Deposit
TI.MAMME
25.02.21 - 07:000

Microplastiche e salute del feto

Una ricerca italiana allarma scienziati e mamme

Verificata la presenza di microplastiche nella placenta umana: è questa la sconvolgente notizia che ha turbato le mamme. E non solo loro! Delle micro particelle di plastica, che inquinano i mari e gli oceani, è nota la pericolosità per la salute ed è risaputo che la loro enorme presenza in mare finisce per farle diventare parte della catena alimentare della fauna marina. Circa il 20% dei pesci che finiscono nella nostra alimentazione è ricco di microplastiche i cui inquinanti possono finire nel nostro organismo, con conseguenze sul sistema endocrino e potenziali alterazioni genetiche. 

I ricercatori dell'ospedale romano Fatebenefratelli e del Politecnico delle Marche hanno pubblicato uno studio sulla rivista Environment International evidenziando i pericoli derivanti dalla presenza di plastica nel corpo umano. Le conseguenze ricadrebbero sul sistema immunitario che finisce con il riconoscere ciò che non è organico come a sé appartenente. La ricerca si è basata sull'analisi delle placente di sei donne in buona salute, di età compresa tra i 18 ed i 40 anni, con gravidanze prive di problemi. 

Con l'utilizzo della Raman microspettroscopia, in dotazione al Politecnico marchigiano, sono stati individuate microplastiche della grandezza di un globulo rosso. I frammenti di materiale artificiale, potenzialmente derivanti da cosmetici, gesso, dentifricio o adesivi, sono stati rinvenuti nell'area della placenta legata al feto e nel feto stesso. L'evidenza dei ricercatori è stata posta sulla pericolosità di questa realtà sulla salute dei bambini e lo studio continua sulla possibile risposta del sistema immunitario così come sulle vie di ingresso delle microplastiche nell'organismo. Per il momento si suppone che esse siano l'apparato respiratorio e l'alimentazione. 

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

ULTIME NOTIZIE ti.mamme
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile