Immobili
Veicoli
Bogdan Plakov @Chilldays
ITALIA
16.07.21 - 06:300

Ernia: «Bisogna mirare alla pancia per colpire al cuore»

Il segreto del rapper milanese di “Superclassico” che il 23 luglio sarà dal vivo al Castle On Air di Bellinzona

MILANO - Dopo il successo del suo album “Gemelli” e del singolone “Superclassico” il rapper e cantante Ernia arriva in Ticino per il Castle On Air. Una serata, quella del 23 luglio, che verrà aperta da un altro artista molto apprezzato dai giovanissimi, Deddy.

Per il meneghino, quella di Bellinzona è una prima, almeno dal punto di vista artistico: «Ho un bisnonno emigrato a Milano dalla Svizzera tedesca», ci racconta, «anche se di svizzero mi rimane molto poco, il tedesco l'ho studiato all'Università e diciamo che vado un po' “a naso”», ride, «il Ticino però lo conosco, negli anni ci sono venuto diverse volte ma mai per suonare».

Classe 1993, milanese nato e cresciuto, Ernia può essere definito uno dei primi trapper della Penisola: «Sì, è vero, ho fatto parte di un gruppo (la Troupe d'elite, in cui c'era anche Ghali, ndr.) che ha iniziato a fare una sorta di proto-trap prima che diventasse mainstream. Diciamo che non abbiamo proprio avuto un accoglienza caldissima, né dai “colleghi” ne dalla critica».

Il termine precursore, però, gli sta stretto: «È troppo facile dire: “Sono stato il primo” quando non sei riuscito a sfondare, il merito vero va a chi invece chi riesce e porta la sua musica al grande pubblico».

Fra questi, di sicuro c'e anche Sfera Ebbasta, che Ernia conosce bene e che appare anche nel suo nuovo singolo “Di Notte”: «Ci frequentiamo da una vita e abbiamo collaborato già diverse volte da emergenti, questa per “Di notte” era quasi chiamata. Come nascono feat. come questi? Con naturalezza e in amicizia, capita che ci si incontri in ufficio e ci si dica: “Uè, non è che mi fai un ritornello?” (ride). Di calcoli proprio zero».

Tornando al disco “Gemelli”, l'impressione è quella di un'evoluzione artistica... «Direi piuttosto un riposizionamento, ho voluto provare a scrivere puntando più alla pancia e usando meno parole per arrivare dritto al cuore. La lezione che ho voluto seguire è quella dei grandissimi che con 4 concetti erano in grado di emozionarti».

Dal rap guardare... al cantautorato, non è strano? «Proprio no, è il genere meticcio per eccellenza ed è sopravvissuto fino a oggi proprio perché ha saputo contaminarsi per reinventarsi, costantemente».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
FRANCIA
13 ore
A Cannes vince “Triangle of Sadness”
Si è chiusa oggi la 75esima edizione del festival
MENDRISIO
1 gior
Due donne "Dietro le mura"
Secondo romanzo per l'autrice Cinzia Cereghetti, reduce anche da un bell'exploit a un concorso letterario di Cattolica.
STATI UNITI / ITALIA
1 gior
Perché a Miami gli esuli cubani distruggono i CD di Laura Pausini
La cantante è accusata di supportare il regime dell’Avana:colpa di una vecchia foto
ITALIA
1 gior
Aurora Ramazzotti: «Mi sento demoralizzata». Ed è lite con un fan
Un post della giovane conduttrice scatena la polemica su Instagram
STATI UNITI
1 gior
«Forse è facile dimenticarlo, ma io sono un essere umano»
Nuove dichiarazioni da parte di Amber Heard nelle battute finali del processo
STATI UNITI
2 gior
Addio ad Alan White
Il batterista degli Yes aveva 72 anni ed è deceduto nella sua residenza statunitense al termine di una breve malattia
CANTONE
2 gior
Festeggiare i 10 anni con un disco nuovo, dal sapore di nuovo inizio
È “Qualcosa in più” dei locarnesi Eleonor che diverte, convince e non vediamo l'ora di sentirlo suonato dal vivo
REGNO UNITO
2 gior
È morto Andrew Fletcher dei Depeche Mode
Il tastierista si è spento all'età di 61 anni
ITALIA
2 gior
Michelle Hunziker, Giovanni Angiolini e quell’annuncio che ancora manca
Dopo due mesi la relazione resta non ufficiale e lei direbbe agli amici di essere single
REPUBBLICA DOMINICANA
2 gior
È morto Ray Liotta, quel «bravo ragazzo»
L'attore aveva 67 anni, è deceduto nel sonno mentre si trovava nella Repubblica Dominica per le riprese di un film
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile