Immobili
Veicoli
Deposit
ti.mamme
07.09.21 - 08:000

Gelosia tra fratelli: come gestirla e risolverla

L’ultimo arrivato in casa può creare qualche disagio. Ecco qualche consiglio per riportare armonia in famiglia

L’arrivo di un fratellino o una sorellina può essere un momento importante in ogni famiglia, soprattutto se ci sono altri figli non troppo grandi. Le attenzioni per il nuovo arrivato, infatti, possono suscitare gelosie nei fratelli maggiori, magari abituati ad essere i piccoli di casa, coccolati e al centro di ogni premura. Recuperare l’armonia familiare è compito dei genitori, ovviamente, che devono essere pronti ad intervenire per rendere chiaro che tutti sono amati in egual misura e per riportare la serenità in famiglia. Competizione, litigi ed incessanti paragoni possono essere espressione della gelosia tra fratelli, così come la regressione. Con il passare del tempo la gelosia può peggiorare soprattutto in base alla differenza di età tra i fratelli. Se tra loro ci sono abbastanza anni, infatti, non sussisteranno problemi perché avranno riferimenti diversi, mentre la vicinanza di età creerà competitività.

Cosa fare per prevenire la gelosia tra fratelli? Prima di tutto bisogna comprendere e accompagnare ricordando che la gelosia è un sentimento normale nel legame tra fratelli che è una sorta di "palestra di vita" oltre che un’occasione di sviluppo sociale e psicologico ed imparare a gestirlo diventerà una competenza molto importante per il futuro. Con questi presupposti, l’intervento dei genitori punterà a valorizzare e preservare l’unicità di ogni figlio, magari spiegando loro che tutto quello che vedono nel fratellino neonato – dall’essere stato nel pancione all’allattamento – l’hanno vissuto loro stessi. È un modo per ripercorrere la propria storia e rendersi conto che quello che sembra essere proprio solo del neonato è stato anche proprio. Per mamma e papà sarà fondamentale dare ad ogni figlio quello di cui ha bisogno senza convincersi che tutti abbiano bisogno delle stesse cose.

Ci sarà il piccolo bisognoso di vedere la tv nel lettone e quello che vorrà invitare qualche amichetto a casa, chi vorrà essere accompagnato al parco e chi alle giostre, e così via: il principio è quello di dare ad ognuno ciò che lo fa sentire davvero amato. Spazi divisi e regole chiare sono un ulteriore aiuto in casi di gelosia: inutile distribuire punizioni, meglio calmare gli animi e lasciare che il geloso chieda scusa, e meglio evitare di credere nel lasciar fare pensando che tutto possa risolversi così. No ai paragoni – «tu sei cattivo, il fratellino è buono» - e non cedere nemmeno allo scoraggiamento. Ogni bambino deve avere il suo spazio e le sue caratteristiche personali devono essere rispettate: se uno fa i compiti a casa con un compagno di scuola, gli altri devono rispettare il suo spazio ed ognuno di loro deve ricevere l’apprezzamento per le proprie caratteristiche. Valorizzare l’individualità dissipa le gelosie, anche se all'inizio ci vuole un po' di pazienza.

 

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

 

ULTIME NOTIZIE ti.mamme
TI.MAMME
11 ore
Remote working: quando i figli sostituiscono i colleghi
Lavorare da casa è possibile con la giusta organizzazione di spazi e ruoli
TI.MAMME
1 gior
Bambini e parrucchiere: l’incubo del primo taglio di capelli
Dare forma alla capigliatura dei più piccoli può essere un’impresa complicata, ma non impossibile
TI.MAMME
2 gior
Pavimento pelvico: un alleato da allenare regolarmente
L’elasticità dei muscoli perineali è fondamentale anche al momento del parto
TI.MAMME
3 gior
I rischi dell’over screentime nei bambini
Il tempo trascorso davanti ad uno schermo luminoso deve essere sempre limitato e controllato
TI.MAMME
4 gior
Faccende domestiche: primo passo verso l’autonomia dei bambini
I lavori di casa rendono i piccoli adulti di successo, autonomi ma inclini alla collaborazione
TI.MAMME
5 gior
Le foto che non ti ho chiesto…di vedere
La brutta abitudine di soffocare gli ospiti con immagini e video del bebè
TI.MAMME
6 gior
La crescita del bebè nel primo anno di vita
Triplica il peso ed aumenta l’altezza, ma ogni bambino ha il suo ritmo
TI.MAMME
1 sett
Musica in cuffia: bello, ma pericoloso
Alcune accortezze per evitare gravi rischi per l’udito dei giovani
TI.MAMME
1 sett
Cosa c'è dietro alla difficoltà dei bambini a separarsi dagli oggetti
Peluche transizionali e tecnica del non attaccamento nei normali processi di crescita
ti.mamme
1 sett
Riparte la programmazione di Minimusica per i più piccoli
Mercoledì va in scena lo spettacolo "Diritti e rovesci" della Compagnia Teatro Tan di Biasca
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile