CONFEDERAZIONE
24.04.18 - 10:200

Troppi letti nelle case per anziani, ma non in Ticino

In Svizzera il tasso di occupazione scende: si fa più ricorso a cure ambulatoriali e alloggi assistiti

LUGANO - Tanti letti vuoti nelle case di cura elvetiche. Il numero di anziani cresce, ma il ricorso alle residenze per anziani diminuisce: non è un paradosso, ma l'esito di un cambiamento culturale e di un investimento in strutture e opportunità alternative, come servizi ambulatoriali e alloggi assistiti.

A dirlo è uno studio pubblicato poco fa da Credit Suisse, che segnala anche come il Ticino sia però in controtendenza. Mentre nella Svizzera tedesca il tasso di occupazione dei posti di lungodegenza è sceso al 94% in media, e in alcuni casi addirittura sotto il 90%, qui resta superiore al 98%. 

Il fabbisogno di posti letto in Ticino resta dunque elevato. Gli economisti che hanno elaborato i dati forniti dall'ufficio federale della sanità pubblica ritengono però che di qui al 2040 - quando gli over 80 passeranno da 430mila attuali a 870mila - anche nel resto della Svizzera tornerà a crescere. Si stimano, secondo uno scenario prudente, circa 30mila posti di cui si avrà bisogno in vent'anni.

Diminuiranno cioè i pazienti che necessitano di cure leggere, in grado dunque di farsi bastare un supporto esterno. Ciò detto, aumenteranno anche gli alloggi con assistenza, che nelle previsioni dovrebbero quasi raddoppiare: dagli attuali 25mila a 45mila. 

 

 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
Elena Melone 1 anno fa su fb
Sono anche troppo care le case per anziani, pensando che il personale è pagato da schiffo. I soldi se li intasca chi non sa neanche cosa vuol dire lavorare in quei posti
Chris Tai 1 anno fa su fb
oltretutto personale frontaliero :(
miba 1 anno fa su tio
Come mai se in Ticino i posti letti scarseggiano l'organizzazione Tertianum AG qualche giorno fa ha fatto una campagna di vendita/marketing in tutto il cantone?
curzio 1 anno fa su tio
@miba Forse per attirare anziani facoltosi da altri cantoni? Quegli stessi anziani che quando erano giovani e sani hanno pagato i contributi nei loro rispettivi cantoni. Poi, dopo il pensionamento, decidono di trascorrere il tramonto della loro vita nella "Sonnenstube Tessin". E noi ci meravigliamo se i costi sanitari in Ticino sono superiori a quelli in altri cantoni...
miba 1 anno fa su tio
@curzio Ciao curzio, ti ringrazio per la tua osservazione (hai ragione) ed hai anche ragione sul fatto dei costi sanitari nel nostro cantone. E qui intravvedo l'ennesima "paciugata" del nostro cantone e cioè che che questi (Tertianum AG) hanno costruito un business enorme con gli anziani, che come dici tu giustamente "caricano" i costi sanitari del nostro cantone, che probabilmente pagano le imposte a Zugo o Zurigo (se poi le pagano...) e che i nostri anziani non facoltosi devono stare in lista d'attesa, Ah, ultima chicca: mi risulta che la persona anziana mantiene il suo ultimo domicilio e non acquisisce quello della casa anziani. Morale della favola i "facoltosi" pagano quindi le imposte oltre Gottardo e non in Ticino.,,,
Pepperos 1 anno fa su tio
8500chf mensili + 1000 CHF di spese cassa malati! Casa anziani Grigioni ( namma )
TOP NEWS Finanza
STATI UNITI
1 anno
I bitcoin consumano quanto l'Ohio
La richiesta di potenza di calcolo, e quindi di energia, è in continuo aumento
IMMAGINI
CANTONE
1 anno
Dal Ticino alla Nuova Zelanda con un "semplice" tagliacarte
Realizzato in plastica eco-friendly da un designer emergente di Mendrisio, verrà distribuito, gratis, nel mondo per sensibilizzare sul rispetto per l'ambiente
ITALIA
1 anno
Scatta l'obbligo di origine per sughi e salse
Il provvedimento è mirato a rafforzare il rapporto tra produttori e trasformatori e a garantire i consumatori dall'inganno dei prodotti coltivati all'estero ed importati
SVIZZERA
1 anno
Manor richiama i falafel, pericolo listeriosi
La Manor ha richiamato il prodotto "8 falafels (pois chiches, carottes & coriandre)" di marca "l'atelier Blini", numero di lotto 182651
EUROPA
1 anno
Ryanair dice basta al trolley gratuito
Dal primo novembre non sarà più possibile viaggiare con un trolley di dimensioni ridotte gratuitamente, neanche imbarcandolo in stiva come avviene invece oggi
CINA / STATI UNITI
1 anno
Dazi, colloqui «costruttivi e schietti» con Washington
Pechino ha in ogni caso presentato ricorso al WTO nei confronti della misura da 16 miliardi di dollari
BERNA
1 anno
Bolle di sapone pericolose ancora in circolazione
Riscontrata una contaminazione microbiologica con il germe patogeno Pseudomonas aeruginosa
CINA / STATI UNITI
1 anno
Dazi, tariffe reciproche da 16 miliardi
Le misure, corrispondenti alla seconda tranche voluta dal presidente americano, sono entrate in vigore nelle scorse ore
TICINO/ITALIA
1 anno
«Qui è vietato fallire, ma anche avere successo»
Secondo Francesca Corrado, che ha fondato la prima scuola di fallimento, manca il diritto di sbagliare ma anche quello di considerarsi riusciti se non si "sfonda"
SVIZZERA
1 anno
I dipendenti della Posta non hanno fiducia nell'azienda
L'approvazione nei confronti della direzione si sarebbe deteriorata molto nell'ultimo anno anche a causa dello scandalo AutoPostale
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile