ZeniMax
GAMES
20.06.18 - 06:000
Aggiornamento 14:58

Elfi, magia e migranti: e il fantasy non è mai stato così attuale

"Summerset" la nuova espansione-edizione di "Elder Scrolls Online" è una gran bella prova di scrittura e un gioco di ruolo coi fiocchi

 

WASHINGTON D.C. - Se c'è un genere che fa molto "primo decennio del 2000" questo è sicuramente il videogioco di ruolo massivo e online (Mmorpg, in gergo). Proprio negli anni dopo l'inizio del nuovo millennio, infatti, ne sono nati a bizzeffe ma solo pochi sono sopravvissuti fino ai giorni nostri e pochissimi possono ancora vantare un certo peso.

Quel mondo chiamato Tamriel - Fra questi c'è anche "Elder Scrolls Online", lanciato nel 2014 da Zenimax e che si basa sull'amatissima serie di Bethesda che - negli anni - ci ha regalato classici assoluti come "Oblivion" e "Skyrim". Il titolo online, conosciuto dagli appassionati con l'acronimo di "Eso" ripropone non solo l'universo di gioco (quello di Tamriel) ma anche la filosofia aperta e libera negli approcci e nello sviluppo del personaggio.

Espansioni a catena - Dopo il lancio iniziale con "Elder Scrolls Online" (2014) e l'atterraggio su console con "Tamriel Unlimited" (2015) ecco arrivare la prima grande espansione "Morrowind" (2017) e, proprio in questi giorni, "Summerset". Come spesso capita con questo tipo di prodotti anche il titolo di Zenimax è cambiato molto con il tempo, affinandosi e aggiustandosi per andare in contro ai giocatori e dare loro la migliore esperienza di gioco possibile.

Migranti fantasy - Al centro di questa nuova avventura c'è "Summerset", scintillante regno degli elfi alti alle prese con un'emergenza decisamente familiare. Conservatore e da sempre chiuso, questo lussureggiante e verdeggiante territorio, fatica ad adattarsi a un nuovo editto reale che ha voluto l'apertura delle frontiere. Risultato: l'affluenza di stranieri, che gli autoctoni chiamano «nabarra» (malvenuti), genera insormontabili tensioni. La nostra missione sarà quella di sventare un'oscura trama ordita nelle tenebre con la complicità di un gruppo di nobili particolarmente reazionario.

Una gran bella scrittura - Al di là del richiamo all'attualità contemporanea, che comunque rende il tutto assai interessante, la nuova campagna di "Eso" è un esempio di scrittura intelligente - perché in grado di mostrare tutte le diverse sfaccettature di una problematica - e soprattutto un vero piacere da giocare. Un paio di difettucci: prima di ingranare davvero ci vorrà una mezzoretta buona e, rispetto alla precedente estensione "Morrowind", è forse un po' meno approcciabile dai principianti della serie.

Sempre lui, forse un po' più generoso - Parliamoci chiaro, in generale non ci troviamo di fronte né a un cataclisma né uno stravolgimento: il gioco rimane sempre lo stesso, con la sua gagliarda componente action e il suo inventario un po' incasinato (soprattutto su console). Quello che invece cambia è il sistema di ricompense fornite al giocatore, sia alla semplice connessione sia al passaggio di livello. Se, in passato, Zenimax era stata accusata di essere un po' troppo avida oggi sembra voler rimediare almeno un po'.

Con l'abbonamento è meglio - Certo, per godersi al massimo "Eso" l'abbonamento da una decina di franchi al mese resta davvero invitante, se non altro per la comodità dell'inventario colossale e condiviso. Quindi fate bene i vostri calcoli, in ogni caso con i soli 49,90 franchi del biglietto d'entrata (a dipendenza del rivenditore) c'è tanto, tantissimo, tantissimissimo da fare. Parliamo di centinaia e centinaia d'ore, e di qualità medio-alta. 

Grafica tosta e bellissima - Per quanto riguarda l'aspetto grafico, "Summerset" si spinge ancora più in là del solito (ed era già un bello sforzo): con foreste verdeggianti e splendide spiagge ma pure spettacolari e baluginanti paesaggi onirici. Se su Pc sarà buona cosa avere una macchina all'altezza, su console appare subito chiaro che le versioni "lisce" di Playstation 4 e Xbox One un po' di fatica la fanno, consigliati quindi i lidi di Pro e One S (che con "Eso" regalano grandi soddisfazioni visive).

In definitiva, anche considerando il prezzo quasi-budget, è difficile non consigliare l'ultima versione di "Elder Scrolls Online" a tutti quelli che apprezzano o hanno apprezzato il mondo di Bethesda o stanno cercando un gioco di ruolo in cui perdersi in attesa del seguito di "Skyrim" che forse arriverà... nel 2019.

VOTO: 9

"Elder Scrolls Online: Summerset" è disponibile per Pc Windows, Playstation 4 (versione provata) e Xbox One.

Commenti
 
ULTIME NOTIZIE Games
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report