BREAKING NEWS
Coronavirus, in Ticino altri 104 casi e dodici decessi
People
16.04.08 - 17:110
Aggiornamento : 16.11.14 - 22:54

Salute: contrordine, vitamine in pillole potrebbero accorciare vita

Roma, 16 apr. (Adnkronos Salute) - Altro che elisir di lunga vita. Uno studio dell'università di Copenaghen lancia il contrordine: gli integratori vitaminici e gli antiossidanti potrebbero non portare alcun beneficio e anzi aumentare i rischi di morte prematura. La ricerca danese, destinata senz'altro a far discutere, ha passato in rassegna 67 studi sul tema condotti su un campione di 233 mila persone, in parte sane e in parte malate. E il bilancio non promette bene per gli amanti delle diffusissime pillole colorate, finora considerate alleate preziose della salute.

Dalla meta-analisi, pubblicata sulle pagine di The Cochrane Collaboration, è infatti emerso che "non c'è alcuna prova convincente" di un aumento dell'aspettativa di vita, ma al contrario alcuni dei prodotti, tutti rigorosamente sintetici, presenterebbero un aumento del rischio di morte prematura del 16%. In particolare, le vitamine A ed E potrebbero interferire con le difese naturali dell'organismo. E proprio queste, insieme al beta-carotene, finirebbero - secondo la ricerca - per aumentare la mortalità. I ricercatori danesi mostrano, numeri alla mano, che integratori a base di vitamine A finirebbero per far schizzare il rischio di morire del 16%, il beta-carotene del 7% e infine la vitamina E del 4%. Notizie migliori per chi preferisce far scorta di vitamina C.

Integratori di questa sostanza, insieme a quelli che contengono selenio, non sembrano dare una pericolosa 'sforbiciata' agli anni di vita vissuta. Tuttavia alle pillole di vitamina C e selenio non vanno nemmeno riconosciuti reali benefici. Il Dipartimento britannico della Sanità ha invitato i cittadini a colmare il fabbisogno di vitamine attraverso un'alimentazione bilanciata, sottolineando come non si abbiano ancora studi affidabili sull'impatto a lungo termine dell'uso di integratori. Un mercato, quello di vitamine e antiossidanti in pillole, che solo in Gran Bretagna produce ben 330 milioni di dollari l'anno.

TOP NEWS People
REGNO UNITO
49 min
«Una cena virtuale con me se date una mano agli ospedali»
Emilia Clarke si è rivolta ai suoi fan su Instagram su per una raccolta fondi
CANTONE
5 ore
Cosa guardare ad aprile su Netflix, Prime Video e Disney +
Il titolo più atteso è senz'altro "La casa di carta", ma non va dimenticato "Bosch"
ITALIA
13 ore
Al Bano-Lecciso, la foto che segna il trionfo dell’amore
L’immagine pubblicata su Instagram fa impazzire i fan
ITALIA
15 ore
Fabrizio Corona, festa a casa e polemica con i follower
Compleanno con Nina Moric, il figlio e alcuni amici: quarantena violata?
STATI UNITI
17 ore
I detenuti Vip hanno paura del coronavirus
Bernie Madoff, Michael Avenatti, Bill Cosby e R. Kelly, tra gli altri, ritengono di essere in pericolo
REGNO UNITO
19 ore
Un "angelo" di Victoria's Secret malato di Covid-19
Alexina Graham ha raccontato la sua esperienza in un post Instagram
CANTONE
21 ore
Cerno dei Vad Vuc adesso sorride (e brinda): «Sono guarito dal Covid-19»
Il cantante momò ha superato la malattia: «passati momenti impegnativi ma ora non sono più contagioso»
REGNO UNITO
23 ore
Harry e Meghan chiudono il loro account Instagram
Avevano accumulato più di 11 milioni di follower: «Speriamo di riconnetterci con voi presto!», promettono.
ITALIA
1 gior
Piero Chiambretti è guarito
La madre Felicita, invece, non ce l'ha fatta
MESSICO
1 gior
Placido Domingo dimesso dall'ospedale
Il celebre tenore vi era ricoverato per aver contratto il coronavirus: «Sono a casa e sto bene».
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile