Amico Animale
02.01.19 - 12:580

Cane aspetta 6 mesi al gelo il ritorno del suo padrone

La straordinaria storia di un cagnolino abbandonato in Siberia

 

Ha atteso 6 mesi, molti dei quali al gelo, il ritorno del padrone che l’aveva abbandonato, prima di essere salvato da un gruppo di volontari. È la storia di un cagnolino che arriva dalla Siberia, precisamente dalla città di Mamektino, e che racconta ancora una volta dell’incredibile affetto che Fido può provare nei confronti dell’uomo, anche di chi l’abbandona.

Il cane in questione era stato lasciato sul ciglio di una strada siberiana la scorsa estate. Per i successivi 6 mesi l’animale - ribattezzato dagli abitanti del luogo Hachiko, come il cane che in Giappone attese per 9 anni il ritorno del suo padrone - non s’è praticamente mosso dal luogo dell’abbandono, sperando che il suo padrone tornasse a prenderlo. Speranza vana, ma che rischiava di uccidere il cagnolino: durante la lunga attesa è arrivato l’inverno siberiano, con la temperatura scesa anche a -30° C. Hachiko rischiava la morte, ma non voleva saperne di allontanarsi dalla strada.

Alcuni abitanti di Mamektino hanno provato ad avvicinarlo, altri gli hanno regalato una cuccia coperta che il cane, però, non utilizzava, preferendo stare più vicino alla strada. La sua storia ha commosso la Russia, spingendo un gruppo di volontari a fargli visita. Gli animalisti sono riusciti a convincere Hachiko a lasciare la strada e una di loro ha finito per adottarlo. Ora, al caldo, non avrà più bisogno di attendere il ritorno di un padrone infedele.   

ULTIME NOTIZIE Amico Animale
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report