Keystone
STATI UNITI
28.08.18 - 07:360

Rose McGowan ad Asia Argento: «Fai la cosa giusta, sii onesta»

Dal racconto emerge che l'Argento non avrebbe preso nessuna contromisura per fermare il giovane

LOS ANGELES - Rose McGowan prende ulteriormente le distanze da Asia Argento e le manda a dire di «diventare la persona che avrebbe voluto fosse Harvey Weinstein».

«Fai la cosa giusta, sii onesta», afferma al termine di una lunga dichiarazione l'attrice americana, ma nata a Firenze, che precisa anche di «non essere affiliata o complice» nell'«incidente» in cui Asia è stata accusata di aver fatto sesso con Jimmy Bennett, un ex attore all'epoca diciassettenne, e di aver pagato con l'aiuto dell'allora compagno Anthony Bourdain 380 mila dollari per evitare una azione legale che avrebbe potuto essere ben più pesante finanziariamente.

McGowan ha confermato che la sua nuova partner, Rain Dove, le ha detto che Asia ha ammesso con lei di essere andata a letto con Jimmy e che le avrebbe anche confidato di aver ricevuto foto nude del ragazzo «non richieste» da parte di Jimmy, e fin da quando lui aveva 12 anni. La Argento però non avrebbe preso nessuna contromisura per fermare il giovane: «Non è andata alla polizia e non gli ha neanche detto di smetterla», scrive Rose.

E' stata proprio la Dove che è andata alla polizia con gli sms con Asia, ha confermato la McGowan dopo che la modella «non binary» è uscita allo scoperto su Twitter pubblicando anche l'ultimo sms della Argento che l'accusa di essere «un mostro».

«48 ore dopo gli sms erano sui giornali», ha detto Rose a proposito dei messaggini pubblicati da TMZ. McGowan ha scritto anche di aver fatto conoscere Asia a Rain tre giorni dopo il suicidio di Bourdain. In quella occasione Asia si aprì con lei e con Rain: «Raccontò che era stata vittima di una estorsione di una vasta somma di denaro ogni mese da qualcuno che la ricattava con una immagine provocante». Rose ha anche condiviso un suo messaggio a Asia: «Eri mia amica, ti volevo bene. Hai passato molto e rischiato molto per stare con il movimento #MeToo. Tutti possono essere meglio, spero che lo sarai anche tu».

TOP NEWS People
STATI UNITI
1 ora
Tom Hanks e la moglie sono ritornati a casa
L'attore aveva contratto il coronavirus mentre si trovava in Australia, ora resterà in quarantena a Los Angeles
STATI UNITI
4 ore
A sorpresa il nuovo brano di Bob Dylan da 17 minuti
Si intitola "Murder Most Foul" e parla dell'assassinio di John Fitzgerald Kennedy
SVIZZERA
7 ore
Il mondo culturale dopo il virus? «Dovrà reinventarsi»
Lo dice Philippe Bischof di Pro Helvetia: «Stiamo vivendo un vero terremoto».
GERMANIA
9 ore
Falso allarme, Till Lindemann è negativo al coronavirus
Dopo aver trascorso una notte in terapia intensiva, le sue condizioni sono migliorate
ITALIA
11 ore
Una frecciatina social di Belen alla D’Urso, così ricomincia la guerra?
Un commento durante una diretta Instagram potrebbe riaprire la faida fra le due showwomen
STATI UNITI
21 ore
«Per alcuni la libertà è più importante della salute», Evangeline Lilly chiede scusa
L'attrice resa famosa da “Lost” e "Lo Hobbit" aveva criticata quarantena e social distancing, oggi però ha cambiato idea
VIDEO
STATI UNITI
23 ore
Un video commuovente di Kobe che parla di com'è stato far scoprire il basket alla figlia Gigi
Lo ha postato la mamma e vedova Vanessa Bryant su Instagram a due mesi dal tragico incidente che li ha uccisi
ITALIA
1 gior
«Qualcuno ha scaricato le foto di mio figlio per dire che è morto di coronavirus, ma quanto mi fai schifo?»
L’indignazione del rapper Fedez per il post su di una pagina Facebook che ha usato (malissimo) l’immagine di Leone
GERMANIA
1 gior
Coronavirus: ricoverato Till Lindemann, frontman dei Rammstein
Si trova in terapia intensiva in un ospedale di Berlino
STATI UNITI
1 gior
Canada addio, Harry e Meghan sono già in California
E sono già in quarantena nella loro nuova casa: «Vancouver non poteva funzionare, hanno dovuto decidere in fretta»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile