EUROPA
17.04.18 - 09:050
Aggiornamento 15:58

Guerra Coop-Nestlé, prove di pace

Lo scontro con i dettaglianti, che hanno tolto dagli scaffali diversi prodotti giudicati troppo cari, potrebbe risolversi a breve: sarebbe stato raggiunto un compromesso

ZURIGO - La vertenza che oppone Nestlé ai grandi dettaglianti europei potrebbe essere risolta: stando a quanto afferma l'edizione odierna della Frankfurter Allgemeine Zeitung (FAZ) le parti avrebbero trovato un compromesso su ribassi e condizioni di vendita.

Secondo il quotidiano tedesco, che cita una fonte che avrebbe partecipato alle discussioni, l'accordo con Agecore non sarebbe però ancora stato firmato: questo avverrà nei prossimi giorni.

Agecore è un'alleanza di acquisto creata nel 2015 da importanti dettaglianti europei: vi fanno parte la svizzera Coop, la tedesca , Edeka, la francese Intermarché, la belga Colruyt, l'italiana Conad e la spagnola Eroski.

Insieme questi marchi contribuiscono secondo stime a circa due miliardi di franchi al fatturato di Nestlé e hanno mosso critiche per i prezzi di acquisto giudicati troppo elevati. Non avendo ottenuto ragione hanno cominciato a togliere dagli scaffali numerosi articoli della multinazionale di Vevey (VD).

Stando alla fonte citata dalla FAZ Nestlé si è mostrata pronta a fare concessioni riguardo a un maggiore contributo nelle campagne pubblicitarie comune.

Nessun commento ufficiale a queste indiscrezioni è arrivato dalle parti coinvolte.

 
 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
Tags
nestlé
dettaglianti
TOP NEWS Finanza
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report