“World of Warcraft” riparte da zero.
+ 2
STATI UNITI
29.08.19 - 06:000
Aggiornamento : 10:00

In migliaia (e migliaia) incolonnati per giocare come 15 anni fa

“World of Warcraft” riparte da zero con una versione “Classic” (quasi) gratuita e tutta nostalgia

IRVINE - Quasi 10 miliardi di incassi e, nel suo periodo più florido, quasi 10 milioni di “abitanti” paganti. “World of Warcraft”, nel bene e nel male, fu uno dei più grandi titoli della storia del videogioco e – ormai è impossibile negarlo – il mondo online persistente per antonomasia.

 Il mondo virtuale di Azeroth nei suoi ormai 15 anni di vita ha fagocitato un'impressionante quantità di ore-uomo, divertendo, creando amicize (e amori) ma anche aprendo le porte per la prima volta a quei fenomeni oscuri legati al videogioco che non possono non preoccupare: dallo schiavismo di operai-giocatori-minatori di oro virtuale, a tragiche storie di dipendenza.

 Con gli anni il successone di Blizzard è cambiato molto, e non solo esteticamente. Tutta l'ossatura del gioco si è evoluta per renderlo più rapido, ergonomico, al passo con i tempi e divertente possibile. Oggi come oggi ci troviamo di fronte a un titolo completamente diverso. E non tutti ne sono per forza di cose felici.

Per festeggiare l'anniversario, ecco arrivare il lancio di “World of Warcraft Classic” che riporta il gioco al via con una versione in tutto e per tutto simile a quella di lancio (con qualche aggiustatina qua e là). L'idea di fondo è quella di permettere ai giocatori di sperimentare nuovamente quel mondo un po' selvaggio e che spingeva i gamer alla cooperazione e all'incontro.

Il risultato è un qualcosa di decisamente interessante e che ha – in maniera anche un po' inattesa – catalizzato l'attenzione del mondo gamer. Centinaia di migliaia a giocarci e altrettante a guardare streaming chi ci giocava, le prime giornate di “Classic” sono stato un fenomeno di anacronistico furore.

Il gioco è proprio come era 15 anni fa: non aspettatevi frizzi e lazzi, qui c'è da rimboccarsi le maniche con quest ripetitive all'ultima uccisione e una progressione del personaggio decisamente non vertiginosa.

Se per molti potrà sembrare una noia fuori dal tempo (e in realtà forse lo è) altri invece ci troveranno il senso di soddisfazione di un'era in cui anche il più piccolo traguardo doveva essere conquistato con ore, sudore e sangue.

“World of Warcraft Classic” è disponibile per Microsoft Windows e macOS. ClassiÈ un titolo gratuito che però necessita l'acquisto di tempo di gioco, ringraziamo Blizzard per avercene gentilmente fornito un po'.

ZAF

Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche
ULTIME NOTIZIE Games
GAMES
4 gior
Quando le battaglie si combattono da sole
Una brevissima guida per capire gli "auto-battler" la moda videogiocosa del momento e che nel 2020 potrebbe esplodere (o sprofondare)
FOTO
GAMES
1 sett
Per Nintendo quest'anno Natale fa rima con Pokémon
“Pokémon: Spada“ e “Pokémon: Scudo”, siamo sicuri, saranno in vetta alle liste di Babbo Natale di piccini... e pure di qualche grande
FOTO
GAMES
2 sett
È da un pezzo che non vedevamo un gioco di "Star Wars" così
Arrivato un po' a sorpresa "Star Wars Jedi: Fallen Order" è un titolo di qualità da giocare sotto l'albero e spada laser in pugno
FOTO
GAMES
3 sett
Death Stranding: lo zen e l'arte di consegnare i pacchi
Il nuovo gioco del papà di “Metal Gear” è una delle cose più strane a cui abbiamo mai giocato, e va bene così
FOTO
GAMES
1 mese
FIFA 20: Ma in fondo, perché cambiare? (se non sei uno juventino)
L'asso di EA ritorna in pista con un'edizione bella compatta e godibilissima ma senza... la Vecchia Signora
VIDEO
GAMES
1 mese
Abbiamo pensato bene di sfidare il wrestler ticinese Belthazar
E indovinate un po' come è andata a finire. Ah, forse dobbiamo svelare che lo scontro si è tenuto sul ring virtuale della... Play e di WWE 2k20
FOTO
GAMES
1 mese
È difficile trovare in giro qualcosa di più esplosivo e idiota di Borderlands 3
Lo sparatutto post-apocalittico e demenziale di Gearbox ritorna con un terzo episodio forse un po' meno coraggioso ma sempre irresistibile
VIDEORECENSIONE
GAMES
1 mese
La Nintendo Switch Lite rinuncia ad essere ibrida ma non è per forza un male
I papà di Mario hanno rimesso mano alla mini-console rendendo la più ergonomica, portatile e a prova di bambino
FOTO
GAMES
2 mesi
I nostri 4 titoli preferiti della Netflix dei videogiochi di Apple
Che probabilmente avete sul vostro smartphone ma non ve ne siete accorti, a noi ha convinto ma forse non è proprio per tutti
GIAPPONE
2 mesi
Sì, ci sarà una Playstation 5 e uscirà nel 2020 in tempo per Natale
Lo ha confermato Sony che, per ora, ha svelato solo alcune caratteristiche della nuova console che punterà molto su di un joypad rivoluzionario
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile