Deposit
TI.MAMME
15.09.20 - 13:000

Trasporto sicuro anche in bici

Ogni anno, circa 8500 bambini si infortunano in incidenti stradali. L'UPI ha pubblicato un nuovo video sulla prevenzione

Carrello portabimbo o seggiolino poco importa: in bici, i bimbi provano sin da piccoli l’emozione del "vento in faccia" e sviluppano la passione per la bicicletta. Tuttavia, ogni anno mediamente 8500 bambini si infortunano sulle strade svizzere. Nonostante i genitori si preoccupino della sicurezza del proprio figlio quando viaggiano nella circolazione stradale, purtroppo non sempre sono adeguatamente informati. «Sostanzialmente vale il principio che nel carrello portabimbo il bambino viaggia più sicuro che sul seggiolino per bici», spiega Roland Grädel, specialista UPI per la sicurezza dei prodotti. Il vantaggio del carrello portabimbo è che «in caso d’incidente il bambino non cade dall’alto sulla strada». Nella maggior parte degli incidenti da collisione il carrello non si ribalta, ma viene spostato di lato. Importante: a prescindere dal tipo di trasporto, sia il bambino sia il conducente dovrebbero indossare il casco per prevenire lesioni gravi alla testa. Altrettanto importante è una bicicletta trainante stabile dotata di freni ben funzionanti e di un poggiapiedi doppio.

Non tutti i carrelli portabimbo sono uguali - Ci sono differenze tra i vari modelli di carrelli. I criteri determinanti per la sicurezza dei bambini sono soprattutto la qualità della cintura, la posizione della seduta, un sufficiente spazio libero attorno alla testa nonché la solidità del carrello, compresa quella del montante. Il carrello portabimbi dovrebbe riportare le indicazioni sul produttore e sulla conformità con la norma EN 15918. Una bandierina e una luce posteriore rossa non lampeggiante migliorano la visibilità.

Utilizzo sicuro del seggiolino per bici - Se per motivi di costo o di spazio la scelta cade su un seggiolino per bici, è importante assicurarsi che la seduta sia munita di cinture a bretelle regolabili nonché di poggiapiedi con cinturini di fissaggio regolabili. Un buon prodotto è omologato EN 14344 e dotato di uno schienale di almeno 40 cm. Inoltre, l’UPI raccomanda di utilizzare seggiolini che vanno fissati dietro al veicolo. Con un seggiolino fissato davanti il conducente viene distratto più facilmente.

I carrelli portabimbo e i seggiolini per bici possono essere utilizzati anche con le bici elettriche. In linea di principio, quando si trasportano bambini va osservata una guida cauta e difensiva.

Bici da carico come alternativa - In alternativa, per il trasporto dei bambini possono essere usate le bici da carico o le bici da carico elettriche, non molto diffuse in Svizzera. L’importante è scegliere un modello che per ogni bambino trasportato disponga di una seduta con cintura di sicurezza certificata (a 3 o a 5 punti). La navicella dev’essere stabile e solida. Inoltre, va fissata in modo che i bambini non tocchino con le mani o i piedi né la strada né parti mobili della bici, soprattutto ruote e raggi. A causa del rischio di ribaltamento l’UPI consiglia inoltre i modelli a tre in luogo di due ruote.

Per tutte le varianti di trasporto occorre osservare i seguenti punti:

  • Il carrello portabimbo, il seggiolino per bici o la bici da carico deve disporre di una cintura di sicurezza certificata per ogni bambino trasportato.
  • Il mezzo di trasporto è assicurato in modo da impedire che durante il viaggio i bambini tocchino con le mani e con i piedi le ruote o i raggi.
  • È importante indossare il casco.
     

Un nuovo video dell’UPI riassume i consigli per un trasporto di bambini sicuro nel carrello portabimbo o nel seggiolino per bici.

 

 

ULTIME NOTIZIE ti.mamme
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile