keystone
STATI UNITI
10.07.18 - 20:360

Privacy e dubbi: è pressing su Apple e Google

Il mirino di alcuni parlamentari è puntato sui servizi di localizzazione e gli assistenti vocali degli smartphone

NEW YORK - La politica americana in pressing su Apple e Google per la tutela della privacy. In una lettera indirizzata agli amministratori delegati di Cupertino e Mountain View, Tim Cook e Larry Page, alcuni parlamentari americani chiedono informazioni e spiegazioni sulla tutela della privacy garantita dai due colossi.

L'attenzione è puntata sulla localizzazione degli smartphone anche quando la funzione è disabilitata e sulla possibilità che le assistenti vocali come Siri possano ascoltare e registrare conversazioni.

Apple e Google finora sono riuscite con successo a prendere le distanze dallo scandalo di Facebook sui dati con Cambridge Analytica. Ma il caso ha sollevato perplessità sulla condotta dei colossi dell'hi tech. Apple - riporta il Financial Times- non commenta la lettera indirizzata a Cook. Google assicura invece la sua collaborazione: "tutelare la privacy dei nostri utenti e i loro è di estrema importanza. Risponderemo alle domande che ci vengono poste".

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
Tags
privacy
google
apple
pressing
apple google
TOP NEWS Finanza
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report