Cucina e dintorni
CANTONE
13.09.21 - 07:000

Il famoso sommelier Paolo Basso propone questi ottimi vini per l’inizio dell’autunno

Manor Food presenta i vini consigliati dall’esperto di fama mondiale

In tempo per la nuova stagione, Manor Food offre una vasta selezione di vini da abbinare a molti piatti autunnali. Dall’inizio di settembre 2021, il premiato sommelier Paolo Basso condivide le sue raccomandazioni di vini molto speciali. Durante la sua carriera vinicola,il nativo italiano ha ottenuto titoli come miglior sommelier in Svizzera, in Europa e nel mondo. Dopo aver lavorato per vari ristoranti gourmet rinomati, oggi produce vino nella sua patria adottiva in Ticino. Inoltre, lavora come docente e consulente. Il sommelier di fama internazionale presenta quattro fiori all’occhiello dell’assortimento di vini di Manor. L’attenzione è rivolta a due paesi: la Svizzera, che ha prodotto diversi vini eccezionali negli ultimi anni, e l’Italia, luogo di nascita di Basso e uno dei paesi vinicoli più rinomati del mondo.

Vini svizzeri in ascesa
«Da tempo, i vini svizzeri sono all’altezza dei loro concorrenti stranieri. Un esempio di successo è l’assemblage bianco Les Romaines di vitigni Chardonnay, Pinot Bianco e Sauvignon Blanc. Nel Canton Vaud i fratelli Christian e Julien Dutruy producono ottimi vini nel rispetto della natura», dice Paolo Basso.

Secondo Basso, questo vino bianco certificato bio presenta aromi di frutta tropicale e pompelmo rosa. Al palato è fresco con una nota intrigante di liquirizia. Il vino si abbina perfettamente ad aperitivi e a una cucina leggera.

«Uno dei miei vini rossi svizzeri preferiti è l’Humagne Rouge Barrique di Jean-René Germanier. Vino tipico del Vallese, è corposo e vivace grazie alle sue note fruttate e tanniche. Se ne avete l’opportunità, visitate la cantina fondata nel 1896. La storica cantina con soffitti a volta in cui venivano prodotti i vini viene utilizzata ancora oggi per le degustazioni», racconta Basso. L’Humagne Rouge Barrique è invecchiato per più di dodici mesi in botti di rovere. In questo modo, sviluppa una buona capacità d’invecchiamento. I tannini lo rendono particolarmente adatto alla selvaggina e agli stufati.

Raccomandazioni dal Paese d’origine di Paolo Basso, l’Italia
I vini del paese natale di Paolo Basso non possono certamente mancare nella sua selezione. «Grazie alle condizioni climatiche, la Toscana è perfetta per la viticoltura. Il Rosso Riserva Montecucco della cantina Colle Massari è una vera scoperta di questa regione. È prodotto con criteri biologici e lavorato in modo particolarmente delicato senza sistemi di pompaggio», spiega Basso. Il vino rosso colpisce per il suo aroma di bacche scure, ciliegie e aceto balsamico. Al palato è elegante con una piacevole acidità. Il vino si sposa perfettamente con piatti di pasta o funghi.

«Un’altra raccomandazione dalla Toscana è il Rosso dei Notri della cantina Tua Rita.  Un vino rosso accessibile prodotto nella regione costiera toscana; un’esperienza per i novizi che vogliono conoscere questa regione e per i grandi intenditori», dice il sommelier campione del mondo. L’elegante vino rosso convince con i suoi aromi di ciliegie, mirtilli e un pizzico di spezie fini. Grazie ai tannini molto morbidi, si accompagna perfettamente alla carne bianca o alla pizza.

ULTIME NOTIZIE Cucina e Dintorni
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile