People
26.10.06 - 16:100
Aggiornamento : 15.10.14 - 09:01

DIABETE: L'ESPERTO, CONTRO MALATTIA ATTIVITA' FISICA E DIETA MEDITERRANEA

Roma, 26 ott. (Adnkronos Salute) - Per combattere il diabete non esistono solo i trattamenti farmacologici, ma è necessario svolgere anche una prevenzione ‘personale’ basata su un’attività fisica appropriata e su una corretta alimentazione, in cui è ancora ‘leader’ la dieta mediterranea. E’ il consiglio di Maurizio Di Mauro, diabetologo dell’università di Catania, intervenuto oggi a Roma in occasione dell’incontro ‘Diabete: prevenzione e trattamento tra studi clinici e attività fisica’, promosso da GlaxoSmithKline. L’invito ad un corretto stile di vita non è rivolto solo ai più anziani, che solitamente soffrono di diabete di tipo 1, ma anche ai ragazzi generalmente colpiti da diabete 2, che pur essendo più allenati dei ‘nonni’ possono soffrire ugualmente di problemi cardiovascolari. “L’Oms - spiega Di Mauro - ha riconosciuto recentemente il diabete come ‘una malattia ad andamento endemico’. La patologia colpisce oggi 150 milioni di persone nel mondo, tre dei quali solo in Italia”. Numeri destinati a crescere, se è vero che “entro il 2025 l’incidenza verrà raddoppiata, e i malati saranno globalmente 300 milioni”. E’ doveroso quindi intervenire non solo con i farmaci, ma anche con una terapia che - aggiunge l’esperto - “preferisco definire ‘dietetico-comportamentale’. Alimentazione corretta e attività sportiva, infatti, sono interventi primari per combattere il diabete”. L’invito è esteso agli anziani, solitamente più colpiti da problemi cardiovascolari, ma anche ai giovani. Tre giorni a settimana per un totale di 150 minuti di attività fisica programmata, ad esempio, “possono aiutare il paziente. Così come la dieta mediterranea, che però deve essere ‘povera e leggera’, senza eccedere con ingredienti che possono causare un aumento dei grassi”. Il diabete è una malattia cronica “che colpisce tutti - sottolinea il diabetologo - non si può guarire, ma si può curare. Ma per farlo bisogna avere conoscenze adeguate da parte del medico. Solitamente, invece, il medico di famiglia non ha la cultura necessaria per somministrare questo tipo di ‘cura’”. In questo senso è stato precursore il progetto ‘Ben Attivi’, promosso dalla GlaxoSmithKline (Gsk) nel 2001. “Obiettivo del progetto - ha concluso Di Mauro - era formare oltre 100 medici per la promozione dell’attività fisica negli anziani. ‘Ben Attivi’ è nato come progetto pilota in Friuli Venezia Giulia ed ora, dopo risultati soddisfacenti, verrà esteso anche per la cura dei diabetici”. (Sof/Adnkronos Salute)

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
CANTONE
7 ore
Due settimane insieme al nuovo iPad: mica male, ma c'è di meglio
Il tablet della Mela è un prodotto interessante ma non ci ha convinto appieno, come mai? Leggete la nostra recensione
STATI UNITI
9 ore
Lizzo è la "Entertainer dell'anno"
Il 2019 è stato un anno d'oro per l'attrice e cantante
SVIZZERA
11 ore
Cosa hanno cercato gli svizzeri su Google nel 2019?
C'è molto tennis fra le curiosità rossocrociate
CANTONE
11 ore
Pupo al Palazzo dei Congressi, è aperta la prevendita
L'amatissimo cantante toscano sarà a Lugano a ottobre dell'anno prossimo per celebrare i 40 anni di “Su di noi”
FOTO
REGNO UNITO
14 ore
Venduto l'abito del ballo di Lady Diana con John Travolta
L'ha acquistato la Historic Royal Palaces dopo l'insuccesso all'asta
VIDEO
CANTONE
16 ore
"Volgi gli occhi al cielo", emozioni firmate The Black Heidis
Nuovo (viscerale) singolo per il trio tutto al femminile
FOTO E STREAMING
CANTONE
20 ore
Lo swing di Natale secondo Marco Santilli Rossi
Quattro brani per ricreare, anche con un pizzico d'ironia, l'atmosfera gioiosa delle feste
STATI UNITI
1 gior
“Captain Marvel” è il film con più errori del 2019
Lo ha decretato il portale di papere cinematografiche moviemistakes.com, e dietro di lei ci sono anche gli "Avengers"
REGNO UNITO
1 gior
Hugh Grant prende in giro la video-parodia di Johnson
Il premier si è messo nei panni di un personaggio di Love Actually per promuovere le sue iniziative
STATI UNITI
1 gior
«Non posso andare a correre in palestra, piuttosto preferisco morire»
La supermodella Gigi Hadid ama dedicarsi ad attività sportive all'aria aperta
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile