POPMUSICSCHOOL
"Vita" è il brano che Pop Family e Paolo Meneguzzi hanno dedicato agli infermieri dell'Ente ospedaliero cantonale.
CANTONE
12.05.20 - 06:000
Aggiornamento : 08:09

Una canzone per rendere omaggio agli infermieri da Paolo Meneguzzi e la Pop Family

Il brano, "Vita", è stato realizzato a tempo di record

Tutto è stato fatto a distanza e in meno di una settimana

MENDRISIO - Oggi, in occasione della Giornata internazionale degli infermieri, il personale dell'Ente ospedaliero cantonale (EOC) e non solo riceverà un bel regalo: "Vita", un brano scritto e realizzato appositamente per loro.

Il progetto, nato in seno all’Area infermieristica dell’EOC, è poi stato condiviso con il personale infermieristico di diverse altre strutture sanitarie ticinesi, sia pubbliche che private. Per la parte musicale sono stati coinvolti Paolo Meneguzzi e la sua PopMusicSchool. Tutto è avvenuto a una velocità vertiginosa e in una maniera insolita: Silvia, infermiera dell'EOC nonché migliore amica e testimone di nozze della moglie di Pablo (vero nome di Paolo Meneguzzi), chiama il musicista e gli chiede se ha voglia di scrivere un brano per la giornata del 12 maggio. 

«Mica è così semplice, Silvia!» le dice Pablo. «È un’idea bellissima sì, purtroppo però i tempi per realizzarla sono davvero ristretti e la quarantena non facilita le cose...». Ma Pablo non si lascia scoraggiare e trova una soluzione. «Potremmo coinvolgere i giovani cantanti e ballerini della mia accademia per farlo diventare messaggio universale. Un tributo, attraverso i ragazzi, a tutto il lavoro che da sempre e soprattutto in questo periodo gli infermieri hanno fatto per noi».

L'idea prende così ferma e inizia la realizzazione online della canzone. Si parte da una serie di parole chiave suggerite da Silvia: "Forza - paura - stanchezza - dolore - lacrime - mascherina - coraggio - emozione - vita - sorriso - sguardo - tenacia - fiducia - professionisti - tecnica - umanità". Ne nascono questi versi: “Ascolta bene il ritornello, il mio uncino può far paura, ma non è un'arma, è la tua cura / In prima linea combatto, ma non uso il fucile d’assalto, l'amore è il mio primo messaggio / Siamo pirati dell'amore, e finché non è finita, siamo a caccia del tesoro, un tesoro chiamato Vita". «È così che l’intero testo procede: un unico grande indovinello che porta a scoprire la professione che lavora a stretto contatto con la vita e con l'amore» spiegano dalla PopMusicSchool. 

Pronto il testo, servono gli interpreti. Gli allievi della scuola fanno a gara per cantare il brano, «ciascuno a suo modo, da casa, con le loro meravigliose sfumature, le loro idee melodiche e le loro bellissime voci». La lavorazione, vuoi per il tempo ridotto, vuoi per le restrizioni dovute alla pandemia, è concitata ma affascinante. Vi prendono parte Marco Zwahler (in arte Markeez, 25 anni); Alessandra Wild (in arte Wild, 18 anni); Aurora Batlle (19 anni); Valentina Inganni (in arte Tantovale, 18 anni); Gabriel John (in arte Jayon, 16 anni). I ragazzi registrano la loro voce, con i consigli utili di Pablo, Andrea ed Elena (i loro coach di scuola), alcuni addirittura col microfono del telefonino, qualcuno dal computer direttamente e inviano la propria parte al produttore Andrea Mattia Gentile che ne realizza una produzione professionale dove ogni cosa suona incredibilmente bene, come fosse stata registrata in uno dei migliori studi.

Non poteva mancare poi un featuring dello stesso Paolo, ovviamente.

Infine il videoclip, che mostra i ballerini della PopMusicSchool (Crystel Hartmeier, 18 anni; Amina Gloor, 18 anni; Vanessa Bianchi, 14 anni; Marika Iannuzzelli, 14 anni; Lisa Pires Lima, 17 anni; coreografia dell'insegnante Mauro Marchese) che danzano sulle note della canzone, ognuno da casa propria, e gli infermieri ticinesi al lavoro, in foto e video raccolti da Silvia.

«È la magia della musica: quando tocca le corde dell’emozione non serve molto altro, basta il volerlo fare ed è la stessa musica che si intona alla tua bella energia».

Per la buona riuscita del progetto si ringraziano Fernando Coratelli per i preziosi consigli di stesura, Elena Ruscitto (online vocal coach dei ragazzi), Silvia Goncalves (infermiera EOC), tutti gli infermieri che hanno mandato i loro video, Mauro Marchese (consigli coreografici online) e Mariano Masserini (responsabile della Comunicazione EOC).

POPMUSICSCHOOL
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
CANTONE
45 sec
Con satira e puntualità, «lascio la verità in mutande»
Puntualità, scortesia e comicità: un mix di emozioni nei monologhi satirici di Mariangela Martino
ITALIA
8 ore
La retromarcia di Morgan: «Sindaco di Milano? Niente di concreto»
Il cantautore ora parla di «idea» e «provocazione»
ITALIA
10 ore
Nina Moric, il nuovo amore è il 22enne Marco
L’ex modella si mostra su Instagram con un misterioso ragazzo
FRANCIA / SVIZZERA
12 ore
È morto Frank Horvat
Il grande fotografo ha un forte legame con Lugano
STATI UNITI
14 ore
La saga di “Fast & Furious” potrebbe terminare con il numero 11
Lo sostiene una voce di corridoio (molto insistente), a dirigere le ultime tre pellicole potrebbe essere Justin Lin
STATI UNITI
16 ore
Kanye, la raccolta fondi è un disastro
La campagna elettorale del rapper ha racimolato meno di 3'000 dollari durante il mese di settembre
STATI UNITI
18 ore
È la guerra dei Chris: gli Avengers corrono in soccorso di Pratt
L'attore 41enne è finito nel mirino degli utenti della rete. La moglie e i colleghi gli danno man forte.
ITALIA
20 ore
L’amarcord di Mara Venier: «Io e Arbore ci siamo amati tanto»
La presentatrice, che ha compiuto 70 anni ieri, parla di una storia del passato
VIDEO
BERNA
1 gior
Affascinante come una spiaggia, malinconica come un tramonto
"Beach" è il nuovo singolo di Veronica Fusaro, che fonde il sound italiano degli anni '50-'60 con una produzione moderna
ITALIA
1 gior
Shade è positivo al coronavirus
Lo ha rivelato su Instagram, per non far preoccupare i fan «più del dovuto»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile