Instagram
ITALIA
12.06.18 - 19:000

McGowan sull’Argento: «Tony non avrebbe voluto vederla ferita così»

L'attrice americana ha parlato per l'amica, accusata da parte dell'opinione pubblica di non essere completamente estranea al suicidio del compagno

MILANO - Asia Argento ha subito un nuovo linciaggio da parte dell’opinione pubblica. Dopo quello conseguente alle accuse di stupro nei confronti dell’ex produttore di Hollywood Harvey Weinstein, in queste ultime ore la regista ha subito un forte attacco in seguito al suicidio del suo compagno, il famoso chef Bourdain. L’indice è stato puntato su delle recenti foto in compagnia del giornalista francese Hugo Clément.

La figlia d’arte ha chiesto all’amica e compagna di cause Rose McGowan - l’attrice americana è stata la prima ad accusare l’ex produttore di abusi - di parlare per lei. «Anthony Bourdain aveva i suoi demoni: uccidersi è stata una sua scelta personale. Aveva cercato aiuto ma non aveva seguito il consiglio dei medici», si può leggere su Il Corriere della Sera.

«È stata proprio Asia a chiedermi di parlare in sua vece. Aveva fronteggiato il mostro che l'aveva stuprata, Weinstein. E ora deve fronteggiare un altro mostro, il suicidio di Tony. Capisco che molta gente in queste ore ha pensato a lui come un amico. E lo so bene, la morte di un amico brucia. Ma in tanti hanno cominciato a puntare il dito. Ad accusare. Allora vi dico, non siate sessisti. Non scadete anche voi a quel livello. Il suicidio è una scelta orribile. Ma è una scelta personale».

E anche per i più maligni è stata data una spiegazione. «Quando s'incontrarono - continua l’attrice - la chimica fra di loro fu immediata. Ridevano, si amavano. Lui è stato la sua roccia in quell'epoca difficile. E anche lui era aperto sui suoi demoni, ci ha addirittura scritto un libro. Avevano una relazione aperta, si amavano al di fuori dei confini delle relazioni tradizionali. Lo avevano stabilito fin dall'inizio. Asia è libera come un uccello e così era anche Anthony. Era. Che parola terribile da scrivere».

E come se non bastasse Rose McGowan ha tenuto a spiegare anche l’immediato ritorno al lavoro di Asia, impegnata come giudice nel programma X Factor. «Lo ha fatto con la forza di una madre che continua a lavorare per mettere del cibo sul tavolo dei suoi figli. Vedo Elizabeth Taylor che continua le riprese de La gatta sul tetto che scotta malgrado la morte di suo marito in un incidente aereo. Vedo tutte noi che abbiamo continuato a lottare».

3 mesi fa Boom di chiamate alla linea suicidi dopo i casi Bourdain e Spade
3 mesi fa «Bourdain si è ucciso con la cinta dell'accappatoio»
3 mesi fa Asia Argento: «Anthony era il mio amore»
3 mesi fa Lo strazio di Asia Argento: «Era il mio amore, la mia roccia»
3 mesi fa Lo chef Anthony Bourdain si è suicidato
Potrebbe interessarti anche
Tags
suicidio
asia
mcgowan
tony
attrice
factor
argento
scelta
TOP NEWS People
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report