Ermal Meta, classe 1981.
+ 3
CANTONE
04.02.19 - 06:010

Ermal Meta: «Torno in Ticino, ma con un “vestito” diverso»

Da qualche giorno il giovane cantautore ha dato il via al nuovo tour che il 20 marzo farà tappa anche al Palacongressi di Lugano

LUGANO - Questa volta vedremo Ermal Meta impegnato sul palcoscenico con il GnuQuartet, formazione con cui ha avuto modo di vestire in modo differente i suoi brani, le sue hit.

Lo abbiamo incontrato, in tutta segretezza, durante le prove generali, che ha scelto di svolgere proprio qui alle nostre latitudini, più precisamente tra le mura degli studi Rsi di Besso.


TiPress

Ermal, presto ti rivedremo sul palco qui in Ticino, con le tue canzoni riarrangiate per viola, violino, violoncello e flauto… Perché questa scelta?

Mi piaceva l’idea di spogliarle, di riportarle com’erano in origine e poi rivestirle. Volevo fare questo esperimento, questo tentativo, e imparare a vedere i miei pezzi sotto un’altra luce. Sono molto contento del risultato.

Quali le maggiori difficoltà lavorando al progetto?

Parliamo di difficoltà ordinarie. E piacevoli, direi, che si collocano nello scegliere una soluzione musicale piuttosto che un’altra...

Che vuoi dirmi della selezione dei brani?

Abbiamo scelto chiaramente le canzoni che più si prestavano a questo tipo di ambiente…

Vuoi citare un paio di pezzi che per forza di cose hai dovuto mettere da parte?

No (ride).

Insisto…

Un brano come “Amore alcolico” è strettamente dipendendente dalla ritmica… Per cui, rielaborandolo attraverso questa modalità, non avrebbe reso più così tanto…


TiPress

Tra pochi giorni sarai al Festival di Sanremo, ma non nelle vesti di concorrente. Duetterai con Simone Cristicchi: che vuoi dirmi al riguardo?

Sono molto felice di essere suo ospite, e “Abbi cura di me”, la canzone che porterà al festival, è bellissima. Simone ha sempre scritto brani che mi hanno colpito profondamente. E anche questa volta dentro di me è accaduta la stessa cosa. Oltre a questo, volevo anche ricambiare il suo gesto di gentilezza dell’anno scorso: come ricorderai, sul palco dell’Ariston, in occasione dei duetti, cantò con me e Fabrizio (Moro, ndr).


TiPress

Prima di dare il via alla tua carriera solista, hai scritto numerosi brani per altri artisti, tra i quali figurano Mengoni e Renga: è difficile, presumo, cucire addosso a qualcuno un testo specifico…

Non ho mai scritto un testo per qualcuno, io scrivo per me stesso. Se poi c’è chi ha voglia di interpretare quella specifica canzone e farla sua io ne sono ben contento…

Visti i tuoi numerosi impegni, posso immaginare che ora sia più difficile proseguire l’attività di autore per altri...

Beh, sì… Non ne ho più il tempo… Più avanti vedremo...

Ma per te, in questi termini, il tempo riesci a trovarlo?

Sì, talvolta mi alzo la notte…

Hai tanti nuovi pezzi in cantiere?

Direi di sì...

Quanti sono?

Una ventina…


TiPress

Facciamo un salto nel passato: quanto è rimasto in te del tuo gruppo, de La Fame di Camilla?

Tanto, sia dal punto di vista musicale, sia dal punto di vista umano...

Con quale tipo di musica sei cresciuto?

Da bambino e da ragazzino ascoltavo un po’ di tutto... A un certo punto, poi, ho scoperto i Guns n’ Roses e Michael Jackson, e da lì hanno incominciato a prendere forma i miei sogni di rock’n’roll…

E in tempi recenti, sei entrato in contatto con nuove musiche, con nuovi gruppi, con qualcosa che non conoscevi?

No, devo dire di no. Ma ho prodotto un disco bellissimo. Quello di Cordio, un giovane cantautore catanese che, tra l’altro, aprirà le tappe di questo mio nuovo tour.

Il disco quando uscirà?

A breve.

Prima di concludere: dopo questo nuovo giro di concerti, come sarà il tuo 2019?

Il 20 aprile, il giorno del mio compleanno, chiuderò questi tre anni pazzeschi con uno show al Forum di Assago (Milano). Il 9 giugno, poi, dopo il successo nel 2018, tornerò a esibirmi a Toronto. Dopodiché, sarà il momento di un po’ di riposo...

Ma prima parlavi di una ventina di pezzi in cantiere… Quando avremo modo di ascoltarli?

Con ogni probabilità verso la fine del 2020…

 

Prevendita:  biglietteria.ch

 

TiPress
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
ITALIA
43 min

«I Thegiornalisti non esistono più»

Tommaso Paradiso lo annuncia nelle stories di Instagram: «Sono stato male. Volevo che il Circo Massimo fosse una festa e non un funerale»

ITALIA
8 ore

Torna "Giochi senza frontiere", ma la Svizzera non ci sarà

A condurre ci sarà Ilary Blasi, e Alvin. «Spero di riportare con questo gioco tutta la famiglia almeno una sera alla settimana insieme davanti alla televisione»

STATI UNITI
10 ore

In classifica per 358 settimane di fila: nuovo record per Kendrick Lamar

L’album “good kid, m.A.A.d city” ha strappato il primato detenuto nel genere Hip Hop da “The Eminem Show”

BASILEA
13 ore

Federer e Mirka, amore alle Olimpiadi. Ma prima...

Il primo bacio fu a Sydney, nel 2000. Il primo incontro tra Roger e la moglie è però precedente; e non andò bene. Il libro "Roger Federer. Il campione e l’uomo" racconta questo e tanti altri aneddoti

CANTONE
17 ore

Si scopre giallista a 50 anni. E non si ferma più

Mirko Stoppa, classe 1964, è al suo quarto romanzo. I suoi libri hanno una caratteristica particolare: tutti autoprodotti

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile