Keystone
GIAPPONE
19.06.18 - 11:320

Suzuki non produrrà più auto in Cina

L'idea del marchio nipponico è di spostare gli impianti in India dopo 20 anni di produzione nella Repubblica Popolare

TOKYO - Suzuki è pronta a interrompere la produzione di auto in Cina e spostare i propri impianti di assemblaggio in India, dove controlla una quota di mercato maggiore.

I dirigenti della casa auto giapponese sono in trattative per sciogliere la joint venture con la partner cinese Changan Automobile, anticipa la televisione pubblica giapponese Nhk, dopo la cancellazione di un simile accordo a inizio mese con un'altra concessionaria di Pechino.

Il disimpegno significa l'uscita dal primo mercato auto a livello mondiale dopo una presenza che dura da quasi 20 anni. I clienti cinesi sono sempre più inclini a scegliere macchine di lusso, spiega la Nhk, in linea con la crescita dei redditi personali, mentre i principali modelli offerti da Suzuki sono vetture di piccole dimensioni.

Il governo cinese, inoltre, impone ai produttori presenti in Cina di vendere una percentuale di auto elettriche, che sono invece assenti nel listino di Suzuki.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile