Guardate chi è passato a trovarci a Tio/20minuti: Sangiovanni
TIO/20MINUTI
Sangiovanni è passato a trovarci in redazione, qui a Tio/20minuti.
CANTONE
28.07.21 - 06:300

Guardate chi è passato a trovarci a Tio/20minuti: Sangiovanni

L'idolo dei giovanissimi ha fatto una visita a Lugano e oggi riapre la prevendita per il suo show del 30 agosto

LUGANO - Arriva nella redazione di Tio/20minuti nel corso del pomeriggio, proveniente da Milano, in quella che è la sua prima giornata promozionale in Svizzera.

Lui è Sangiovanni, nome d'arte di Giovanni Pietro Damian, 18 anni e nome caldissimo della scena musicale italiana, al pari forse dei soli Måneskin nel gradimento tra i giovanissimi. Lo stesso vale in Svizzera, a giudicare dal numero di copie vendute dall'Ep di esordio "Sangiovanni" e da quanto poco tempo ci è voluto perché il suo futuro concerto luganese andasse sold-out.

Dopo aver ripreso un attimo fiato (oltre alle fatiche delle visite alle redazioni si sommano le innumerevoli notti insonni, passate in studio a registrare nuova musica), si accomoda e risponde alle nostre domande e a quelle che voi, tramite Instagram e altri canali, gli avete fatto. Di queste non vogliamo svelarvi troppo: saranno oggetto di un video che pubblicheremo nei prossimi giorni. Anticipiamo giusto qualche dettaglio: con Deddy i rapporti sono ottimi, di perfetta sintonia anzi (come lo stesso Dennis ha avuto modo di dirci qualche giorno fa, peraltro) e Jovanotti è l'artista dei sogni per una collaborazione artistica...

Ieri sera hai finalmente fatto quell'annuncio che i fan attendevano da giorni...
«Sì, il remix di "Malibu" con Trevor Daniel. Uscirà a mezzanotte del 30 luglio. Andate tutti ad ascoltarlo!».

Perché hai scelto Trevor Daniel?
«Tra le varie possibilità, quando si è deciso di fare un remix, c'era il suo nome. Il pezzo gli è piaciuto tantissimo, si è gasato. Da parte mia l'ho sempre ascoltato da quando è uscito "Falling", che è stata una hit clamorosa e ancora adesso fa parte della mia playlist. È una di quelle canzoni che non mi stancheranno mai».

Quanto ti sei divertito a girare il videoclip di "Malibu"?
«Mi sono divertito assai. Era il mio primo video ufficiale ed è stata davvero tosta. Mi sono divertito a farlo e a vederlo in post-produzione, certo, ma mi sono anche stancato molto. Passi dalla mattina alla sera tardi sul set. Però... è venuto un bel video. Sono contentissimo».

Hai scelto da solo gli outfit del video?
«Ho sempre curato la mia arte a 360 gradi, quindi anche l'immagine. Mi ha aiutato in particolare il mio stylist, però è tutto frutto delle mie idee. Ad esempio "quel" cappello: volevo vestirmi un po' tipo avventuriero (ride, ndr)».

In Italia si discute molto di smalto per le unghie sugli uomini: tu che ne sei un "portatore sano" da tempi non sospetti, che ne pensi?
«(Ride, ndr) Penso che sia super-affascinante: non vedo perché le mani degli uomini dovrebbero essere senza smalto, mentre quelle delle donne sì. Non riesco davvero a capire quale sia la differenza. Lo smalto è fatto per essere usato: più persone lo usano e meglio è, anche per chi lo produce. Portarlo fa parte della libertà d'espressione. Non capisco chi pensa che non sia decoroso, per un uomo... Il non decoro sono gli insulti nei miei post social ma, va beh, me ne frego abbastanza».

Concerti e Green Pass: hai un'opinione?
«Come tutte le persone che fanno il mio mestiere, sono dispiaciuto che ancora non si possa tornare alla normalità. Il mondo in generale, ma quest'ambito in particolare, ha bisogno di ripartire. Secondo me si potrebbero trovare delle soluzioni migliori, che credo già esistano in altri paesi».

Stessa domanda che ho fatto a Deddy: pensi a una partecipazione a Sanremo, considerato che poi - in caso di vittoria - ci sarà la possibilità di partecipare all'Eurovision Song Contest ospitato in Italia?
«Non è nei miei progetti, almeno per quest'anno. Credo che per affrontare un Festival ci sia bisogno di un progetto apposito, di un percorso da costruire e che è fatto di tante cose. Al momento sto facendo e creando altro. Poi, in futuro, mi potrà passare per la testa questa idea... È una cosa superfica. Ma non per quest'anno».

Riapre la prevendita per lo show di Lugano del 30 agosto

Dopo il sold out dopo un solo giorno dalla messa in vendita, MyNina Spettacoli è lieta di annunciare una nuova disponibilità di 50 biglietti per la data di Sangiovanni a Lugano del 30 agosto. I ticket saranno disponibili dalle ore 10 di questa mattina su Biglietteria.ch.

I nuovi biglietti saranno posizionati sulla terrazza del Bar Ristorante Olimpia, che affaccia su Piazza Manzoni. Opening act alle 21, dalle 21.45 set di Sangiovanni (durata 40 minuti). 

TIO/20MINUTI
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile