Scarlett Johansson sul caso di Patrick Zaki e dei suoi colleghi arrestati in Egitto: «Rilasciateli immediatamente»
Keystone
STATI UNITI / EGITTO
02.12.20 - 10:400

Scarlett Johansson sul caso di Patrick Zaki e dei suoi colleghi arrestati in Egitto: «Rilasciateli immediatamente»

In un video, l'attrice americana denuncia la vicenda del ricercatore e studente dell'Università di Bologna.

LOS ANGELES / IL CAIRO - Il caso, particolarmente seguito nella vicina Italia, di Patrick Zaki e quello di altri tre ricercatori e attivisti dell'Iniziativa egiziana per i diritti personali (EIPR) arrestati in Egitto è arrivato all'attenzione di Scarlett Johansson. In un video pubblicato su YouTube, l'attrice americana ha chiesto il «rilascio immediato» dei quattro attivisti: «Sono il meglio di noi», ha affermato.     

«Oggi, parlare è pericoloso in Egitto», ha dichiarato l'eroina dei film della Marvel. «Voglio rendere attenti sulla vicenda di quattro persone arrestate ingiustamente per il loro lavoro: lottare per la dignità degli altri», ha aggiunto, ricordando il direttore esecutivo dell'EIPR, Gasser Abdel-Razek, arrestato il 19 novembre scorso; il direttore dell'Unità giustizia penale dell'EIPR, Karim Ennarah, fermato il giorno prima; il responsabile amministrativo dell'organizzazione, Mohammed Basheer; e Patrick Zaki, ricercatore sulle questioni di genere e i diritti umani per l'EIPR fermato il 7 febbraio scorso all'aeroporto del Cairo di ritorno dall'Italia, dove studiava all'Università di Bologna.

I quattro sono sospettati a vario titolo di appartenere a un'organizzazione terroristica e di diffondere disinformazione. «Sono confrontati ad accuse false che potrebbero portare a molti altri anni in prigione», ha continuato Johansson. «Il loro unico crimine, però, è stato battersi per la dignità degli egiziani», ha aggiunto. «Un governo veramente democratico celebrerebbe questi uomini, non li imprigionerebbe: loro sono il meglio di noi», ha concluso, chiedendo il «rilascio immediato» dei quattro attivisti.

Riguardo a Patrick Zaki, Johansson ha ricordato che «Zaki è stato torturato dopo essere stato arrestato dalla polizia a inizio anno». «Il dolore e l'angoscia» della sua famiglia e di quelle dei suoi colleghi imprigionati è «inimmaginabile», ha sottolineato la star.     

 

        

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
ITALIA
5 ore
Gaetano Curreri è «in lento e graduale miglioramento»
Migliorano le condizioni del cantautore dopo l'infarto di venerdì sera
STATI UNITI
7 ore
"Jungle Cruise" debutta col botto (e Dwayne Johnson gongola)
Le stime degli incassi sono migliori delle attese della vigilia per il film Disney
CINA
10 ore
Superstar cinese arrestata con l'accusa di stupro
Sono due dozzine le donne che accusano Kris Wu. Lui nega tutte le accuse
STATI UNITI
12 ore
Scarlett Johansson attacca, Disney risponde
L'attrice ha fatto causa all'azienda, che ha risposto per le rime definendolo un attacco «triste e insensibile»
ITALIA
15 ore
Libero De Rienzo «era il Mozart degli attori»
Elio Germano ricorda l'amico e collega
STATI UNITI
17 ore
Le scene di sesso di "Grey's Anatomy"? Per il marito di Ellen Pompeo è stata «davvero dura»
Chris Ivery ha probabilmente tirato un sospiro di sollievo quando Patrick Dempsey ha lasciato la serie
REGNO UNITO
1 gior
Ecco la nuova Regina Elisabetta II di "The Crown"
Netflix ha svelato la prima immagine della nuova stagione
ITALIA
1 gior
Malore sul palco per Gaetano Curreri
Il cantante degli Stadio è stato ricoverato in cure intense: «Ora è stabile»
ITALIA
2 gior
Al Bano: «Loredana ha un’intelligenza superiore»
Il cantante elogia la compagna e racconta di come è iniziata la loro storia d’amore
ITALIA
2 gior
Lorella Cuccarini, 30 anni con Silvio Testi: «Galeotto fu un film»
La conduttrice ha parlato della relazione con il produttore sposato nel ’91
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile