Dario Neron
CANTONE
04.08.20 - 06:300

Passione, lussuria ed eccessi per «l'escort più bello al mondo»

Franco Toro è il protagonista del nuovo libro di Dario Neron: «È quello che segretamente tutti vorrebbero essere»

LOCARNO - L'uomo più bello del mondo, a caccia di soldi facili, vende il suo corpo ogni notte a donne e ragazze devote al divertimento sfrenato, in una vita fatta d'eccessi.

Si tratta di Franco Toro, il protagonista giovane, ricco, e intelligente del nuovo romanzo di Dario Neron. Come si può estrapolare dalla trama, sul successo di Toro inizia però a calare un'ombra oscura, che lo porta a dover effettuare delle scelte decisive. 

Dopo il buon successo seguito a "Doctor Reset", nel 2017, lo scrittore ticinese Dario Neron è ora uscito con "Franco Toro", pubblicato da Castelvecchi e disponibile da qualche giorno sugli scaffali delle librerie.

Ciao Dario, architetto e scrittore, come è nata questa passione?

Non penso che una cosa abbia portato all'altra, nonostante il mestiere dell'architetto insegni ad applicare un approccio concettuale ai processi creativi. Quindi, sotto questo aspetto, sicuramente per la costruzione di una storia, le due materie sono collegate. La passione o diciamo la voglia di scrivere è nata, direi, per la voglia di raccontare delle storie. Le barzellette al bar non bastavano più.

È uscito quindi "Franco Toro", ce lo introduci brevemente?

Franco Toro è un escort e si comporta di conseguenza. È un ragazzo giovane, bello e intelligente. Ha il successo che pensa di aver sempre voluto, raggiunto pagando un prezzo molto alto. Vive in una megalopoli anonima, da lui definita allo stesso tempo la città di Dio e la città della perdizione. Devoto al suo lavoro fino all'eccesso e all'accumulamento di capitale senza saperne il vero perché, avulso da sentimenti umani non spiegabili con la razionalità, lo incontriamo nell'estate del suo ventottesimo inverno. Quella che deciderà la sua vita, il suo futuro.

In un viaggio tra sensualità e ricchezza, ci illustri i pericoli della lussuria. Il messaggio intrinseco è importante: non esagerare, corretto?

Tutte le cose hanno la loro misura. Chi eccede dovrebbe conoscere le conseguenze, chi non esplora i suoi limiti, rimane fermo. Tale è la lussuria, forse tra le estasi o le dipendenze più pericolose; da un lato tabuizzata dal bigottismo e dall'altro mediatizzata fino all'onnipresenza.

Quando hai deciso di dedicarti a questo romanzo?

È difficile dire se ci sia stato un momento preciso. Dopo “Doctor Reset” ho voluto scrivere la storia di uno o più giovani e la tematica dei sexworker, mi ha sempre affascinato. Quindi ho iniziato a scrivere, come faccio spesso, solo alcune parti disconnesse, che poi ho ricollegato formando il romanzo. Il personaggio è però nato già molto prima di iniziare a scriverne, vagando per la testa e prendendo forma. Così come stanno sempre prendendo vita i personaggi del lavoro successivo. I processi sono lunghi... 

È un protagonista forte, come nel caso di "Doctor Reset". Ti sei ispirato a uno o più personaggi reali?

Franco Toro è tanto forte quanto fragile. Rispecchia l'ideale maschile stabilito dalla società o perlomeno dal panorama mediatico che sembra definire standard e modelli. Quindi l'ispirazione non è nata per caso, ma da uno sguardo attento oltre alla punta del naso, traducendo poi quanto visto e da molti bramato, in un personaggio accattivante. Franco è quello che segretamente tutti vorrebbero essere ma in pochi sono. Non gli è rimasto quindi altro che rimanere tra le pagine di un libro. Non aspira a diventare un modello pure lui, anche se ne avrebbe le potenzialità.

A proposito di “Doctor Reset”...Franco Toro potrebbe ricordare Frank Doc, il nome è solo una coincidenza?

Per i miei alter-ego ho sempre usato il nome Franco, in italiano o in inglese. Quindi un'analogia c'è. Ma i due non sono collegati, anche se chi ha letto “Doctor Reset”, forse si ricorderà di una minuscola scena, dove i due si incontrano.

Dario Neron
Guarda le 2 immagini
TOP NEWS People
STATI UNITI
2 ore
«Mia figlia 16enne vuole fare la modella? È grande abbastanza»
Heidi Klum, sui progetti futuri della giovane Leni e un pizzico di preoccupazione: «È un mondo bellissimo, ma duro»
ITALIA
5 ore
Claudio Baglioni: «Non mi sono mai rifatto»
Il cantante smentisce di essersi mai sottoposto a interventi estetici con una lettera aperta a un portale di gossip
LONDRA
8 ore
Xenia Tchoumi: «Fate un complimento al giorno e cambierete in meglio»
Ecco Empower Yourself, un "manuale" per la crescita personale. Guarda la video intervista su piazzaticino.ch
ITALIA
17 ore
Iva Zanicchi: «Mio fratello mi ha mandato un messaggio prima di morire»
L’uomo è morto di Covid-19, la cantante ha raccontato il suo dolore
REGNO UNITO
19 ore
Millie Bobby Brown stalkerata mentre fa shopping: «Dov'è il mio diritto a dire no?»
La 16enne attrice che interpreta Undici in “Stranger Things” ha raccontato sui social il suo spiacevolissimo incontro
REGNO UNITO
20 ore
Vip si mobilitano per comprare la casa di Tolkien e trasformarla in un museo
È stata lanciata una campagna internazionale di crowdfunding
STATI UNITI
21 ore
422mila dollari all'asta per tre chitarre di Van Halen
Il maggior successo l'ha ottenuto la Kramer "Frankenstrat" personalizzata
STATI UNITI
23 ore
Clooney: «I nostri figli? Usano l'italiano contro di noi»
L'attore ha raccontato la situazione divertente in famiglia legata all'uso della lingua italiana
ITALIA
1 gior
Ambra Angiolini: «Ecco perché mi sono innamorata di Allegri»
L’attrice ha parlato delle fondamenta del rapporto col compagno ed ex-tecnico della Juventus
STATI UNITI
1 gior
«Io sono così, è solo che non mi avevate mai visto prima»
Billie Eilish ha parlato a 360 gradi del suo 2020, tra musica e vita personale
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile