ITALIA
10.02.14 - 07:000
Aggiornamento : 22.11.14 - 11:55

Brutale 800 Dragster: la naked più cattiva

Coda corta, motore 3 cilindri 800 da 125 CV: un massimo di 245 km/h per un peso piuma di 167 kg.

VARESE - Dopo tanta attesa è finalmente giunto il gran giorno. Dopo video rubati, foto trafugate e voci di corridoio sono finalmente ufficiali le immagini e la scheda tecnica dell’ultima novità della MV. Signore e signori ecco la Brutale 800 Dragster, un mostro da 167 kilogrammi capace di raggiungere i 245 kilometri orari. Una delle naked più aggressive che si possono trovare in circolazione: la Brutale presenta una coda corta che rasenta il concetto di monoposto e sottolinea con baldanza il forcellone monobraccio. Sia il portatarga che le frecce sono proiettate verso il basso a terminare sul piccolo paraspruzzi allacciato al forcellone. Il serbatoio contiene 16,6 litri ed è lo stesso della sorella Brutale 675/80; stesso discorso per il frontale, mentre la forma del parafango anteriore presenta alcune differenze.

Anche il motore ha una voce nota: è il tre cilindri 800, già montato sulla F3 e sulla Brutale 800, con 125 CV atti a portare al massimo la velocità, considerando anche il peso lieve. Senza contare l’ABS di serie, le sospensioni regolabili e la forcella da 43 millimetri griffata Marzocchi. La Dragster inoltre può vantare un opulento corredo elettronico: tre mappature, controllo di trazione (regolabile su otto livelli), cambio elettroassistito.

Le differenze più grandi, rispetto alla sorella maggiore Brutale, riguardano più che altro i piani bassi: cerchi nuovi con maxi pneumatico 200/50. Nuovi poggiapiedi con paratacchi costruiti su e impianto frenante Brembo con pinze radiale a quattro pistoncini. I dischi anteriori sono da 320 millimetri quello posteriore da 220 millimetri. Due colori, solo due: il bianco o il grigio. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Motori
TEST DRIVE
3 gior
V60 D4 Cross Country, oltre i confini
L’accogliente wagon svedese declinata nell’allestimento crossover si lascia apprezzare per l’isolamento aggiuntivo, senza perdere le conosciute ad apprezzate qualità stradali delle altre versioni.
TEST DRIVE
4 gior
Mazda3 Skyactiv-X, arriva la rivoluzione nel motore a scoppio
La nuova media giapponese porta in dote il 2.0 benzina con accensione spontanea da 180 cv, che promette più efficienza e minori consumi. Abitacolo accogliente, bagagliaio sufficiente.
TEST DRIVE
1 sett
Ford Ranger Raptor, fascino e qualità d’Oltreoceano
Allestito da Ford Performance, è rinforzato, allargato, rialzato per un look tutto muscoli: in 4x4 è spettacolare, ma va bene anche su asfalto. Forte di un 2.0 TD da 213 cv con cambio a 10 marce.
TEST DRIVE
1 sett
Porsche 911 GT2 RS, in pista a Misano Adriatico
Una giornata da piloti: abbiamo provato la più potente delle 911 affrontando cordoli e staccate, gestione delle gomme ed esuberanza dei 700 cv del suo boxer 3.8 biturbo. Ecco come è andata.
PRIME IMPRESSIONI
1 sett
Renault Captur, cambia tutto tranne lo stile
La seconda generazione del crossover segue la scia della Clio e conserva un design “di casa”, in verità evoluto per stile e dimensioni accresciute. Con comfort e accoglienza in evidenza.
Novità
1 sett
Anche Mazda si dà all’elettrico: arriva il crossover MX-30
Strizza l’occhio al fuoristrada ma insiste sulla linea sportiva, ispirata alle coupé. Sotto il cofano un’unità elettrica da 143 cv. Sarà in vendita dalla seconda metà dell’anno prossimo.
TEST DRIVE
2 sett
Hyundai i30 Fastback N, gustosa e pure “cattiva” a comando
Alla grinta del 2 litri turbo da 275 cv, la due volumi con allestimento sportivo N Performance abbina una guida notevolmente reattiva ed incisiva: il coinvolgimento è assicurato.
TEST DRIVE
2 sett
Ford Mondeo Hybrid Wagon, l’economia è servita
La versione ibrida permette una marcia docile e briosa con consumi sempre piacevolmente contenuti. Spazio ed accoglienza generosi ne accompagnano il carattere fluido e rilassante.
NOVITA'
3 sett
Yaris, la compatta Toyota sempre più regina in città
La nuova generazione conserva ingombri “tascabili”, con più abitabilità e look ispirato. Disporrà di tutti gli ausili attivi alla guida, insieme alla variante ibrida ben più potente ed efficiente.
TEST DRIVE
3 sett
718 T: la Porsche Cayman “semplice” sa come farsi adorare
L’allestimento semplificato esalta le doti dinamiche della compatta coupé, attrezzata accuratamente sul piano tecnico: sterzo eccezionale e boxer da 300 cv regalano un “sapore” particolare.
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile