INSTAGRAM
La cantante nel video in cui parla dell'espulsione.
IRAN
04.07.19 - 19:300

Joss Stone è stata espulsa dall'Iran

La cantante stava compiendo un lungo viaggio e non era nel paese per fare un concerto

TEHERAN - Joss Stone è stata espulsa dall'Iran. Lo ha riferito la stessa cantante britannica, che ha documentato il lungo viaggio che stava compiendo su Instagram.

«Il nostro ultimo Paese nella lista era l'Iran. Sapevamo che non ci poteva essere un concerto pubblico, dato che sono una donna ed è illegale in questo Paese. Personalmente non mi va di andare in una prigione iraniana, né sto cercando di cambiare la politica dei Paesi che visito, né desidero mettere in pericolo altre persone».

A quanto pare le autorità hanno preso una decisione "preventiva": «Tuttavia, sembra che l'autorità non creda che non faremo un concerto pubblico, così ci hanno spuntato su quella che chiamano la 'lista nera', come abbiamo scoperto quando siamo arrivati nella sala immigrazione. Dopo lunghe discussioni con persone affabili e amichevoli, è stata presa la decisione di trattenerci per la notte e di mandarci via al mattino. Così vicino ma così lontano, questo momento ha spezzato un pezzettino del mio cuore».

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 

So , our very last country on the list was Iran . We were aware there couldn’t be a public concert as I am a woman and that is illegal in this country. Personally I don’t fancy going to an Iranian prison nor am I trying to change the politics of the countries I visit nor do I wish to put other people in danger. However, it seems the authority’s don’t believe we wouldn’t be playing a public show so they have popped us on what they call the ‘black list ‘ as we found out when we turned up to the immigration hall. After long discussions with the most friendly charming and welcoming immigration people the decision was made to detain us for the night and to deport us in the morning. Of course I was gutted. So close yet so far, this moment broke a little piece of my heart. Then I realised the silver lining was bright. I told them my story and explained my mission, to bring good feeling with what I have to give and show those who want to look, the positives of our globe. All with the understanding that public performance wasn’t an option in this scenario. I still have to walk forward towards that goal some way some how. And of course music is my driver. Doesn’t mean we have to brake any laws though. There is music everywhere. Even here, we just have to play by there rules and they have to believe we will. It’s a trust thing. They were so kind to us, at one point I started to question it. The question whirled around my head, were they just luring is into a false sense of security so we would walk into our jail cells quietly with out a drama? Nope , these people are genuinely nice kind people that felt bad that they couldn’t over ride the system. They didn’t speak English so well so the translator Mohamed, who clearly had a lovely soul conveyed the message that they hoped we would go to embassy to sort it all out and come back, they were refusing us entry with a heavy heart and were so sorry. After Mo had left, the officers kept telling us sorry. They said sorry all the way through this process and kept saying this till we got on the plane they were sending us away on. We were the ones that should have been apologising for not having our correct paper work. The ball

Un post condiviso da Joss Stone (@jossstone) in data:

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
FOTO
ITALIA
11 ore

Sophia Loren spegne 85 candeline

L’attrice è nata a Pozzuoli il 20 settembre 1934. Dieci anni fa l'American Film Institute l'ha inserita al 21esimo posto tra le più grandi star della storia del cinema

ITALIA
14 ore

Emma Marrone ai fan: «Mi fermo per un problema di salute»

La cantante non ci sarà al concerto di Radio Italia a Malta nell'ambito del prima edizione del Mediterranean Stars Festival. «Tornerò più forte di prima»

LUGANO
17 ore

Nasce la prima compilation ispirata dal fiume Cassarate

"Along The River Vol. 1" festeggia i primi due anni di attività dell'etichetta discografica luganese Seven Scales Records

CANTONE
21 ore

«Il mio sogno è un Ticino terra di flamenco»

L'incredibile storia della bellinzonese Manuela Baldassarri che alla sua grande passione ha dedicato la vita, girando il mondo per poi ritornare in Ticino

STATI UNITI
1 gior

Se Instagram ha detto basta ai prodotti-bufala per dimagrire è anche grazie a questa qui

Che forse conoscete già per la serie-culto “The Good Place” e da mesi contesta gli influencer che promuovono articoli dubbi dai risultati miracolosi

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile