Immobili
Veicoli
Deposit
TI.MAMME
14.01.22 - 08:000

Motricità fine: la manualità dei bambini passa nella cruna di un ago

Cucito e tessitura sono i primi esercizi utili alla conquista dell’autonomia dei piccoli

Alla base delle azioni che permettono di occuparsi autonomamente di se stessi c’è la motricità fine, cioè la totalità dei movimenti di mani, piedi, viso e bocca che consentono ad ognuno, per esempio, di allacciarsi le scarpe da solo, di scrivere, di sfogliare le pagine di un libro ed anche di mangiare. Nei bambini questi semplici movimenti rappresentano la conquista dell’autonomia che consente loro di sganciarsi dalla dipendenza dagli adulti. Allenare la motricità fine, quindi, significa favorire lo sviluppo dei piccoli ed è importante stimolarla già dal primo anno di età. Le attività per allenare la motricità fine prevedono la coordinazione mano-occhio che deve essere migliorata con semplici lavori nei quali coinvolgere i bambini in modo via via più impegnativo.

Suggerimenti per queste attività vengono proposti anche dal metodo Montessori, capace di individuare nella quotidianità gli spunti per favorire lo sviluppo e la crescita dei bambini in modo naturale e spontaneo. Tra questi spiccano cucito e tessitura, due attività che permettono ai piccoli di acquisire abilità sempre più specifiche, a cominciare dalla precisione, mentre allenano il proprio livello di concentrazione. Il grado di difficoltà di questi lavori deve essere proporzionale all’età del bambino, utilizzando materiale adatto e sicuro. Si può cominciare con cartoni dotati di fori nei quali far passare un filo di lana, la cui estremità dovrà essere indurita da un pezzetto di nastro adesivo o da un po’ di colla per evitare che si sfilacci. Per questo vanno bene anche i lacci delle scarpe da far passare in fori adeguatamente grandi. Quando la manualità dei piccoli migliorerà, potranno essere utilizzati degli aghi di plastica con i quali passare il filo seguendo i contorni di semplici sagome già disegnate.

Quando la pratica diventerà maggiore, i cartoni potranno essere sostituiti da pezzi di stoffa tesi su telai tondi sui quali i piccoli potranno continuare a cucire, ma anche ad attaccare bottoni o realizzare semplicissimi ricami. Stesso discorso vale per la tessitura effettuata con dei telai, realizzati con il cartone, nei quali far passare fili di lana o nastrini. Imparare ad attaccare un semplice bottone, quindi, si rivela un’attività molto utile nello sviluppo dei piccoli che acquisendo una manualità sempre più precisa, potranno compiere sempre meglio tutte le attività quotidiane che spettano anche a loro e quando riusciranno ad abbottonarsi da soli la camicia sarà entusiasmante al limite del commovente per mamma e papà… anche se le asole usate per infilare i bottoni, non saranno quelle giuste.

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

ULTIME NOTIZIE ti.mamme
TI.MAMME
5 ore
Intrattenimento creativo: decorare le finestre di casa con i bambini
Un’occasione divertente per trasgredire con il permesso (e l’aiuto) di mamma e papà
ti.mamme
4 gior
Il vaccino in gravidanza protegge sia la mamma che il bambino
Lo ha dimostrato uno studio dell'Università di Edimburgo, che si è concentrato su 4'950 donne in gravidanza
TI.MAMME
4 gior
Bambini: una buona giornata comincia dalla colazione
Circa il 20% del fabbisogno energetico quotidiano dei piccoli arriva dal pasto mattutino.
ti.mamme
5 gior
L'allattamento al seno protegge le donne dalle malattie cardiache
Lo ha confermato uno studio coordinato dall'Università di Innsbruck
TI.MAMME
5 gior
Spezie ai bambini: via libera dell’OMS
Sì all’utilizzo degli aromi nell’alimentazione dei piccoli, ma anche quelli piccanti?
TI.MAMME
6 gior
I sorrisi dei neonati: tra divertimento e comunicazione
Incoraggiare i piccoli a sorridere valorizza i loro sentimenti e sviluppa l’autostima
TI.MAMME
1 sett
Parental control: proteggere i più piccoli dalle insidie del web
Un valido aiuto per i genitori contro i pericoli di internet e televisione.
TI.MAMME
1 sett
I movimenti che dimostrano la salute del feto
Quando cominciano i piccoli calci e pugni che creano il primo contatto tra mamma e bambino?
TI.MAMME
1 sett
Donne: davvero maturano prima degli uomini?
La risposta arriva dalla scienza e conferma un antico luogo comune
TI.MAMME
1 sett
Come gestire il mal d’orecchio nei neonati
Riconoscere un dolore che può essere molto forte e risolverlo senza passi falsi.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile