Facebook
STATI UNITI
25.08.17 - 05:590

Beyonce e Jay-Z erano preoccupati per la figlia Blue Ivy

Il pensiero era che la loro primogenita si potesse sentire messa da parte dopo la nascita dei gemellini

LOS ANGELES - Beyonce e Jay-Z erano preoccupati che l'arrivo dei loro gemelli avrebbe fatto sentire la primogenita Blue Ivy tagliata fuori.

La coppia ha dato il benvenuto al mondo ai piccoli Sir e Rumi lo scorso giugno ed è sollevata per il fatto che Blue, 5 anni, si sia adattata davvero velocemente al fatto di non essere più figlia unica ed ha dato prova di essere un'ottima sorella maggiore.

Una fonte ha raccontato: «Beyonce è stata molto occupata con i nuovi arrivati, ma si è anche concessa un po' di relax. Il fatto che Blue Ivy sia una bravissima sorella maggiore l'ha aiutata molto».

Prima che i gemellini nascessero, la cantante si è assicurata di dare tutte le attenzioni necessarie a Blue e di trascorrere molto tempo con lei.

La famiglia ha recentemente acquistato una proprietà da 88 milioni di dollari a Los Angeles vicina alla scuola della primogenita e Blue non vede l'ora di vedere i suoi amichetti all'asilo fra qualche settimana.

Un insider ha spiegato: «Blue è eccitata all'idea di andare all'asilo. Le mancano i suoi amici. Per lei sarà divertente andare a scuola. Anche Beyonce è felice per lei ma continua a dire di non poter credere che Blue stia iniziando l'asilo. Pensa che stia crescendo troppo velocemente!».

TOP NEWS People
VIDEO
ITALIA
10 ore

Alla Biennale non invitano Banksy? Lui si "vendica" così

Il celebre street artist ha voluto mostrare la sua visione di Venezia

STATI UNITI
13 ore

Cardi B, concerti annullati... per la liposuzione 

La rapper voleva perdere i chili presi durante la recente gravidanza

FOTO
STATI UNITI
15 ore

Will Smith mattatore all'anteprima mondiale di "Aladdin"

Insieme a lui c'era la sua famiglia al gran completo

FOTO E SONDAGGIO
MONDO
17 ore

Ecco quanta beneficenza fanno le star

Leonardo DiCaprio si impegna per la protezione del clima, Angelina Jolie per i migranti e Beyoncé lotta per la parità dei diritti: per loro ogni momento è buono per una buona azione

INTERVISTA
CANTONE
22 ore

"Salmo 23", viaggio nelle fobie e nelle paure del nostro tempo

In proiezione domani, giovedì 23 maggio alle 19, al PalaCinema di Locarno con ingresso libero, “Salmo 23”, il primo lavoro, un cortometraggio, del giovane attore e regista ticinese Silvio Akai

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report