BALEARI
25.07.14 - 18:440
Aggiornamento : 25.11.14 - 09:22

Sesso orale in pubblico, un anno di chiusura per il disco-pub Playhouse

Le autorità hanno imposto ai proprietari dell'attività anche il pagamento di una multa di 55mila euro

PALMA DE MAIORCA - È decisamente severa la risposta delle autorità locali a Magaluf, dove due settimane fa si erano registrati episodi che avevano indignato la comunità cittadina, specialmente dopo la diffusione in rete di un video incentrato sulla pratica di sesso orale in voga tra i turisti stranieri.

 

Ed è così che è costata un anno di chiusura e 55mila euro di multa l'idea dei gestori di un locale notturno che aveva ospitato esibizioni all’insegna del cosiddetto “mamading”, ossia dello scambio di favori a sfondo sessuale per, ad esempio, farsi offrire drink.

 

In particolare, nel video incriminato, apparso sul web e rapidamente rimbalzato al di fuori dei confini spagnoli, una giovane probabilmente di origini inglesi si era prodotta in una performance a luci rosse da record in compagnia di 20 ragazzi.

 

La promessa del sindaco Manuel Onieva, intenzionato a togliere la licenza ai bar ed alle discoteche sospettate di alimentare una spirale incontrollata di libertinaggio, spesso sulla soglia della corruzione e pericolosamente ai confini della prostituzione, ha trovato una prima traduzione, con la salatissima multa ed il contestuale provvedimento repressivo nei confronti dei responsabili del disco-pub Playhouse, oggetto di un’inchiesta avviata all’indomani della pubblicazione del filmato hard su internet.

TOP NEWS People
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile