PRO JUVENTUTE
26.04.18 - 07:000

Apprendisti? «No grazie, non ho tempo»

Se non si ha tempo per questi giovani oggi, non si può pretendere che domani loro ne abbiano per noi

 

Mi è successo, di recente, di parlare con degli imprenditori per quanto attiene alla possibilità o meno di assumere dei giovani per un apprendistato. Se da una parte chi è titolare di un'azienda si dimostra a volte interessato ad assumere una persona in formazione, dall'altra, però, non ne vuol sapere perche è troppo complicato e manca il tempo.

Succede anche di sentir dire: pensaci tu. Se si può comprendere che oggi assumere un apprendista, specialmente per un'azienda medio-piccola, possa essere assai impegnativo (poiché la legge impone non poche cose), mi chiedo però anche: ma se non sono gli imprenditori piccoli e medi ad assumere, chi lo farà? Saranno soltanto le aziende multinazionali che hanno al loro interno una struttura dedicata alla formazione ad agire in questa prospettiva?

Certamente se da una parte le difficoltà ci sono e sono oggettivamente di non facile soluzione (un imprenditore deve dedicare non poco tempo alla formazione di un apprendista), è altrettanto vero che non la si può mettere via con un semplice: non ho tempo per occuparmi di queste cose. Già, poiché se non si ha tempo per questi giovani oggi, non si può pretendere che domani loro ne abbiano per noi.

L'equazione è semplice: dare per ricevere; investire per profittare; spendere per guadagnare. E questo ragionamento va fatto per il medio e lungo termine, non certamente per il breve. Ma forse il problema sta proprio qui…

Articolo di Ilario Lodi, Responsabile Pro Juventute Svizzera italiana
 

TOP NEWS Pro Juventute
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report