persino per futili motivi. Un specie di vendetta nei confronti del maschio-padrone d'un tempo ove decideva solo lui. Da rilevare che ormai l'iniziativa di sciogliere il legame avviene al 80 %  ca. per mano  femminile: anche qui, un assoluto ribaltamento rispetto a prima !
  2. Si alimenta l'illusione (falsa) che la  vita matrimoniale e sessuale debba essere  sempre soddisfacente come ai primi giorni !  In questo ci mettono del loro, i vari psichiatri, terapeuti, sessuologi  (ispirati sempre e solo a  Freud, che era notoriamente un erotomane maniacale) e certa letteratura spazzatura (Novella 2000 ecc.) oppure  filmati idioti tipo "Disperate Housewifes", ecc.  Pure le vite private  dei vari "VIP" (illustrate un po' ovunque), invitano a comportarsi come loro, cioè: cambiare spesso e volentieri: ma loro possono anche permetterselo (finanziariamente); la maggioranza no !
  3. Il venir meno del senso religioso del legame: ormai al sacro vincolo non crede più nessuno ! Quindi si cambia programma come se ci fosse il telecomando quando uno spettacolo TV non piace più, o comincia anche solo ad annoiare.
     
  4. Il matrimonio per la donna non è più la sua  garanzia alimentare a vita: ormai lavora e sovente guadagna anche più del marito! Quindi, quando costui "rompe le scatole",  lei se ne va senza alcuna angoscia di tipo economico.
     
  5. Lo status sociale della consorte che aveva durante il matrimonio è comunque sempre garantito: quindi il marito paga sempre anche se la colpa della rottura è imputabile alla moglie. Per lei non c'è più alcun rischio nel cambiare: anzi, sovente ci guadagna pure ! Conserva addirittura la casa e il domicilio, mentre è il marito che deve partire ! (Qui è più colpa della giurisprudenza che non della legge stessa)
     
  6. Molte straniere si sposano per mera opportunità: una volta ottenuta la nazionalità agognata, un bel calcione e via per altri lidi !
     
  7. La famiglia oggigiorno è ormai ridotta ad un nucleo troppo piccolo che facilmente diventa asfissiante: si è sempre solo in due ed al massimo c'è anche un solo marmocchio (quando c'è). Quindi, non ci sono più le altre presenze in famiglia come un tempo (nonni, zii, balie ecc), che servivano anche da "parafulmini". Inoltre la vita di relazione con gli altri  si è ridotta di  molto: perciò la noia è sempre più in agguato e può sfociare in aperta aggressività. Peggio ancora, quando il marito va in pensione: quando i figli sono ormai fuori casa, oggigiorno la vita a due diventa facilmente insopportabile.
     
  8. Psicologi, avvocati  e terapeuti vari: al primo sintomo di disagio consigliano subito la rottura del vincolo, perché "non siamo qui sulla terra per soffrire" - ma nemmeno anche  solo per sopportare. Un tempo avveniva l'esatto contrario: preti e consiglieri famigliari facevano di tutto per convincere le parti a restare unite !
     
  9. Stress lavorativo per entrambi: quando si torna a casa sfiniti dalla giornata lavorativa (anche dal traffico snervante), l'altro non deve assolutamente "rompere". Non c'è più spazio alcuno per sfogarsi o anche solo per interessarsi ad altro che non sia il riposo !
     
  10. La donna oggi lavora, ma vuole anche avere figli e sovente le due cose insieme mal si conciliano, almeno nei primi anni di vita del bambino: quindi doppio stress, sia per la donna che per il figlio. Ed acne per il marito (stressato pure lui) per il quale resta poco spazio: anzi, se non collabora subito nel ménage famigliare,  la guerra è assicurata !
  11. Ecc. ecc.
Cordiali saluti
Avv. Marco Brenni, Lugano
simpatizzante del Movimento Papageno
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile