Keystone
GERMANIA
25.05.18 - 06:010

«Il ruolo di Han Solo? Lo volevano in 3000»

Nelle sale cinematografiche da ieri “Solo: A Star Wars Story”, la nuova pellicola diretta da Ron Howard in cui troviamo Alden Ehrenreich vestire i panni del protagonista

BERLINO - Californiano, 28 anni, Ehrenreich è il nuovo Han Solo, personaggio, come ben sappiamo, sempre appartenuto ad Harrison Ford.

Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con il giovane attore.

Alden, “Star Wars” è una delle produzioni più importanti di sempre… Una saga entrata nella leggenda...

«Sì, è così. Quando ero impegnato sul set ho però preferito non pensare a questo aspetto...».

In che senso?

«Diciamo che non ho trattato Han come un’icona. Mi sono concentrato sul personaggio, come avrei fatto in qualsiasi altro film».

Vi somigliate tu e Han Solo a livello caratteriale?

«Lui è un po’ più frettoloso e vanitoso di me...».

Non è considerato profondo, sensibile...

«Si tratta di una considerazione ingannevole… È umano… E non infallibile...».

Sei ribelle come lui?

«Non proprio. Ma cerco di fare sempre ciò che voglio…».

Harrison Ford ti ha dato consigli e suggerimenti?

«Avrei voluto, ma ci siamo incontrati soltanto una volta a pranzo e abbiamo parlato prevalentemente della sua carriera. Avere la sua “benedizione” e sapere che ha sostenuto il progetto per me è stato molto importante».

Si dice che circa 2000 attori si siano presentati per questo ruolo. È stata dura ottenere la parte?

«A dire il vero, ho sentito che ad ambire a quel ruolo eravamo in 3000. Penso comunque di essere stato il primo a presentarmi... I provini, poi, sono durati circa sei mesi...».

Perché sei stato scelto?

«Non me l’ha mai detto nessuno...».

Quale la tua reazione quando hai saputo che avresti vestito quei panni?

«Non ci credevo...».

Sei anche un fan di “Star Wars”?

«Beh, certo… Amo “Star Wars” fin da bambino! Ho visto tutti i film e avevo anche un sacco di gadget!».

Come è stato pilotare il Millennium Falcon?

«Pensavo fosse più surreale, invece, quando ho preso i comandi tutto mi è sembrato molto familiare. Forse, perché da bambino l’ho fatto mille volte… Con questo ruolo per me si è realizzato un sogno d’infanzia...».

Quale altro personaggio di “Star Wars” ti piace in modo particolare? 

«Yoda».

Perché?

«Mi piace la sua saggezza e la sua arguzia mentre confeziona idee molto profonde e filosofiche in frasi semplici. E trovo interessante avere un personaggio come lui in una produzione cinematografica di questa portata».

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile