LOCARNO
11.04.18 - 17:140

Locarno Opera & Ballet Festival, aperto il crowdfunding

La rassegna andrà in scena dal 18 al 20 maggio al Palexpo Locarno e prevede "La Traviata", "Romeo e Giulietta" e "Madama Butterfly"

 

LOCARNO - Dal 18 al 20 maggio avrà luogo la prima edizione di Locarno Opera & Ballet Festival, un'idea di Opera & Ballet Swiss Cultural Association. In questi giorni è stata lanciata la campagna di raccolta fondi a sostegno della manifestazione, che si svolgerà sul palcoscenico creato appositamente al Palexpo di Locarno. Un aiuto fondamentale per poter dare vita a questo progetto ambizioso è reso possibile grazie alla preziosa collaborazione e partnership con l’Ente Regionale per Lo Sviluppo del Locarnese e Vallemeggia, che sostiene il crowdfunding con il seguente link: https://www.progettiamo.ch/312.aspx.

Il Festival si aprirà con l’opera "La Traviata", considerata la più significativa e romantica di Giuseppe Verdi. Protagonista Mirella Di Vita, Violetta già apprezzata da pubblico e critica, affiancata dal
tenore Aldo Caputo (Alfredo) e dallo scaligero Giorgio Valerio (Giorgio Germont). A seguire in scena la grande danza del Balletto di Milano con la sua eccezionale "Romeo e Giulietta", in tour da più di due anni in tutta Europa con i Primi Ballerini Giordana Roberto nei panni di Giulietta e Federico Mella in quelli di Romeo, ruolo che segnò il suo debutto come solista della compagnia.

Puccini con la sua "Madama Butterfly" chiuderà questa prima edizione di Locarno Opera & Ballet. Un allestimento dell'opera che ha sempre incantato gli spettatori ovunque, grazie anche alla sua
protagonista: l'eccezionale Hiroko Morita. Accanto a lei nei ruoli principali i due artisti del Teatro alla Scala Luigi Albani e Giorgio Valerio, nei panni rispettivamente di Pinkerton e Sharpless. Le produzioni vedranno la collaborazione del Teatro di Milano e Balletto di Milano che hanno già riscosso successi in tutto il mondo: dall'Estonia dove il Teatro di Milano ha vinto con Eesti Kontsert
il premio come miglior manifestazione d'arte e turismo, alla Francia, al Marocco e, naturalmente, l'Italia.

Il Maestro Carlo Pesta, ideatore e direttore artistico del Festival, ha voluto quindi proporre tre capolavori di forte impatto, le cui rappresentazioni hanno da sempre appassionato il pubblico di tutto il mondo. «Si è voluto mirare fin da subito a caratterizzare il Festival con un elevato livello artistico, puntando nello stesso tempo all'esclusività delle produzioni, ad una messinscena originale e, soprattutto, a una spiccata qualità dello spettacolo».

TOP NEWS Progettiamo.ch
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report