SCIENZA
07.05.18 - 18:000

Autismo, avere un gatto aiuta i bambini

La presenza in casa di un felino fa sentire più sicuri e protetti i piccoli 

Arriva dalla scienza una nuova conferma degli effetti positivi che gli animali domestici possono esercitare sui bambini autistici. Un nuovo studio dell’Università della California-Davis afferma che a presenza di un gatto in casa può essere di grande aiuto per i bimbi affetti da forme lievi o moderate di autismo.

I ricercatori hanno intervistato oltre 100 genitori di bambini autistici, riscontrando risultati simili in tutte le famiglie: la presenza dei felini riesce a calmare i bambini e a farli sentire più sicuri e protetti. Ciò accade per tutti i bambini, nonostante i gatti mostrino maggiori attenzioni ai bimbi con disturbi moderati rispetto a quelli affetti da forme più gravi della patologia.

Secondo i ricercatori, però, l’indipendenza e la riservatezza del gatto possono rappresentare un’arma in più in suo favore: i bambini, infatti, sono spinti a cercare l’animale e a relazionarsi con lui, nel tentativo di scoprire cosa si cela dietro il loro comportamento “misterioso”. 

Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile