Immobili
Veicoli
...SPIACE!
"Le belle canzoni di una volta" diventano punk in mano agli ...Spiace!
CANTONE
24.06.20 - 06:000

Le "belle canzoni di una volta" diventano punk

Una vecchia idea dei ...Piace? è diventata realtà: ecco un Ep a firma ...Spiace!

BRIONE SOPRA MINUSIO - "Ave Maria Di Lourdes", una classica melodia suonata spesso dalle campane delle chiese ticinesi, "Zoccolette", "La Verzaschina", "Madonnina dai riccioli d’oro", "Il Boccalino", "La Ticinella": brani di grandissima tradizione popolare e conosciuti da tutti, ma non nella versione proposta da ...Spiace!

Di chi parliamo? Di una «goliardica band formata da personaggi poco proponibili», che altri non sono che i membri del noto complesso punk ticinese dei ...Piace? L'Ep "...Se suonassimo le belle canzoni di una volta?", pubblicato qualche giorno fa sulle principali piattaforme digitali e ordinabile anche dal sito www.piace.ch, nasce dalla volontà di «mantenere vivo il ricordo di queste canzoni popolari e di riarrangiarle in versione punk rock. Anche per farle conoscere ai più giovani che forse non hanno mai avuto occasione di sentirle, o perlomeno non hanno provato il bisogno di cercarle o di ascoltarle» spiegano gli ...Spiace! (Flöpa, voce; Boi, batteria; Sbrœja, chitarra; Tomi Tip Top, basso; Bilux, chitarra; Zeki, altra batteria).

C'è una filosofia ben chiara alla base dell'Ep: «Abbiamo voluto mantenere un suono punk rock molto semplice, senza troppi ingredienti, per valorizzare la melodia e le parole di queste canzoni». Non si tratta di un progetto venuto alla luce durante le lunghe giornate della pandemia, aggiungono dalla band: «L’idea è nata già qualche anno fa, negli innumerevoli after party, soprattutto dopo i concerti nelle valli del nostro cantone, quando a una certa ora, inevitabilmente, partono i canti popolari con le ultime persone rimaste sul posto».

L’Ep è stato interamente registrato, mixato e masterizzato nello Heaven Recording Studio di Massagno, sotto la magistrale guida di Roberto Colombo. «Vogliamo dedicare questo lavoro al compianto Giorgio Dodi, recentemente scomparso, che della musica popolare ha fatto una ragione di vita formando oltre 40 anni fa la Bandella Betonica, con la quale ha suonato in lungo e in largo per il Ticino nonché per la Svizzera, portando ovunque l’allegria di questi brani tra la gente».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
ITALIA / SVIZZERA
15 ore
«Neanche io all'inizio sapevo chi fosse l'assassino»
Joel Dicker ha presentato al Salone del Libro di Torino "Il caso Alaska Sanders"
FOTO
ITALIA
17 ore
«Finalmente abbiamo ricominciato a vivere»
Così Vasco Rossi all'indomani del concerto davanti a 120mila persone a Trento
STATI UNITI
1 gior
Margot Robbie nel prequel di "Ocean's Eleven"
Il film dovrebbe essere ambientato negli anni '60 e in Europa
REGNO UNITO
1 gior
Ed Sheeran è nuovamente papà
La secondogenita della popstar britannica è ancora una bambina
STREAMING E VIDEO
CANTONE
2 gior
Con "Stay" è iniziato il conto alla rovescia, per Alice Mondia
Nuovo singolo e videoclip per la cantante ticinese, che si prepara alla pubblicazione di "Shards of Glass"
FRANCIA
2 gior
Alessandro Borghi e Luca Marinelli, a Cannes l’inedita “uscita a quattro”
Fanno notizia i due riservatissimi attori in passerella con le rispettive partner  
ITALIA
2 gior
Marco Mengoni con le stampelle in tv: è giallo sull’infortunio
Il cantante si è esibito da seduto, poi non ha chiarito cosa gli sia accaduto
CANTONE
2 gior
Quella casa ad Ascona che accoglieva bambini in difficoltà e in fuga dalla guerra
La storia di Lilly Volkart raccontata da Mattia Bertoldi nel suo romanzo “Il coraggio di Lilly” da oggi nelle librerie
FOTO
FRANCIA
3 gior
Tutti pazzi per "Top Gun: Maverick"
È il grande giorno di Tom Cruise al Festival di Cannes
ITALIA
3 gior
Troppe stalker, Can Yaman costretto a cambiare casa
L’attore turco rimarrà a Roma: «La gente ha superato ogni limite»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile