Deposit
TI.MAMME
09.04.21 - 08:000

Piccoli ipocondriaci crescono

Come affrontare la paura dei bambini di ammalarsi e di ferirsi

Se pensate che l’infanzia sia un periodo gioioso e privo di problemi, commettete un errore di fondo che ogni bambino, se potesse, provvederebbe razionalmente a confutare. Perché in realtà anche i piccoli hanno le loro ansie, dalle quali scaturiscono paure serie, proporzionalmente alla loro età. Si comincia con la perdita del contatto fisico con la mamma intorno ai 9 mesi che diventa vera e propria ansia da separazione verso i 18 mesi e sino ai 3 anni. Poi arrivano il buio, i temporali, ma anche babbo natale, i mostri e le streghe, ovvero tutti quei concetti che li incuriosiscono ed, al contempo, li spaventano. Insieme a queste ansie, i bambini, che hanno cominciato a migliorare il modo di muoversi e di esprimersi, sviluppano anche il timore dei pericoli fisici che si aggiungono a quelli di ferirsi ed anche di ammalarsi. Quella delle malattie, in particolare, diventa una paura tanto più radicata quanto vissuta di riflesso in caso di problemi salutari di un genitore. È proprio l’atteggiamento di mamma e papà ad influenzare la paura dei piccoli, ed il loro modo di approcciare quello che crea ansia può infondere sicurezza o, al contrario, timore maggiore. 

La parola d’ordine, in questi casi, è equilibrio, ovvero la giusta misura nel rendere noto il pericolo possibile, senza generare fobia. Ogni adulto deve evitare di scaricare sui piccoli di casa le proprie angosce: se mamma è eccessivamente preoccupata ed iperprotettiva, sempre preoccupata che il suo angioletto possa ammalarsi o farsi male, deve correggere il suo atteggiamento per evitare di riversare la sua ansia sui propri bambini affinché non crescano oberati da ulteriori angosce. Meglio nutrire la fiducia in se stessi dei pargoli, aiutandoli a riconoscere le proprie capacità anche a discernere i potenziali pericoli. Ma se una paura c’è non bisogna assolutamente sminuirla né, tantomeno, adoperarla come un’arma. Quella di chiamare l’uomo nero in caso di capricci, per esempio, è minaccia assurda e sadica per un bambino che ha paura del buio e dei mostri che potrebbero popolarlo! E prendere in giro il piccolo che ha paura della befana, non è assolutamente educativo. Crescendo le ansie e le paure dei bambini si stemperano e svaniscono, ma fino a quel momento è indispensabile garantire loro comprensione e pazienza per aiutarli a conquistare la serenità.

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

ULTIME NOTIZIE ti.mamme
TI.MAMME
4 ore
Origami: la matematica si impara piegando la carta
La tecnica orientale diventa un metodo didattico alternativo e divertente che migliora anche l’inclusione
TI.MAMME
1 gior
I germi che aiutano il sistema immunitario dei bambini
Lavarsi le mani è sempre l’insegnamento più utile per prevenire contagi ed infezioni
TI.MAMME
2 gior
Cellulite: le verità sul cupping massage
Attivazione del microcircolo e lotta alla ritenzione idrica grazie alla coppettazione
TI.MAMME
3 gior
Le MPOWER per salvare la salute dei bambini
L’OMS promuove iniziative volte a tutelare i piccoli dai danni provocati dal fumo
TI.MAMME
5 gior
L’empatia dello sbadiglio contagioso nei bambini
Uno studio italiano rivela il legame sociale esistente alla base del fenomeno sin dai due anni e mezzo di età
TI.MAMME
6 gior
Pubertà: che fine fanno i bambini?
Il passaggio dall’infanzia all’adolescenza può essere problematico: come gestire i cambiamenti?
ti.mamme
6 gior
Jungfrau: top of the Europe insieme ai bambini
Ecco cosa fare e cosa vedere sulla famosa montagna, insieme a tutta la famiglia
TI.MAMME
1 sett
Mal di pancia in gravidanza: c'è da preoccuparsi?
Crampi e dolori sono comuni, ma ci sono circostanze che è meglio approfondire
TI.MAMME
1 sett
Assorbenti interni e sindrome da shock tossico
Il timore più grande legato ai tamponi riguarda un pericolo grave, ma assolutamente raro
TI.MAMME
1 sett
Donne che pensano al futuro del mondo e dei bambini
L’idea di Nzambi Matee che ripulisce la Terra da tonnellate di rifiuti
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile