Immobili
Veicoli
foto Rossetti
VIAGGI&TURISMO
13.05.22 - 09:430

Aarau, il museo cittadino e il vivace centro storico

Weekend all’insegna della storia, architettura e cultura di questa perla del Mittelland

AARAU - Aarau ha subito un grande sviluppo negli ultimi 20 anni: il traffico privato nella città vecchia è stato ridotto, sono stati costruiti nuovi quartieri e l'offerta di ristoranti e soprattutto di attività culturali è aumentata di nuovo.

Il Museo cittadino (Stadtmuseum) ne è un esempio. Esso rappresenta uno degli edifici più antichi del territorio cittadino e riflette vividamente la storia della città. La combinazione della vecchia torre e dell'estensione moderna (Diener & Diener Architekten, Basilea) è una storia architettonica emozionante. Nell'estensione accessibile senza barriere, l'esposizione e l'educazione si concentrano su fotografia e film e sulla cultura edilizia. Questo museo invita i visitatori a discutere degli sviluppi passati, presenti e futuri.

La collezione di 60 mila oggetti rappresenta l’archivio della memoria di Aarau. La cultura dell'edificio e la storia della città vengono scoperte attraverso l'esposizione e la mediazione nel vecchio edificio. La mostra permanente "100xAarau" racconta cosa può essere una città: Un comunista che si annoia come ottico e scolpisce la sua visione del mondo in teste di legno. Una donna di Aarau che si sposa abilmente con il centro del potere di Berna e rimane lei stessa impotente. Queste e altre 98 storie di sette secoli riflettono la colorata diversità della vita.

Il museo offre regolarmente al pubbico delle interessanti ed attuali mostre temporanee. Quella in corso è dedicata al cantone nel suo insieme: l’Aargau è considerato un cantone di regioni, un cantone senza un grande centro che è soggetto a forti forze centrifughe. Sono le aree oscillanti delle grandi città di Zurigo, Basilea, Berna e Lucerna che hanno reso l'Argovia una specie di banco di prova per la modernità negli ultimi tempi: Qui l'energia nucleare è stata ricercata e resa utilizzabile. Ma è stato anche qui che sono state usate nuove forme di protesta per combatterla. Qui è stato costruito il maggior numero di chilometri di autostrada per unità di superficie e il primo grande centro commerciale della Svizzera. Qui sono stati sperimentati concetti architettonici e urbani progressisti, forme di alloggio e promozione culturale.

Sulla base di 25 episodi selezionati, la mostra scava nella storia del cantone e, con fotografie della stampa del Ringier Bildarchiv, fotografie della collezione dello Stadtmuseum Aarau e altri archivi, fornisce un panopticon della storia contemporanea - un cosmo pittorico della modernità. Le fotografie funzionano come memorie temporali visive che documentano l'evento concreto. Le fotografie di grande formato sono giustapposte alla foto della stampa come prodotto di massa di piccolo formato. La mostra è concepita come una scultura ambulante. Tavoli luminosi con centinaia di fotografie, una moltitudine di contributi dall'archivio SRF e ricordi di testimoni contemporanei ci invitano a scoprire da soli la storia del cantone e a chiederci quali fotografie plasmano la nostra memoria visiva, quali motivi di immagini stereotipate si ripetono e se nell'archivio possiamo trovare prospettive alternative. Questa mostra è prorogata fino al 5 febbraio 2023

Dalla sua riapertura nel 2015, lo Stadtmuseum Aarau offre visite guidate per gruppi attraverso la mostra permanente 100 x Aarau, attraverso le mostre temporanee, nello scavo Meyerstollen e, dal 2017, all'archivio di immagini Ringier. Che sia un'escursione con la famiglia, una riunione di classe, per un'ulteriore formazione o come introduzione culturale al programma serale tra amici, lo Stadtmuseum offre sempre visite guidate aggiornate e divertenti.

C'è anche molto da scoprire per i bambini nel museo cittadino. Per esempio: Cos'è il brulichio? Presso, sopra e sotto la scultura illustrata nella mostra, immagini colorate di oggetti nascosti aspettano di essere rintracciate dai bambini a partire dai 5 anni . Accompagnati da un testo audio di Giulietta, venuta ad Aarau dall'Italia con la sua famiglia, trovano autonomamente la loro strada attraverso la storia del canton Aargau - a volte hanno persino bisogno di una torcia!

Presso il museo cittadino inizia anche il percorso alla scoperat dei luoghi toccati dal prestigioso premio Wakker della Società Svizzera del Patrimonio, attribuito alla città di Aarau per il suo sviluppo urbano esemplare.

Nel 2014, Aarau ha ricevuto l'ambito Premio Wakker per la sua implementazione esemplare di densificazione di qualità nel posto giusto. Aarau è stata insignita del Wakker 2014. Il premio, istituito nel 1972 e conferito da Heimatschutz Svizzera, è stato attribuito alla città argoviese per «l’esemplare attuazione della densificazione nel rispetto dei criteri qualitativi e dell’identità dei vari quartieri cittadini».

La città di 20 mila abitanti, si legge in una nota diramata martedì, mostra in modo esemplare come coniugare la crescita con il mantenimento delle aree urbane e degli spazi verdi. "La città di Aarau annovera parecchi quartieri che grazie a un’accorta pianificazione presentano innegabili aspetti qualitativi. La diversità dei vari comparti urbani – dal nucleo storico a elevata densità ai quartieri che riprendono il modello della città-giardino, al quartiere Telli – contribuiscono a elevare la qualità di vita", viene sottolineato.

Il mio reportage ad Aarau non finisce qui: nel prossimo articolo visiterò una “stalla della cultura”, appena ristrutturato, davvero particolare. Seguitemi!

Testo a cura di Claudio Rossetti

Contatto: newsblog@viaggirossetti.ch

Link utile: www.viaggirossetti.ch

www.instagram.com/viaggirossetti

ULTIME NOTIZIE Viaggi & Turismo
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile