RFT
LOCARNO
10.09.18 - 05:000

Radio Fiume Ticino mattiniera come non mai

Prende il via oggi - con tante novità - il nuovo palinsesto dell’emittente locarnese, che anticipa la sveglia alle 5.30

LOCARNO - Radio Fiume Ticino si fa ancora più mattiniera. A partire da oggi, con il lancio del nuovo palinsesto, la programmazione dell’emittente locarnese anticipa la sveglia mattutina di mezz’ora, scaldando i motori già dalle 5.30. «Dopo il successo riscontrato la scorsa stagione dalla trasmissione “StartUp!”, abbiamo deciso di anticipare l’inizio», ci spiega Matteo Vanetti, direttore artistico e voce di RFT, «per accogliere anche chi punta la sveglia prima delle 6», prima di lanciare “I pinguini hanno le ginocchia”, il nuovo “morning show” condotto da Daiana Crivelli e Alessio von Flüe.

Tra le principali rivoluzioni della nuova stagione ci sono quelle legate all’informazione, con nuovi orari e soprattutto gli aggiornamenti in tempo reale. I giornalisti “irromperanno” letteralmente in onda in qualsiasi momento, pronti a comunicare agli ascoltatori le notizie più importanti e fresche. Inoltre, alle 7 del mattino sarà introdotta la nuovissima rassegna stampa: «Daiana e Alessio racconteranno agli ascoltatori, intenti a svegliarsi tra doccia e caffè, di cosa parlano i nostri media. Dalla carta stampata con La Regione, all’online con Tio.ch finendo con la freepress di 20minuti. Uno sguardo alle prime pagine diverso dalla classica rassegna a cui siamo abituati».


RFT

Tra salotti, musica e sport - Come da tradizione sarà però l’intrattenimento a confermarsi quale vero padrone di casa, con un palinsesto che offrirà tutti programmi a doppia conduzione. Aldo Paolini e Filippo Morandi con il classico “Rafting” (dalle 10 alle 13); “I Narvali” formati dall’inedita coppia Medri e Cassol (dalle 14 alle 17) e “In Soffitta” con Joshi e Roxy (in onda dalle 17 alle 20). Grande spazio ovviamente anche alla musica pura, da Music Shots (dalle 13 alle 15) agli appuntamenti del fine settimana con “Nato Spettinato”, “Non ho l’età” di Giorgio Fieschi e “Fil Rouge”, senza dimenticare lo sport in salsa ticinese, con interviste, collegamenti e focus.

L’attesa maggiore è però rivolta alla “Room 66”, il «salotto più glamour del Ticino» presentato dall’animo «ribelle e libero» della speaker Margherita Zanatta. Una trasmissione originale in cui «cadono gli schemi classici della radio». Un salottino aperto ad ascoltatori, amici e cantanti. «Sarà una trasmissione da ascoltare mentre si sfoglia una rivista, si guarda il feed di Instagram o Facebook. Insomma la radio che torna prepotentemente a prendere lo spazio che una volta aveva la tv generalista».

«Un’amica sincera e divertente» - E, per concludere, l’annuncio di una grande novità in arrivo entro la fine dell’anno. «Radio Fiume Ticino sta entrando nei suoi 22 anni di vita e lo faremo finalmente potendo abbracciare tutto il Ticino. Questo lo possiamo dire!», ci svela Vanetti. Il grande «sogno» è quello di «creare una radio che non si basi su un programma o su un personaggio, accompagnando gli ascoltatori dalle primissime ore del mattino alla sera con programmi ed animi diversi». In altre parole, una radio che sia sempre più «un’amica sincera e divertente, ma non futile e vuota».

TOP NEWS People
ITALIA
1 ora

«I Thegiornalisti non esistono più»

Tommaso Paradiso lo annuncia nelle stories di Instagram: «Sono stato male. Volevo che il Circo Massimo fosse una festa e non un funerale»

ITALIA
9 ore

Torna "Giochi senza frontiere", ma la Svizzera non ci sarà

A condurre ci sarà Ilary Blasi, e Alvin. «Spero di riportare con questo gioco tutta la famiglia almeno una sera alla settimana insieme davanti alla televisione»

STATI UNITI
11 ore

In classifica per 358 settimane di fila: nuovo record per Kendrick Lamar

L’album “good kid, m.A.A.d city” ha strappato il primato detenuto nel genere Hip Hop da “The Eminem Show”

BASILEA
14 ore

Federer e Mirka, amore alle Olimpiadi. Ma prima...

Il primo bacio fu a Sydney, nel 2000. Il primo incontro tra Roger e la moglie è però precedente; e non andò bene. Il libro "Roger Federer. Il campione e l’uomo" racconta questo e tanti altri aneddoti

CANTONE
18 ore

Si scopre giallista a 50 anni. E non si ferma più

Mirko Stoppa, classe 1964, è al suo quarto romanzo. I suoi libri hanno una caratteristica particolare: tutti autoprodotti

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile